Abbandonata dal marito, Galina Berezovskij si consola con 227 milioni di euro

Tanto ha dovuto sborsare l'oligarca russo Boris per separarsi dalla moglie. Secondo assegno più sontuoso dopo i 522 sborsati alla moglie dal golfista Tiger Woods. A un incollatura l'altro Roman Abramovic fermo a 300 milioni ma di dollari, 184 in euro. Entra in classifica anche il «signor» Madonna, costato alla cantante italo-americana qualcosa come 67 milioni

Milioni come noccioline, a decine a centinaia, di dollari, sterline o euro. Sono le cifre che girano a ogni divorzio di qualche riccastro o riccastra sparsi nel globo terracqueo. Non si è ancora spenta l'eco per il 750 milioni di dollari (522 in euro) che Tiger Woods, l'assatanato giocatore di golf avrebbe sborsato per separarsi dalla moglie, che già si parla di altre centinaia di milioni, in sterline questa volta, che Boris Abramovic Berezovskij,65 anni, avrebbe pagato alla moglie Galina Besharova: 200 milioni, che in euro fanno 227. Più o meno quel che l'altro Abramovic, Roman Arkad'evic, avrebbe versato alla moglie per convolare a nuove nozze con la nuova fiamma.
Tra i due Abramovic, oltre al cognome e alla nazionalità, corrono del resto parecchio analogie. Entrambi «oligarchi» con residenza a Londra, dopo il dissolvimento dell'Unione sovietica hanno fatto fortuna in maniera piuttosto disinvolta. In particolare Boris Berezovskij, tanto da essere accusato di essere uno dei capi della mafia russa, condannato in contumacia nel suo paese e ora in esilio dorato nel Regno Unito dove ha continuato a prosperare e fare affari. Nel vortice dei milioni e miliardi di dollari-euro-sterline è finito anche il suo matrimonio, approdato l'altro giorno davanti all'Alta Corte di Londra. Dopo appena 10 minuti, i due hanno siglato «un accordo amichevole», considerato il più ricco nella storia del diritto britannico: la cifra esatta toccata Besharova, 52 ani, sposata da 18 anni con Berezocsky, ma che ha vissuto con lui appena due anni, dandogli però due figli, non è nota ma potrebbe superare i 200 milioni di sterline, appunto 227 milioni di euro.
Dopo l'udienza, Berezovsky -che da 16 anni vive con la sua nuova compagna Yelena Gorbunova, 42 anni, da cui ha avuto due figli, ha detto di aver «sempre creduto nella giustizia britannica» e di averne avuto la riprova. Alla Besharova, pare convinta al divorzio perché irritata dal fatto che ormai si parlasse della Gorbunova come la «moglie» del magnate russo, andranno cash, azioni e anche la lussuosa residenza vicino Kensington Palace in cui vive a Londra insieme ai due figli adolescenti.
Cifra che farà arrossire di vergogna la moglie del tycoon delle assicurazioni, John Charman: liquidata con 48 milioni di sterline, 54 in euro, nel 2006. Assegno già surclassato due anni dopo dagli 87 milioni di euro incassati dalla signora McCartney, Heather Mills nel 2008. Comunque bazzecole rispetto a quanto avrebbe ottenuto Elin Nordegren per diventare ex signora Woods. La moglie, più volte tradita, dell'asso del golf avrebbero raggiunto un accordo che le farà intascare 750 milioni di dollari, 522 in euro. E non è andato giù leggero neppure Guy Ritchie che, dopo otto anni di matrimonio, avrebbe salutato la cantante Madonna con un fazzoletto zuppo di lacrime in mano e un assegno da 67 milioni di euro nell'altra.
Ma tornando agli oligarchi russi, anche a Roman Abramovic, 45 anni, è costato caro separarsi dalla moglie. La dolce signora Irina Vyacheslavovna Malandina, ex-hostess dell'Aeroflot nonché madre dei suoi 5 figli, aveva infatti chiesto metà dell'intero patrimonio, stimato attorno ai 15 miliardi di euro. Ma alla fine ha dovuto «accontentarsi» di 300 milioni di dollari, pari 184 milioni di sterline. Poca cosa per il plutocrate rispetto alla gioia di potersi abbandonare nella braccia della trentenne la modella russa Daria Zhukova.