Agriturismo, la vacanza a due passi da casa

In provincia sono 58: c’è chi insegna a fare il pane e chi coccola i clienti con docce aromatiche anti stress

Raffaella Regina

Estate, profumi, colori, il caldo e la voglia di staccare dalla routine. Quante volte soffocati dagli impegni e dallo stress sogniamo di fuggire lontano? Quello che sicuramente non ci verrebbe in mente è l’idea di fuggire «vicino». La nostra regione, pur non affacciandosi sul mare, offre paesaggi e sapori esclusivi. Il modo migliore per scoprirli? Gli agriturismi.
Per queste ragioni nasce «Agriturismo in Lombardia», la prima guida gratuita agli agriturismi lombardi. Il volume, realizzato dall’assessorato regionale all’Agricoltura e dall’Ersaf, conta 192 pagine. Si può trovare negli «Spazio Regione» di ogni capoluogo di provincia, a Milano in Via Fabio Filzi 22. La guida è divisa per province e presenta l’elenco completo degli agriturismi; ogni struttura viene definita attraverso l’uso di icone che ne descrivono schematicamente le peculiarità.
Tra le singole realtà territoriali presenti nel volume, la provincia di Brescia è quella maggiormente rappresentata con ben 185 strutture, seguita da Mantova (135). Milano, con 58 strutture, si piazza al sesto posto subito prima di Sondrio che ne conta 56. La provincia milanese è in parte svantaggiata perché caratterizzata dalla presenza dell’area urbana più estesa di tutta la Penisola. Ciò nonostante non sono pochi i luoghi in cui la natura, splendidamente addomesticata dalla mano dell’uomo, offre momenti di grande qualità. L’agriturismo nel milanese ne è una concreta dimostrazione, le strutture meneghine offrono ai loro clienti le più disparate attività oltre alla classica offerta di ristorazione e pernottamento.
Tra le strutture più attrezzate troviamo l’Agriturismo Cascina Gaggioli in via Selvanesco, la tipica cascina lombarda a corte quadrata. Sul lato sud, oltre allo spaccio aziendale, si può trovare una «club house», uno spazio riservato a coloro che frequentano la cascina per attività ippiche. L’Agriturismo Cascina Bullona a Magenta, invece, è dotato di una sala ricavata all’interno di un fienile che può ospitare aziende, scolaresche o gruppi per eventi di vario genere, come per esempio convegni, conferenze o corsi di aggiornamento.
Se vi interessa scoprire cos’è la permacultura non potrete resistere ai corsi organizzati dalla Cascina Santa Brera a San Giuliano. Qui potrete imparare i metodi per un utilizzo sostenibile della terra e dei suoi prodotti, oppure mettere in pratica i consigli degli esperti su come fare il pane in casa, autoprodurre saponi, creme e addirittura pannelli solari. All’interno del Parco Adda Nord, località Truccazzano, sorge invece la Cascina Rosina. Qui si possono fare splendide passeggiate a piedi o a cavallo; oppure escursioni in mountain bike sfruttando i diversi percorsi studiati per accontentare le esigenze di ogni ospite. I visitatori potranno raggiungere con questi mezzi le rive dell’Adda percorrendo strade chiuse al traffico e immerse nella natura.
Infine per tutti coloro che amano coccolare corpo e mente, l’Agriturismo Cascina Caremma, situato a soli 30 chilometri da Milano, a Besate, e immerso nel parco del Ticino, offre svariate attività. Una biosauna per riscaldare il corpo, bagni di vapore con cromoterapia per eliminare le tossine, docce aromatiche e tonificanti, pedane in legno riscaldato per il relax e molto altro ancora.
Gli agriturismi lombardi sono questo ma non solo. In un mondo in cui «lontano» sta diventando sempre più spesso sinonimo di «bello», questo volumetto rappresenta l’invito a guardare e assaporare le bellezze che abbiamo sotto gli occhi ma che raramente impariamo ad apprezzare.