Beneficenza e spettacolo, vip in prima fila

Carlo Giovanelli

Al Salone Margherita, in via Due Macelli, «Il Bagaglino» ha festeggiato i quarant’anni di successi con la commedia del regista e fondatore Pier Francesco Pingitore «Messaggini all’arsenico», con Martufello e Laura Troschel, con la partecipazione di Patrizia Pellegrino e Emanuele Magnoni. Tra i presenti, la contessa Patrizia De Blanck con la figlia Giada, Attilio Romiti e consorte, Alvaro Vitali, Lucilla Vitalone, Silvana Pampanini con il pittore del Caffè Greco Stellario Baccellari, Silvie Lubamba, Angela Melillo, Mario Zanna, Daniela Rosati, Alessio Di Clemente e consorte, la stilista Gabriella Pera, Silvana Augero, Rosanna Cancellieri, Roberta Beta e Maurizio Irti. Tutte le signore sono state omaggiate da bouquet di rose rosse e bianche.
***
Ha riscosso un grande successo, all’Auditorium della Conciliazione, il concerto di beneficenza «autism free», organizzato dalla fondazione Livio Patrizi. A fare gli onori di casa la presidente della fondazione Maria Patizia Patrizi che, insieme alla figlia Chiara Sansoni, ha espresso il suo apprezzamento per la consistente partecipazione di pubblico, più di mille i biglietti venduti, grazie ai quali si è raccolta una considerevole somma che verrà interamente devoluta per finanziare un nuovo progetto di ricerca interdisciplinare. Molti gli ospiti intervenuti: il presidente dell’Authority sui Lavori pubblici Alfonso Rossi Brigante, il presidente della commissione Sanità Antonio Tomassini, il prefetto Francesco La Motta, Marisa Stirpe, Susanna Pescante, Alessandra Panaro, Livia Azzariti, Vittorio Sgarbi, Giovanna Amati, Anna Monorchio col marito Lorenzo Mottura, Camilla Morabito e Walter Galleni e una delegazione dell’ambasciata di Corea. Sul palco la soprano coreana Sumi Jo Che, che in solo e duettando col tenore Fabio Zagarella e col baritono Simone Alberti, ha interpretato arie tratte da Puccini, Verdi, Rossini, Mozart e Offenbach, eseguite dalla Nova Amadeus Orchestra diretta da Giorgio Micheli.
***
Nelle sale del Palazzo della Cancelleria, esposizione e asta benefica di quadri dal titolo «Un quadro per un Fondo» con Anmil e fondazione «sosteniamoli subito» per le vittime del lavoro. Al richiamo stampa di Benedetta Lignani Marchesani, tanti gli intervenuti: il gallerista Pino Casagrande con Mariangela Azzone, Elena Bormioli, il ballerino pittore Almazilo, il conte scrittore Paolo Lazzarini, Luca Danese, Tamara Borghini, il conte Bernardino Di Campello con la moglie Francesca Rizzo, i conti Carlo e Anna D’Amelio, Paolo Tinarelli, la contessa Patrizia De Blanck, la principessa Caterina Torlonia col marito Conte D’Auria, Francesca Ridolfi, la l’attrice Lucilla Diaz, il marchese Flavio Misciatelli, l’imprenditore Stefano Pulsoni, Giulio Saraceni, e molti altri...