Belen Rodriguez: clochard per pubblicizzare il ristorante su Instagram

Una caduta di stile o ironia? Di certo la scelta del social media manager del Ricci Milano, il ristorante di Belen Rodriguez e Joe Bastianich, di pubblicare una foto di un clochard davanti all'ingresso del locale e in attesa della sua riapertura ha fatto parlare molto. E i risultati non sono dei più positivi

Magra figura per Belen Rodriguez e Joe Bastianich su Instagram. In attesa dell’inaugurazione del ristorante Ricci Milano, che i due stanno per aprire in società, il social media manager ingaggiato per occuparsi del nuovo locale ha scelto un modo poco ortodosso e di altrettanto poco gusto per attirare l’attenzione: un’immagine di un clochard disteso sul marciapiede davanti alla porta d’ingresso e la didascalia correlata “Waiting fot the opening”.

Un’evidente caduta di stile e mancanza di tatto o ironia? Di fatto la modalità scelta dal social media manager ha subito fatto gli utenti della rete, seppur senza sortire l’effetto sperato almeno in prima battuta: la scelta d’immortalare un senzatetto, infatti, ha destato le ire di chi ha ritenuto inopportuno il gesto, dando uno schiaffo simbolico alla povertà di chi è costretto a vivere in strada. Prima di tutte ad accorgersene è stata Selvaggia Lucarelli che ha scelto di sottolineare quanto successo, commentandolo e pubblicando uno screenshot della pagina Instagram dedicata al locale con la foto incriminata. A nulla è dunque servito rimuovere l’immagine visto che, in pochi minuti, l’accaduto è diventato virale facendo il giro della rete, accompagnato dalle parole della Lucarelli stessa: «Complimenti al social media manager di Belen e soci che ci fa sapere che davanti al loro locale prossimo all'inaugurazione (il Ricci) c'è già chi aspetta fuori: un barbone. Quanta intelligente ironia. Spero lo spostino dal computer al lavello con piatti e bicchieri».

Solo poche settimane fa la showgirl aveva diffuso un video, questa volta sulla sua pagina personale dello stesso social network, in cui invitava a inviare il proprio curriculum per un posto di lavoro al Ricci. Se è vero il vecchio detto che bene o male, l’importante è che se ne parli, anche questa volta qualcuno ci è riuscito in pieno.