"Schumacher resta stabile"

La portavoce del pilota in coma farmacologico da domenica: "La buona notizia è che non ci sono cambiamenti"

Michael Schumacher ha trascorso "la notte tranquilla e le sue condizioni sono stabili", come ha spiegato oggi la sua portavoce, Sabine Kehm, che ha incontrato la stampa nell’ospedale di Grenoble in cui il campione di Formula Uno è ricoverato da domenica. "La buona notizia è che non ci sono significativi cambiamenti", ha detto la storica rappresentante del pilota tedesco, "È stato monitorato tutta la notte e il fatto che la pressione intracranica non sia aumentata è positivo. Le sue condizioni restano però critiche e sul futuro non ci si può ancora sbilanciare".

Secondo i medici Schumacher "sta leggermente meglio, ma non è ancora fuori pericolo". Il campione di Formula Uno ha trascorso l’inizio del Nuovo Anno in ospedale, con la sua famiglia al capezzale. I medici sono incerti sul futuro anche dopo la nuova operazione per rimuovere il coagulo di sangue nel cervello. Il campione ha battuto violentemente la testa su una roccia mentre sciava domenica, trasferendosi da una pista all’altra, nella lussuosa stazione sciistica di Meribel. Un breve tratto di fuoripista in cui affioravano delle rocce: la caduta è stata così violenta che il suo casco si è spaccato in due.

Anche in ospedale, il campione di di Formula Uno non riesce a sfuggire ai paparazzi: una persona vestita come un prete, probabilmente un giornalista, ha cercato di avvicinarsi alla sua stanza. "Ci sono stati diversi fatti curiosi qui in ospedale", ha detto Sabine Kehm, "C’è stata una persona vestita come un prete che ha cercato di avvicinarsi a Michael. Chiedo a tutti di permettere ai dottori di lavorare e di lasciare in pace la famiglia di Michael".