11 Settembre: tutti i numeri della strage

A dieci anni dagli attentati che sconvolsero l'America, e il mondo intero, abbiamo elencato tutte le cifre significative: dal triste bilancio delle vittime al numero degli attentatori. L'altezza degli edifici distrutti e quella della nuova Freedom Tower progettata da Libeskind. E molti altri... <strong><a href="/11_settembre/speciale-id=130-tipo=100-rss=0">11/9 DIECI ANNI DOPO - I VOSTRI RICORDI</a></strong>

Undici nove (nine eleven in inglese). I due numeri che indicano la data della strage delle Torri gemelle sono scolpiti nella memoria. Ma sono molti altri i numeri importanti, il primo di tutti è quello delle vittime: 2974 in totale. A morire per il crollo delle Torri furono 2.763 persone: 2.165 dentro i grattacieli, 441 tra poliziotti e pompieri, 157 a bordo degli aerei. Poi c'è il numero degli attentatori-kamikaze: diciannove, divisi su quattro aerei.

Gli attentati Un Boeing 767 dell'American Airlines si schianta a Manhattan contro la Torre Nord del World Trade Center. Sono le 8.46 del mattino. Dopo 17 minuti, alle 9.03, un altro Boeing 767 (United Airlines) colpisce la Torre Sud. Alle 9.37 i terroristi attaccano il Pentagono, a Washington, con un Boeing 757 dell'American Airlines (189 morti: 125 civili e militari, 64 a bordo dell'aereo). Il quarto attentato fallì per la ribellione dei passeggeri: il Boeing 757 della United Airlines (44 persone a bordo) si schianta in aperta campagna in Pennsylvania. Sono le 9.37. Probabilmente, secondo i piani dei terroristi, avrebbe dovuto colpire la Casa Bianca. In cinquantuno minuti quattro terribili attentati.

I numeri delle Torri gemelle Realizzate su progetto dell'architetto Minoru Yamasaki, le Twin Towers furono inaugurate nel 1973. Ciascuna delle torri aveva 110 piani: superavano l'altezza di 415 metri, con una superficie occupata di 63,4 m × 63,4 m. Trentacinquemila i dipendenti delle 430 società che avevano sede (o uffici) nei due grattacieli. All'interno di  alcuni caveaux erano custoditi 3.800 lingotti d'oro. Complessivamente il World Trade Center era costituito da sette grattacieli, i tre più bassi erano di 9 piani. Gli attacchi terroristici portarono alla distruzione dell'intero complesso, compresi gli edifici minori. 

Il nuovo grattacielo: 541 metri I lavori per l'estrazione delle macerie non erano ancora terminati che già, in America, si pensava a ricostruire i grattacieli distrutti. La ricostruzione del World Trade Center è affidata all'architetto Daniel Libeskind e al suo Master Plan for the New World Trade Center. L'edificio di punta, la Freedom Tower, sarà alto 541 metri. Si tratta di un numero simbolico di estrema importanza per gli Stati Uniti: l'altezza espressa in piedi, infatti, è pari a 1776, l'anno della Dichiarazione di indipendenza degli Usa.