Attenti al canone in bolletta: strano addebito ai ritardatari

Fate molta attenzione alla bolletta elettrica. Tra una voce e l'altra pare, infatti, che vi siano "strani" addebiti da parte della Rai

Fate molta attenzione alla bolletta elettrica. Tra una voce e l'altra pare, infatti, che vi siano "strani" addebiti da parte della Rai. Negli ultimi giorni c'è stata, infatti, una pioggia di segnalazioni da parte dei consumatori che hanno lamentato pesanti irregolarità sul pagamento del canone.

Pur presentando la dichiarazione, molti contribuenti hanno ricevuto lo strano addebito, non di 70 euro, bensì di 51,03 euro. Si tratterebbe del canone relativo al primo semestre. "A tutti quelli che hanno inviato la dichiarazione prima del 16 maggio ma all'Agenzia delle entrate è arrivata dopo il giorno 16 - si legge in una nota dell'Unione nazionale consumatori - è stato comunque addebitato il primo semestre di abbonamento alla televisione". Che la furbata di Matteo Renzi di infilare l'odiatissimo canone nella bolletta della luca si sarebbe rivelato un pasticcio senza precedenti, era fuori da ogni dubbio. Ma che si tramutasse in un pericoloso boomerang per io consumatori, appare evidente soltanto adesso. Pare, infatti, che qualcuno stia facendo il furbetto. Le dichiarazioni relative al quadro A, presentate dal 17 maggio al 30 giugno, avevano effetto solo per il canone dovuto per il secondo semestre del 2016 e, quindi, si perdevano i primi 6 mesi di abbonamento, pari a 51,03 euro. Peccato che conti la data di partenza, e non quella di arrivo. "'La dichiarazione - si legge nel provvedimento dell'Agenzia delle entrate dello scorso 24 marzo - si considera presentata nella data di spedizione risultante dal timbro postale". Cosa che è stata poi ribadita anche nelle istruzioni allegate al modello della dichiarazione sostitutiva da compilare.

Dopo la pioggia di lamentele arrivate dai consumatori inferociti, l'Unione nazionale consumatori ha chiesto all'Agenzia delle entrate di sanare "automaticamente ed autonomamente" queste posizioni, "senza necessità che il consumatore sia costretto a presentare una domanda di rimborso". Per Massimiliano Dona, segretario dell'Unione nazionale consumatori, è infatti "un errore dell'Agenzia dovuto alla necessità di incrociare ed allineare i dati in tempo utile per poterli trasmettere all'acquirente unico". "Un errore, però, che non possono pagare i consumatori con la necessità di ripresentare domande e carte bollate - conclude Dona - per non parlare dei contribuenti che non correttamente informati dei loro diritti, non presenteranno nemmeno la richiesta".

Commenti

sergio_mig

Sab, 30/07/2016 - 13:38

MALEDETTI IMBROGLIONI.

moichiodi

Sab, 30/07/2016 - 14:19

ma che cretinate scrivete! è tempo che tutti paghino il canone. da che mondo è mondo le scadenze sono scadenze. o i furbi e i pigri sono esentati? quando la smetterete di fare ancora articoli sul canone tv? perchè il giornale non fece una campagna per l'abolizione ai tempi di silvio?

Ritratto di nando49

nando49

Sab, 30/07/2016 - 14:31

Per pagare stipendi di 3\4 volte superioti a quello del presidete USA qualche gabola la devono fare.

C.Piasenza

Sab, 30/07/2016 - 14:58

Il signor moichiodi dovrebbe spiegarmi per quale ragione i cittadini debbano pagare il canone per finanziare la propaganda a senso unico del PD e gli scandalosi stipendi di cui abbiamo appreso in questi giorni. Ci sono tantissime fonti che dispensano a piene mani il fregnacciume di sinistra , e se proprio qualcuno ci tiene , si compri i giornali che più gli piacciono, si abboni , volontariamente, alla Pay TV che gli aggrada. E non mi si dica " ma in Europa... bla bla bla " . Vorrei scegliere l'informazione che mi piace , pagandola , naturalmente. Ma essere costretto a digerire le panzane che mi ammanniscono in RAI mi procura il voltastomaco. Roba da Minculpop dell'infausto ventennio , o da "Vremya" prima della caduta del muro. E quindi pago, evito di guardarla , e tutto ciò mi fa venire l'orticaria.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Sab, 30/07/2016 - 15:00

@moichiodi Il canone lo deve pagare anche chi non ha la TV e neppure una semplice radiolina a pile? Se una legge del genere l'avesse fatta Silvio lo avreste crocifisso!

magnum357

Sab, 30/07/2016 - 15:10

Governo di ladri !!!!!!!!!!!! Fanno pagare in bolletta una tassa che in molti casi non è dovuta perchè non c'è un televisore soprattutto nelle seconde case.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 30/07/2016 - 15:31

@nando49:....certo!@moichiodi:...A parte i "tempi di silvio" o di "Berta che filava"(sui quali anche io,sono d'accordo siano stati fatti enormi errori,come questo,e visto che è così contento di pagarlo,dovrebbe ringraziare silvio,di non averlo abolito)...ma,non crede che,questo "canone" sia per manterene un'enorme carrozzone inefficiente,laddove "pascolano dirigenti,che come commenta@nando49,costano di più del Presidente USA?....Questo le sta bene?.E' contento di contribuire al mantenimento di questi "parassiti"?...Ce lo dica!!!

Antonio43

Sab, 30/07/2016 - 15:37

moichiodi, ma ti sembra normale questa storia del canone? Sulla bolletta elettrica? E sopratutto il suo utilizzo? Guarda che chi si lamenta sono coloro che lo hanno sempre pagato, come il sottoscritto che lo paga ininterrottamente dal 1971. Le reti private vanno alla grande solo con la pubblicità, la Rai perchè "anche" con la pubblicità?

salvofranco

Sab, 30/07/2016 - 15:40

L’errore di fondo è denominare ancora “canone” una tassa sul possesso del televisore. INIQUA come il "bollo auto" (che bollo non è!). E’ lo stesso meccanismo con cui si denomina “migrante” il clandestino, per dargli una patente di legittimità e addebitarcene il costo.La verità è che in Italia nessuno ha il coraggio di ribellarsi rispondendo adeguatamente ai soprusi che riceve. Questo perchè i cosiddetti giornalisti, invece che svegliare le coscenze sopite con un' informazione corretta, approfittano al contrario di ogni evento per dare addosso agli oppositori di chi li foraggia. Per questo restano solo lacchè al servizio di qualcuno.

Ritratto di blackeye

blackeye

Sab, 30/07/2016 - 16:17

Moichiodi, Lei lo paga il canone?

vince50

Sab, 30/07/2016 - 16:18

Possiamo dire di tutto e di più,la sintesi è che quando si ricevono delle minacce di stato a questo tipo di pizzo non ci si sottrae.

robytopy

Sab, 30/07/2016 - 16:44

se c'è si deve pagare tutti. come mai prima nessuno di lamentava del canone ? (è facile indovinarlo) allora battiamoci per toglierlo. nb sicuramente se verrà tolto una nuova tassa semiocculta e ancora maggiore verrà aggiunta (un altro aumento sulla benzina, ma in tal caso tutti staremo zitti e saremo felici e contenti)

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 30/07/2016 - 16:49

Il sig. MOICHIODI sembra non aver capito niente dell'articolo...in cui si parla chiaramente di persone che pur avendo fatto la dichiarazione entro il termine del 16 maggio (arrivata pero' dopo, causa tempi postali) ha trovato l'addebito NON DOVUTO in bolletta. In qualsiasi dichiarazione che si effettui per raccomandata,fa fede il timbro della spedizione, non quello di ricezione.Se poi in RAI vogliono fare diversamente è altra questione.

@ollel63

Sab, 30/07/2016 - 16:51

lasciate "moichiodi" nel suo brodino

salvofranco

Sab, 30/07/2016 - 17:06

vince50-16:18, parli per sè!

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 30/07/2016 - 17:07

@Straie2015...guardi che il canone per la semplice radiolina a pile,come dice lei, non è piu' dovuto dal 1998, e per l'autoradio è stato inglobato nel bollo auto. Ora come ora il canone è dovuto SOLO da chi detiene un TV o qualsiasi apparecchio dotato di sintonizzatore TV,interno o esterno.

tommyrossi

Sab, 30/07/2016 - 17:19

moichiodi,sei proprio senza cervello come il tuo capo renzie. dici solo minchiate.

titina

Sab, 30/07/2016 - 17:47

Non conosco nessuna famiglia senza un televisore in casa. Io il canone lo pago da sempre, ovvero da 37 anni, se si deve pagare si paga. Certo, meglio se lo abolissero visto che c'è tanta pubblicità.

46gianni

Sab, 30/07/2016 - 18:04

la solita furbata democratica

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Sab, 30/07/2016 - 18:06

@mbferno Il canone per le radio domestiche è stato REINTRODOTTO dalla legge di questo governo. Paga QUALUNQUE dispositivo atto alla ricezione delle radioaudizioni secondo quanto previsto da Regio Decreto 246/1938 e da nota Ministero dello Sviluppo Economico n° 12991 del 22/2/2012 in cui si ribadisce che le radio appartengono alla categoria delle apparecchiature ATTE alla ricezione della Radiodiffusione. Quindi le radio a pile DEVONO pagare il canone!

robytopy

Sab, 30/07/2016 - 22:06

adesso sembra che nessuno abbia il televisore. siamo proprio buffi noi italiani.

salvofranco

Sab, 30/07/2016 - 22:17

@Straiè2015 Chi ha la radio non paga una mazza. "A chiarirlo è, peraltro, lo stesso sito della Rai dedicato al canone speciale ove si specifica che “per i canoni ordinari in ambito familiare la detenzione esclusiva di apparecchi radio non comporta il pagamento del canone”. Il contribuente allora potrà inviare annualmente l’autocertificazione all’Agenzia delle Entrate, senza temere di commettere il reato di falso." http://www.laleggepertutti.it/117094_canone-rai-se-ho-la-radio-posso-inviare-lautocertificazione

Ritratto di nazionalista_sardo

nazionalista_sardo

Sab, 30/07/2016 - 23:56

gente fatte come il sottoscritto che ha venduto tutti i televisori con sintonizzatore è ho comprato due monitor 32 senza sintonizzatore attaccati al computer desktop vedo tutto senza problemi in streaming , feci disdetta del canone per la seguente motivazione ossia l'epurazione di Nicola porro unico programma decente che rappresenta la destra in rai,dunque conti in tasca perchè devo pagare ancora una televisione che mi offende e sopratutto non mi rappresenta vorrei vedere la sinistra al contrario del sottoscritto

Ritratto di hh88zh

hh88zh

Dom, 31/07/2016 - 01:37

Quando vi arrivera' da pagare il canone in bolletta lo stornate pagando solo le spese luce in un bollettino in bianco!!! E' un reato??? Vabbe' sono solo cento euro , mica sono gli stipendi milionari dei POLITICI e di chi lavora in RAI, rubati per l'appunto!!! Una ripicchetta, cosa vuoi che sia. Qualche euro in meno ai CLANDESTINI e i conti torneranno!!!

linoalo1

Dom, 31/07/2016 - 09:14

E questo è solo l'inizio!!!Pensate,non sono ancora arrivate le Bollette con il Canone RAI,e già ci sono Problemi!!!Come avevo già detto e previsto,dopo sarà ancora peggio!!!La Curiosità è:la RAI,alla fine,con tutte le Spese dei Ricorsi,riuscirà ad incassare il Canone???O,forse,era meglio eliminarlo perché sarebbe costato di meno???

vince50_19

Dom, 31/07/2016 - 09:40

Straiè 2015 - Provo a ricommentare - "il pagamento del canone Rai è dovuto solo per gli apparecchi televisivi e i monitor muniti di sintonizzatore TV. Dunque, l’imposta non va versata né in caso di possesso delle comuni radio (prive quindi di schermo televisivo), né per i monitor dei pc o per i tablet. A chiarirlo è, peraltro, lo stesso sito della Rai dedicato al canone speciale ove si specifica che “per i canoni ordinari in ambito familiare la detenzione esclusiva di apparecchi radio non comporta il pagamento del canone”. - http://www.laleggepertutti.it/117094_canone-rai-se-ho-la-radio-posso-inviare-lautocertificazione - Evidentemente in questo sito non hanno capito niente neanche loro, dico bene?

cameo44

Dom, 31/07/2016 - 09:55

Di quale riforma della publica Amministrazione parla il Minisrto solo Lei perchè i cittadini devono ricorrere e spendere soldi per rimediare agli errori di enti Publici? se è il cittadi no a sbagliare viene punito con ammente ed interessi di mora men tre se a sbagliare è l'Agenzia delle entrate o Equitalia o qualunque altro Ente non solo non paga nulla ma costringe il cittadino a fare domande e ricorsi con perdita di tempo e denaro non pen so che questo sia uno Stato di diritto

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 31/07/2016 - 10:17

@vince50 ....bravo,gli avevo scritto ieri di nuovo le stesse cose che ha detto lei ma il commento,misteriosamente, non è passato.Aggiungendo persino il link che rimandava al sito della Rai:sotto alla tabella degli apparecchi definiti atti alla ricezione etc etc, c'è chiaramente scritto,testuali parole. "va precisato che il canone ordinario per l'uso esclusivo di apparecchi radio in ambito DOMESTICO,non è dovuto.E' dovuto solo quello ridotto per chi usa la radio in ambienti pubblici,come bar,ristoranti etc.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 31/07/2016 - 10:26

@vince50....per quanto riguarda il sito laleggepertutti.it e quanto dichiarato,evidentemente prende il caso di chi non ha la tv ma ha la radio e quindi manda l'autocertificazione per la sola Tv,visto che la radio non paga canone.Non dichiara il falso anche perchè nella autocertificazione si parla esclusivamente di NON POSSESSO DI TV,e non fa menzione della radio.

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 31/07/2016 - 11:04

E' un pasticcio perchè hanno voluto fare il peggio del peggio di quanto peggio si potesse immaginare. Comunque l'ufficio complicazioni è al Top, almeno in questo siamo primi.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Dom, 31/07/2016 - 11:26

È vero, sul sito Rai dice testualmente che "per i canoni ordinari in ambito familiare la detenzione esclusiva di apparecchi radio non comporta il pagamento del canone", ma il problema è che ho firmato un documento in cui dichiaravo di NON possedere apparecchi atti alle radioaudizioni, come da tabella acclusa al sito che comprende ANCHE le radio. Quindi, anche se formalmente non devo pagare, se ad un eventuale controllo mi trovano una radio in casa, posso essere incriminato per falsa dichiarazione! Vedremo come sarà il prossimo anno: per ora NON mi fido.

vince50_19

Dom, 31/07/2016 - 12:20

Straiè2015 - Volevo solamente invitarla alla prudenza quando si fanno determinate affermazioni, nient'altro. Che poi lei non si fidi per via del suo fatto "privato" è perfettamente comprensibile. D'altro canto ci sono altre leggi in cui chi ci capisce qualcosa è bravo, mica solo questa..

vince50_19

Dom, 31/07/2016 - 12:27

titina - Se vuole conoscere tre a caso che non hanno il televisore le presento tre dei miei quattro figli (che non abitano con me), due miei cugini.. Scherzi a parte conosco diverse persone che non hanno la tv e che proprio non gli frega assolutamente di averla. Il metodo di verifica attuato da questo governo è solo una barbarie che dimostra che lo Stato non è capace di fare il suo dovere, cioè controllare chi non paga e mette tutti sotto schiaffo. Facile, no? Intanto dirigenti Rai magnano a piene ganasce..

vince50_19

Dom, 31/07/2016 - 12:31

mbferno - 10:26 .. di questi tempi, se si hanno dubbi, penso sia meglio fare un quesito alla Rai stessa e/o a quelli delle tasse, altrimenti pensar in proprio in qualche caso si rischia di sbagliare.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Dom, 31/07/2016 - 14:15

@ vince50_19 Come si fa a fidarsi di uno stato che protegge il migrante infrattore e sbatte in galera il cittadino innocente, che fa pagare la tassa di occupazione di suolo pubblico ai tendoni che proiettano la loro ombra sul marciapiede, che assume personale con concorsi truccati e via di questo passo? Nel mio caso, che poi è quello di molti, era stato il commercialista stesso a segnalarmi la trappola nascosta nella dichiarazione di non possesso di una TV, che, tra l’altro, ho rottamato da ben 12 anni.

vince50_19

Dom, 31/07/2016 - 17:11

Straiè2015 - Il problema migranti risale in prima analisi alla Ue che non fa nulla per risolverlo perché infarcita da massoneria che ha ben altri scopi (dominio spirituale e temporale a 360°).. Per il resto abbiamo un governo inchinato alla Troika (Ue,Bce,Fmi) capace solo di imporre tasse a go go, altro che ridurle come dice il logorroico fiorentino: lo ha perfino sostenuto Fassina, ergo non ci si può aspettare niente di buono in tal senso, ovvero parlare delle "virtù" governative è tempo perso.