Il Belgio risorge: 3-0 all'Irlanda con la doppietta di Lukaku e Witsel

Il Belgio di Wilmots vince per 3-0 contro l'Irlanda e si porta al secondo posto, a quota tre punti, del girone E. In gol Lukaku al 48' e al 70', in mezzo la rete di Witsel al minuto 57

Il Belgio di Marc Wilmots ha risposto sul campo, con un secco 3-0 all'Irlanda, alle critiche piovute sulla sua nazionale dopo la brutta sconfitta subita contro l'Italia di Conte. La nazionale irlandese di O'Neill dura solo un tempo e si scioglie come neve al sole nella seconda frazione. Dopo un episodio molto dubbio in area belga, al minuto 47, dove l'arbitro turco Cakir ha lasciato proseguire, è arrivato sul ribaltamento di fronte al rete del vantaggio del Belgio: a siglarla Lukaku dopo una grande azione di De Bruyne. Minuto 57 il Belgio raddoppia con Witsel che raccoglie il crossa dalla destra di Meunier. Al minuto 70 la chiude Lukaku con la sua doppietta personale: grande azione del capitano Hazard che serve il 23enne, in orbita Juventus, che solissimo in area di rigore batte Randolph per la terza volta. Il Belgio sale a quota 3 punti nel gruppo E, Irlanda e Svezia ferme a un punto. Qualificazione in bilico e nell'ultima giornata gli irlandesi se la vedranno con l'Italia già qualificata agli ottavi, mentre la nazionale di Wilmots se la vedrà contro quella di Hamren sconfitta ieri nel finale dalla nostra nazionale.

Primo tempo a senso unico allo stadio Matmut Atlantique di Bordeaux dove il Belgio di Marc Wilmots e l’Irlanda di O’Neill hanno chiuso sullo 0-0 il primo tempo. Molto meglio i belgi che però non sono riusciti a far male a Randolph per via di diversi errori di imprecisione. La nazionale belga parte subito forte e al 5’ minuto Ferreira Carrasco mette in area un bel cross dalla destra: para Randolph. La nazionale belga ha il pallino in mano del gioco, la nazionale irlandese invece attende e riparte quando può in contropiede. Minuto 13’: Alderweireld svetta di testa ma non inquadra lo specchio della porta. Minuto 19’ si rende pericolosa l’Irlanda con Courtois che deve mettere in angolo una palla velenosa. Minuto 21’, che errore di Hazard. De Bruyne mette in mezzo per Lukaku che viene anticipato dall’ottimo O’Shea, la palla giunge al calciatore del Chelsea che calcia alle stelle da ottima posizione. Minuto 25’ annullato un gol al Belgio: De Bruyne lancia Carrasco che calcia al volo trovando l’ottima risposta di Randolph: sulla respinta lo stesso giocatore dell’Atletico Madrid la mette in rete ma è tutto fermo per la sua posizione, leggera, di fuorigioco. Minuto 29’ sponda di Lukaku per De Bruyne che calcia debolmente tra le braccia di Randolph. 30’ minuto: tiro del terzino destro Meunier: palla fuori. Minuto 33’ Irlanda pericolosa con Hendrick che sul più bello viene anticipato da Vermaelen. Minuto 37’ De Bruyne scodella per Lukaku che non riesce a impattare il pallone. Minuto 42’ Belgio vicino al gol: calcio d’angolo battuto dalla destra, Alderweireld colpisce di testa e sulla linea c’è il salvataggio di Hoolahan. Minuto 43’, ancora Belgio con Vertonghen che ci prova in acrobazia senza trovare la porta.

Minuto 47’ l’Irlanda chiede un calcio di rigore: Alderweireld interviene in maniera scomposta, con la gamba molto alta, in area sul lancio lungo per Long, ma per l’arbitro Cakir è tutto regolare. Minuto 48’ arriva il gol del Belgio: grande azione sulla destra di De Bruyne che serve Lukaku che dal limite dell’area fa partire un tiro a giro di sinistro che si insacca all’angolino basso alla destra di Randolph. Minuto 55’, tiro da fuori di Witsel: para il portiere della squadra di O’Neill. Minuto 57’ si fa male Dembélé: dentro Nainggolan. Minuto 61 arriva il raddoppio del Belgio con Witsel. Cross dalla destra di Meunier: il calciatore dello Zenit stacca da solo e trafigge Randolph. Minuto 64’ fuori Ferreira Carrasco, dentro Mertens. Minuto 70’ arriva il terzo gol del Belgio: grande azione sulla destra del capitano Hazard che brucia la fascia e serve in area Lukaku che tutto solo stoppa e fulmina Randolph per il 3-0 della squadra di Wilmots. Minuto 76' ci prova il neo entrato Mertens che però non inquadra lo specchio della porta. Minuto 78' entra in campo una leggenda per l'Irlanda: Robbie Keane autore di 67 reti con la magli della sua nazionale. Minuto 79': colpo di testa di McClean e parata agile di Courtois. Minuto 80': ci prova ancora Mertens ma con poca fortuna. Minuto 83: calcia De Bruyne, Randolph respinge con i pugni. Non succede più niente di significativo fino al 93' e l'arbitro Cakir fischia la fine. Il Belgio si impone per 3-0.

Commenti

123214

Sab, 18/06/2016 - 18:21

ma fare nazionali con giocatori "indigeni"? così giusto per vedere come viene.

lorenzovan

Sab, 18/06/2016 - 19:51

e' un armadio grezzo tipo Okaka...

Renee59

Sab, 18/06/2016 - 20:53

Ma chi se ne frega se ha vinto. Pensate piuttosto all'invasione che stiamo subendo ogni giorno. Invasione che sta portando ad una vera destabilizzazione della nostra società, e presto alla guerra civile.