Toyota, la tecnologia riduce i tempi di lavorazione della canna da zucchero

L'applicazione estesa può incrementare il raccolto<BR> di colture differenti

Toyota Motor Corporation ha annunciato la creazione di una tecnologia di analisi genetica in grado di ridurre in maniera significativa i tempi necessari alla lavorazione della canna da zucchero e al miglioramento delle prestazioni dei propri impianti, grazie alla collaborazione con il Centro Nazionale per le Ricerche Agricole per la Regione di Kyushu Okinawa. TMC ha infatti messo a punto una tecnologia di analisi del DNA (acido desossiribonucleico) ad alta velocità, sulla quale il KONARC ha determinato le performance nella lavorazione della canna da zucchero e TMC ha lavorato per lo sviluppo delle analisi genetiche.
Il miglioramento degli impianti agricoli convenzionali coinvolge il processo di selezione ed incrocio di varietà affini tra loro, basato sui numerosi dati raccolti in passato, e quindi la valutazione della progenie sul lungo termine e la selezione di una nuova progenie che presenti le proprietà desiderate. In sostituzione di tale iter, la nuova e rivoluzionaria tecnologia di lavorazione delle colture, basata sulla selezione assistita da marcatori, ottiene la previsione delle performance mediante informazioni genetiche, ed è già stata utilizzata per la selezione di riso e granturco. Nonostante ciò, le grandi dimensioni del genoma della canna da zucchero ne rendono difficoltosa l'analisi genetica, determinando quindi una non facile applicazione della selezione assistita da marcatori.
Per far fronte a tale difficoltà, TMC ha sviluppato una propria tecnologia di analisi del DNA ad alta velocità basata su una tecnologia microarray* che consente una genotipizzazione più veloce e precisa. Grazie a questa nuova tecnologia TMC ha creato una mappa genetica della canna da zucchero cinque volte più accurata rispetto alle mappe precedenti, rendendo così possibile l'identificazione delle posizioni dei geni e l'utilizzo di tali informazioni per la creazione di una canna da zucchero di qualità superiore.
TMC crede che lo sviluppo di una nuova tecnologia di analisi genetica possa costituire un notevole passo in avanti per raggiungere l'obiettivo della diminuzione del 50% del periodo necessario al miglioramento della canna da zucchero, e prevede che tali progressi possano condurre all'aumento dei raccolti della canna da zucchero attraverso la creazione di varietà dal maggiore contenuto di zucchero ed una superiore resistenza alle malattie.
TMC e KONARC hanno presentato questa nuova tecnologia di analisi genetica presso il 33o Meeting Annuale della Società di Biologia Molecolare Giapponese, che si è svolto le scorse settimane a Kobe, in Giappone.
TMC è impegnata nello sviluppo di tecnologie atte all'incremento dei raccolti con l'obiettivo di sostenere un utilizzo esteso dei biocarburanti. La tecnologia di analisi ad alta velocità del DNA che giace alla base della tecnologia di analisi genetica annunciata oggi può infatti essere applicata non soltanto alla canna da zucchero, ma anche ad altre varietà di piante che presentino un genoma di grandi dimensioni. TMC crede che questa tecnologia di analisi ad alta velocità del DNA possegga inoltre un potenziale tale da offrire vantaggi anche nel campo della produzione alimentare e della salvaguardia dell'ambiente. Per abilitare un utilizzo esteso di questa tecnologia Toyota ha inoltre deciso di rendere accessibili tutte le informazioni raccolte.