Come baciate dal sole E il make up è dorato

Improvvisamente una sana, pura e semplice femminilità sembra straordinariamente moderna. «Figure androgine e scarne – dice Val Garland, make up artist per MAC Cosmetics – hanno lasciato il posto a donne più toste e dalla forte individualità». Donne che non hanno bisogno di make up impossibili, ma di un nude look quasi impercettibile perché sicure della propria personalità. Questa sarà dunque l'estate dei blush in crema nei toni del pesca e dei rosa mixati a prodotti che definiscano i contorni in modo naturale, come fanno il sole, il mare, la sabbia e il vento con il volto dei surfisti.
«Qualunque cosa tu faccia in questa stagione – racconta Tom Pecheux, makeup artist delle sfilate primaverili di N°21, Max Mara, Moschino e Marni per MAC Cosmetics – l'incarnato deve essere splendido, luminoso e minimal». Insomma non si usano i blush per carineria ma perché freschi tanto da essere usati anche sulle labbra da Lucia Pieroni per la sfilata di Missoni. «Le donne devono saper giocare con i propri prodotti per averne pochi, funzionali e versatili – confida la make up artist -. Quest'estate alla base e al blush aggiungerei solo un lipstick trasparente, un eye-liner e poco, pochissimo mascara. Non siate troppo precise: il colore deve risultare applicato quasi casualmente».
S'ispira alla brezza marina anche Pat McGrath, mostro sacro dei make up artist, presenza fissa nei backstage di Stella McCartney, Gucci, Versace, Dior e Victoria Beckham, premiata niente meno che con l'MBE 2014 (Member of the Order of the British Empire) dalla regina Elisabetta per il suo contributo al mondo della moda e della bellezza. Direttore creativo di Procter and Gamble e consulente per la linea trucco di Dolce & Gabbana, ha ideato un make up estivo ispirato a Sofia Loren, giocato sui toni del rosa e del pesca con generose sfumature dorate, un bagnasciuga urbano radiosamente mediterraneo. Pat ha usato un fondotinta e un correttore luminoso per uniformare l'incarnato, il tutto fissato con la cipria. Per scolpire e mettere in risalto alcune zone del volto si è servita di tre diversi blush, nelle tonalità del rosa, pesca e albicocca, mentre sugli occhi ombretto color talpa per dare dimensione, matita marrone e eyeliner shimmer appena accennato. Il mascara è stato applicato solo alla fine delle ciglia e nella parte esterna, mentre due diversi rossetti rosa picchiettati sulle labbra hanno rivelato un colore naturale.
Infine accenni gold sulla zona T del viso. Ha osato qualcosa di più Linda Cantello per Giorgio Armani, trasformando in make up la leggerezza dei tessuti che si muovono a contatto con l'aria, creando effetti d'ombra in sovrapposizione. Ispirandosi alle stampe floreali e ai colori della collezione, l'international make-up artist ha ideato un magico giardino nelle profondità del mare: «un verde-blu acquatico e sfumato, applicato intorno agli occhi per un risultato trasparente e diafano, sfumature di anemoni e il rosso del corallo di Sciacca sulle labbra». Sempre al Mediteranneo Giorgio Armani Beauty dedica nove nuovi blush e quattro bronzer necessari per ottenere un colorito acceso, splendido e naturale. «Non basta avere un incarnato caldo per apparire abbronzati, bisogna che il colore illumini gli zigomi», confessa Linda. Come applicarli? Stendete una tonalità calda e lucente su tutto il viso per ottenere un meraviglioso colorito baciato dal sole. Basta qualche pennellata di un bronzer Sun fabric. Poi, per intensificare il colore sugli zigomi, è sufficente applicare una piccola quantità di blush Cheek fabric. Risultato una pelle vestita di una texture leggerissima, sottilissima e vellutata. Freschezza e desiderio di sperimentare anche per Marc Jacobs, prossimo a lanciare la sua prima linea di cosmetici. Dall'8 aprile, infatti, 123 prodotti saranno disponibili in esclusiva da Sephora e negli store Marc Jacobs selezionati. Come nelle sue creazioni di moda, via libera agli abbinamenti più audaci. «Sono attratto da ogni sorta d'imperfezione, dallo stile, dalla fiducia in se stessi e dal desiderio di sperimentare – spiega lo stilista -. Spesso la bellezza è qualcosa d'inatteso, che ti sorprende».