Altro rigore contro l'Inter. E Moratti sbotta:"Insomma, cinque volte di seguito dà fastidio"

Il patron nerazzurro difende la squadra dalle scelte arbitrali temendo una causalità dei rigori contro un pò troppo ricorrente. Ora si pensa alla Juve per il big match di sabato sera. Ma su Milito il presidente è critico: "Non è in forma"

Milano - Massimo Moratti il giorno dopo il mezzo passo falso della sua Inter contro l'Atalanta tira le somme e bacchetta gli arbitri. La polemica nasce per il quinto rigore contro subito dall'Inter, ma anche per la designazione dell'arbitro per il big-match di domenica prossima contro la Juventus. "Preoccupato per la designazione arbitrale di Inter-Juventus? Preoccupato...è inutile essere preoccupato perchè tanto è successo, quindi la preoccupazione è stata superata.Quello di ieri è un bravissimo arbitro, è stato certamente casuale: ma insomma, la casualità cinque volte di seguito dà fastidio".

E il presidente nerazzurro comunque guarda avanti e non vede nella partita con la Juve un'occasione per un riscatto dei suoi. "Macché riscatto... Inter-Juve è il famoso derby d'Italia, interessante per vedere la forma delle due squadre, la consistenza, per capire un po' come si potrà svolgere il campionato", ha spiegato Moratti.

"Certo i punti sono importanti anche in questa partita qui, ma non credo si possa parlare di riscatti, né da una parte né dall'altra", ha aggiunto. Ma il presidente ha criticato comunque la prestazione di Milito: "È mancato l’attacco, la finalizzazione. Milito appunto, non l’ho visto in gran forma".