Arriva il "Googlefonino?" L'iPhone diventa grande

Da questa estate saranno aggiunte alcune funzioni che renderanno il telefono trendy ancora più oggetto del desiderio: gli Mms, il "taglia, copia, incolla", il peer-to-peer. Apple: "Così saremo anni avanti alla concorrenza". Che però si sta attrezzando per rispondere

Hanno tutti detto: l'iPhone è un oggetto cool, ma non è il telefonino perfetto, anzi. E poi adesso arriva il «Googlefonino», in Italia già da oggi grazie a Tim, un nuovo smartphone firmato Htc con un software semplice e completo. Insomma: l'attacco alla Mela è partito, i concorrenti sono agguerriti e il mercato del «touch» comincia a farsi affollato. Sarà per questo insomma che negli ultimi mesi a Cupertino hanno lavorato duro per colmare le lacune, ed ecco che l'accusa principale all'icona tecnologica ideata dalla mente diabolica di Steve Jobs - cioè quella di non saper dare quello che moltissimi smartphone rivali ancorché meno belli - è venuta a cadere. Ecco in pratica che Apple è corsa ai ripari e ha annunciato il nuovo software «iPhone OS 3.0» con disponibilità immediata in versione beta per gli sviluppatori registrati.
Il nuovo software include oltre 1000 nuove applicationi interfaccia, connessioni Peer-to-Peer, un'interfaccia applicativa per gli accessori, accesso alla libreria musicale dell'iPod e le notifiche Push. In più Apple ha annunciato che saranno disponibili oltre 100 nuove funzioni per gli utilizzatori di iPhone e iPod touch a partire dfa questa estate, tra cui il «Taglia, Copia e Incolla» (la cui assenza era oggetto di feroci censure), gli MMS (idem), la visualizzazione panoramica per le mail, il testo e le note, il Bluetooth stereo, la sincronizzazione delle note con Mac e PC; e ancora: lo «shake» per attivare la funzione Shuffle, il controllo parentale per i programmi televisivi, i film e le applicazioni dell'App Store e il login automatico agli hot spot Wi-Fi. «Il nuovo iPhone OS 3.0, ci porterà anni avanti rispetto ai concorrenti» ha affermato Philip Schiller, l'uomo che in questo momento ha preso il timone dell'azienda da Jobs, ancora alle prese con le difficili cure a cui è sottoposto. Avanti ai concorrenti che adesso si stanno mettendo in pari e perfino poco oltre.
Detto che il nuovo software sarà disponibile per gli utilizzatori di iPhone e iPod touch questa estate (per chi possiede il melafonino l'aggiornamento sarà gratuito, mentre per chi possiede un iPod touch il costo sarà di 9.95 dollari), resta da conoscere l'ulteriore risposta degli avversari. Con la certezza che starci dietro diventerà una vera e propria impresa tecnologica.