Il Milan schiaccia il Benfica: 2 a 1

Finisce con il Milan che domina la partita di Champions al Meazza. Anche se un gol-beffa di Gomes all'ultimo secondo del recupero, al 47' rende più amara la vittoria. Gran gioco della squadra di Ancelotti che ritrova Rui Costa come avversario. Prima va in gol Pirlo al 9' su punizione, poi Inzaghi colpisce al volo e raddoppia al 23'. <a href="/a.pic1?ID=207061" target="_blank"><strong>La Lazio rimonta sull'Oympiakos: 1 a 1</strong></a>

Milano - Milan in vantaggio sul Benfica nella partita di Champions. Gli uomini di Ancelotti dominano i portoghesi giocano alla grande: il primo tempo si conclude con un vantaggio rotondo: 2 a 0. Ad andare in golo al Meazza è un grande Pirlo che infila il Benfica con una bella punizione da circa 20 metri: la palla s'insacca all'incrocio dei pali, Quim tocca ma non riesce a respingere. E' il 9'. Il Milan insiste e schiaccia i portoghesi che cercano di limitare i danni. Belle azioni rossonere con Kakà e Pirlo in grande spolvero. Ma al 22' Rui Costa impegna Dida con una grande parata e subito dopo Cardoso di testa colpisce il palo, con Dida fermo in porta. Poi al 23' contropiede micidiale lanciato da Kakà che serve Pirlo, il centrocampista imbecca alla perfezione Inzaghi che colpisce al volo di destroe va in gol. E' il 2 a 0. Ed il 60 gol per Super Pippo che, finchè resta in campo, fa impazzire la difesa di Chamaco.
Nel secondo tempo il Milan costruìsce diverse azioni da gol ma non riesce più a concretizzare e nel recupero, al 47', arriva il gol beffa all'ultimo secondo di gara: Katsouranis scende sulla sinistra e mette in mezzo un pallone che Nuno Gomes appoggia in rete da due passi colpendo la palla sottomisura.
Applausi di San Siro per l'ex Rui Costa quando lascia il campo nel secondo tempo, scambiando la maglia con Seedorf. prova superba per Pirlo, protagonista e grande trascinatore, con un Kakà in vena di belle giocate in avanti. Per il Milan, convincente in "formula Champions" comunque qualche "distrazione" di troppo in difesa, ma questo non va a demerito della squadra, superiore in tutto a un Benfica che alla fine ha raccolto molto più di quanto meritasse.

Milan (4-3-2-1): Dida, Oddo (36' st Bonera), Nesta, Kaladze, Jankulovski, Gattuso, Pirlo, Ambrosini, Kakà, Seedorf (30' st Emerson), Inzaghi 7 (39' st Gilardino). (16 Kalac, 17 Simic, 19 Favalli, 32 Brocchi). All.: Ancelotti.
Benfica (4-2-3-1): Quim, Luis Felipe, Edcarlos, Miguel Vitor (28' st Binya), Leo, Maxi Pereira, Katsouranis, Di Maria, Rui Costa (42' st Nuno Assis), Cristian Rodriguez, Cardozo (17' st Nuno Gomes) (24 Butt, 22 Nelson, 32 Ribeiro, 19 Bergessio). All.: A.Camacho. Arbitro: Riley (Ing). Reti: nel pt 9' Pirlo, 23' Inzaghi; nel st 47' Nuno Gomes. Angoli: 6-4 per il Milan. Recupero: 1' e 2'. Ammoniti: Cardozo e Inzaghi per gioco scorretto. Spettatori: 38.358.