Basta poco per avere il sorriso desiderato

Una bocca sana è un buon punto di partenza per godere di buona salute. Per avere denti sani bisogna, prima di tutto, mantenere le gengive sane. La prevenzione è, da sempre, il metodo più efficace per contrastare l'infezione gengivale e mantenere le gengive sane e protette. Anche l'alimentazione può aiutare: è, infatti, consigliabile evitare gli alimenti eccessivamente ricchi di zuccheri e assumere cibi contenenti fibre e ricchi di vitamina C. Prendersi cura quotidianamente del proprio sorriso è fondamentale, ma per avere una dentatura perfetta si può ricorrere alle soluzioni più innovative offerte dall'odontoiatria. Tra i trattamento più efficaci e meno invasivi, l'ortodonzia invisibile è una tecnica ortodontica caratterizzata dall'uso di mascherine trasparenti rimovibili che consentono di ottenere determinati e limitati spostamenti dentali, senza disagi o imbarazzi.
«Le mascherine posizionate sui denti sono trasparenti, non creano problemi a livello estetico, non alterano la pronuncia e sono rimovibili durante i pasti e l'igiene orale quotidiana. É la soluzione ideale anche per chi soffre di allergie ai metalli», spiega il dottor Carlo Gobbo, direttore sanitario della clinica odontoiatrica Hospitadella, che descrive anche il loro funzionamento: «Bisogna applicare e sostituire ogni 10-14 giorni le mascherine sottili in polietilene trasparente. Queste porteranno progressivamente i denti nella posizione desiderata. La durata del trattamento varia da paziente a paziente, in quanto correlata all'entità della correzione ortodontica individuale».
Per il mantenimento dei risultati, una volta terminata la fase di riallineamento dei denti, il paziente deve applicare una mascherina di contenzione che consolidi il risultato ottenuto. Mentre, per cancellare le macchie e illuminare il proprio sorriso, si può ricorrere allo sbiancamento. «Il metodo più performante, che proponiamo anche a Hospitadella, è lo sbiancamento alla poltrona con attivazione luminosa (power bleaching) in cui viene utilizzata una lampada al plasma a luce fredda come fonte di attivazione dell'agente sbiancante in gel (perossido di idrogeno)». Ma non è tutto: denti fratturati o decolorati, oppure leggere malposizioni dentali, disallineamento o eccessivi spazi tra gli elementi dentali possono essere trattati in modo semplice e rapido con il posizionamento di faccette adesive che consentono il cambiamento della forma, della posizione e del colore dei denti. «Le faccette sono “gusci” sottilissimi in ceramica che vengono attaccati al dente e che rispetto a una corona non lo ricoprono totalmente. Per la loro applicazione viene asportata soltanto una minima parte di sostanza dentale; il risultato sarà, quindi, molto naturale. La ceramica soddisfa i massimi requisiti estetici, è compatibile biologicamente, stabile nel colore e molto resistente all'abrasione. La qualità, da sempre, guida le scelte operate all'interno della nostra struttura», conclude il dottor Gobbo. Per saperne di più hospitadella.it.