AlphaElectric, e-mobility per le aziende

Coniugare il rispetto dell'ambiente, elemento centrale delle politiche di responsabilità sociale messe in atto da molte imprese, con il contenimento dei costi di gestione della flotta, obiettivo al quale i fleet manager si dimostrano oggi particolarmente sensibili. Per riuscirci, sono sempre più numerose le aziende che guardano con interesse alle potenzialità della trazione elettrica. A questo segmento di clientela Alphabet, fornitore di servizi per la mobilità aziendale del gruppo Bmw, propone AlphaElectric, la prima soluzione completa di e-mobility che comprende tutti gli aspetti legati all'elettrificazione della flotta, garantendo un'efficace integrazione dei mezzi a emissioni zero nel parco auto. È, in pratica, di un intero «ecosistema», lanciato in Italia a fine settembre, che include veicoli elettrici, consulenze personalizzate e servizi ad alto valore aggiunto.
«In quanto fornitore di vetture di ogni brand, esprimiamo pareri neutrali e proponiamo i modelli più recenti di tutte le case - spiega Andrea Cardinali, presidente e amministratore delegato di Alphabet -. La nostra offerta di e-mobility è configurata innanzitutto con gli elementi tipici del noleggio a lungo termine, come manutenzione, riparazione, assicurazione e pneumatici. In più, abbiamo un'intera gamma di soluzioni studiate ad hoc per la mobilità elettrica».
In tale ambito, si spazia dall'analisi del potenziale di elettrificazione al training per gli utilizzatori, dalla charge card (carta che permette di usufruire in qualsiasi momento dei servizi di ricarica erogati dalle infrastrutture pubbliche) all'Add-on Mobility, che garantisce la mobilità costante del cliente. «Tra tutti i servizi offerti - prosegue Cardinali - siamo particolarmente orgogliosi dell'Ept, uno strumento fornito da Energie Ingenieure GbR e Fraunhofer Institute, che consente di calcolare il potenziale di elettrificazione di una flotta in base alle percorrenze e ai tempi di sosta dei singoli veicoli, individuando quelli che meglio si prestano a essere sostituiti con mezzi elettrici. La sperimentazione del tool è stata condotta insieme a Deloitte, nostro cliente storico in Italia, che ha messo a disposizione il proprio parco circolante fornito da Alphabet. I primi risultati sono stati presentati il 31 ottobre in Assolombarda, al quarto Osservatorio sull'auto elettrica, mentre l'esito dello studio è stato esposto il 22 novembre al Fleet intelligence forum di Praga». Nella stessa sede Alphabet ha anche conquistato, proprio grazie ad AlphaElectric, il secondo posto all«'International Fleet Industry Award», riconoscimento istituito da Fleet Europe per premiare approcci e strumenti innovativi nell'ambito della gestione di flotte aziendali.