Alta tensione a Vieux Port: «Zar» ripudiati

Il patron, Piero Formenti (nella foto), vice presidente Ucina e presidente di Ebi, mantiene il solito aplomb, ma ha un diavolo per capello. A Cannes non c'è posto per i suoi «Zar», celebri battelli pneumatici conosciuti e apprezzati in tutto il mondo. Ma... «Non credo al boicottaggio», precisa Formenti. Invece, sotto la cenere brasa potrebbe covare qualcosa: il braccio di ferro tra Fin (Federazione delle Industrie Nautiche Francesi) e la società Reed Expositions France, organizzatrice della rassegna. E Fin, come la nostra Ucina, è un socio importante di Ebi.

«Sostanzialmente - aggiunge Piero Formenti - ci sono cantieri quasi sconosciuti che hanno 4-5 postazioni mentre a noi hanno riservato un solo posto nonostante Zar esponga ormai da tempo in tutto il mondo. A Genova presenteremo in anteprima mondiale il nuovo Zar 95 SL, l'ammiraglia della gamma Sport Luxury, in uno stand a terra e in banchina che ci permetterà di mettere in valore i nostri investimenti sfruttando la vetrina che dà un Salone Nautico unico al mondo, in costante e imponente crescita anche internazionale dopo gli anni difficili della crisi. In Costa Azzurra, invece, ci trattano come gli ultimi arrivati e quindi abbiamo deciso di non partecipare e annullare la prenotazione dello stand».

Nella vetrina di Cannes, oltre allo Zar 85Sl - prodotto di grande successo - Zar Formenti chissà magari avrebbe presentato in anteprima mondiale la sua ammiraglia, Zar 95Sl.

Quindi? Arrivederci a Genova...

AR