Adesso con Renault Zoe elettrica ci si permette la gita fuori porta

La batteria da 41 kWh garantisce 300 km reali di autonomia

Cesare Gasparri Zezza

La nuova versione Zoe Z.E. 40 con la batteria 41 kWh e una autonomia di 300 km reali, rompe quella barriera psicologica che fino a oggi relegava le vetture elettriche solo a un uso cittadino. Abbiamo provato Zoe in Portogallo su un magnifico percorso che ci ha portati dall'aeroporto di Lisbona a Òbidos, passando per Cascais. Ci viene assegnata una Zoe Bose, la top di gamma che si contraddistingue per la selleria in pelle e il sistema audio Bose con 7 altoparlanti dal colore grigio itrio. Impostato l'itinerario sul Tom Tom Live con schermo da 7 in grado di interfacciarsi con dispositivi iOS o Android, lasciamo silenziosamente l'aeroporto e scorrendo sull'E1 ci immergiamo nel traffico. Passato lo stadio del Benfica ancora agglomerati urbani, poi finalmente la costa.

Non incrociamo vetture elettriche, solo qualche ibrida. Passiamo Cascais, qui venne a vivere l'ultimo Re d'Italia dopo il referendum che vide gli italiani scegliere la Repubblica. Uno stop per rifocillarci, poi di nuovo in auto. I sedili anche se un po' piccoli sono molto comodi. La plancia è sobria e tutti gli indicatori sono ben illuminati e di facile lettura. Affondiamo un po' sull'acceleratore e la spinta è davvero niente male se si pensa che si possono raggiungere i 100 km/h in 8 e i 135 di velocità massima. Piove e tira un forte vento dall'Atlantico. Alla pioggia, sul nostro parabrezza, si sommano gli schizzi delle onde che con violenza si infrangono a pochi metri da noi. Un' altra sosta per ammirare il mare e la sua forza. Quando rientriamo in auto sembriamo dei pulcini zuppi e infreddoliti così impostiamo il climatizzatore ad una temperatura tropicale. La strada ci porta verso l'interno, si sale. Diamo fondo all'acceleratore e cambiamo ritmo di guida. Portiamo le gomme al limite, le sentiamo graffiare l'asfalto; sterzo e sospensioni lavorano in perfetta sinergia. Arriviamo ad Òbidos con la strada illuminata solo dai proiettori della Zoe. Il parcheggio è dotato di una presa di corrente. Serviranno 30 minuti se è corrente industriale da 43 kilowatt o 9 ore se residenziale da tre kilowatt. Andiamo a cena monitorando la carica da remoto tramite lo smartphone. Operazioni molto facili con la app My Z.E. Connect. Rifletto sull'assenza di incentivi in Italia per l'acquisto di vetture elettriche e sull'ennesimo blocco del traffico in arrivo nelle grandi città. In Italia la nuova Zoe Z.E.40 parte da 25.000 euro, e una rata di 69 euro mensili se si sceglie la modalità con il noleggio batterie, oppure 33.000 euro se si sceglie di averle di proprietà.