Dal '59 un punto di riferimento per alunni in difficoltà e non solo

Fondato nel '59 dalla professoressa Eleonora Alfieri, l'obiettivo dell'Istituto Campania è sempre stato quello d'aiutare i ragazzi che, per vari motivi, hanno difficoltà a completare il percorso scolastico. Diretto dall'88 da Fabio Brandinali, l'Istituto ha un'ampia offerta che parte dalla scuola media per arrivare a Ragioneria, Periti informatici, liceo classico, scientifico, linguistico e dello sport, che si propone d'integrare cultura sportiva e studio teorico. Un percorso di studi aperto ad atleti di livello agonistico o a studenti che desiderano coltivare la loro passione sportiva, senza tralasciare una robusta preparazione scientifica e linguistica. Finalizzato al proseguimento degli studi in ambito universitario offre anche la possibilità d'accedere, direttamente o indirettamente (con corsi di specializzazione) all'attività produttiva. L'Istituto prepara i giovani all'università o a entrare nel mondo del lavoro in un contesto «tranquillo e serio in cui lo studente può esprimere serenamente le proprie potenzialità lavorando con un'assistenza continua di docenti selezionati, in classi con un numero limitato d'allievi e una didattica rigorosa», spiega il preside Fabio Brandinali. Fiore all'occhiello è il dopo scuola che i ragazzi possono frequentare dal lunedì al giovedì dalle 15 alle 18: un tassello importante dell'offerta dell'Istituto che fornisce una ulteriore garanzia alle famiglie che, causa il lavoro, non riescono a seguire i ragazzi. Frequentando la scuola anche il pomeriggio, gli studenti apprendono un metodo di studio, risolvono subito i dubbi e i problemi che possono avere avuto nelle lezioni della mattina, coltivano amicizie anche al di fuori dei compagni di classe e imparano a vedere la scuola non come il luogo dove si studia e basta, ma il centro del proprio mondo.