Bit, il nuovo viaggio: nel 2107 a fieramilanocity ad aprile

Fiera Milano rivoluziona la Borsa internazionale del turismo che torna in città e cambia a data: da domenica 2 a martedì 4 aprile, fra miart e Salone del mobile. Crescerà del 50% lo spazio espositivo e alle aree Leisure, Luxury, Mice, sport si aggiungeranno tre percorsi: Enogastronomia, Wedding e Digital. Peraboni: "Tra le manifestazioni che organizziamo direttamente è quella in cui investiamo di più"

Bit Milano 2017: inizia un nuovo “viaggio”. Termine appropriato visto che si tratta della Borsa internazionale del turismo, storica manifestazione dei viaggi e alle vacanze che la prossima edizione cambia e si rinnova profondamente. “Dimenticate la vecchia Bit come l’avete conosciuta…”, ha detto infatti con una battuta l’amministratore delegato Corrado Peraboni annunciando le novità. E la “rivoluzione” non è da poco. Cambia infatti la location della manifestazione che dal polo fieristico di Rho torna a Milano, nei padiglioni di fieramilanocity al Portello utilizzando anche le strutture di MiCo - Milano Congressi per convegni ad eventi di formazione.
Cambiano le date: addio a febbraio, il viaggio nel mondo dei viaggi e delle vacanze globali si scoprirà ad aprile da domenica 2 a martedì 4, a cavallo fra miart e Salone del Mobile.
Cambiano, o meglio, crescono per qualità e contenuti i percorsi espositivi. E cambia anche il logo, che si richiama a quello della tradizione e riporta a fianco di Bit, Milano: il brand che unisce la manifestazione alla città che la ospita e dove è nata.

“Tra le manifestazioni che organizziamo direttamente la Bit è in assoluto quella in cui investiamo di più nel rinnovamento” aggiunge Peraboni che sottolinea anche l’arrivo per questa operazione di una nuova squadra con Nello Martini exhibition manager risponderà a Simona Greco, exhibition director Art, Fashion, Hospitality, Travel di Fiera Milano che sul tema del nuovo logo spiega come la scelta di tornare al blu delle origini e il richiamo a Milano “ravvivano il legame storico con la città, simbolo dell’Italian style che Bit porta nel turismo come le altre manifestazioni di Fiera Milano che presidiano le eccellenze del made in Italy”.

"Con questa edizione - spiega ancora Peraboni - imprimiamo una decisa svolta al percorso evolutivo di Bit. Gli ultimi anni sono stati soprattutto l'occasione per ascoltare le esigenze dei mercati. Oggi questo patrimonio di informazioni si trasforma in risposte concrete ed efficaci. Abbiamo tratto il meglio da oltre trent'anni di expertise per tornare alle origini, in città e al nostro ruolo di autentica Borsa cui dobbiamo il nome: pronti a raccogliere la sfida di rappresentare in modo significativo l'Italia e il mondo e scegliendo di focalizzarci sulla qualità con una Bit più grande che avrà il 50% dello spazio espositivo in più rispetto al 2016”.

Spazi espositivi e layout con le quattro aree Leisure, Luxury, Mice (meeting, incentive, congressi, eventi) e Sport (quest’ultima – novità di questa edizione – estesa da uno a tre giorni) a cui si aggiungeranno tre percorsi di visita dedicati a segmenti in forte crescita: Enogastronomia, eccellenza italiana che ha conquistato il mondo; Wedding, che vede il nostro Paese tra le mete più desiderate in assoluto a livello internazionale; Digital, un universo in continua evoluzione. I percorsi metteranno in evidenza gli espositori più specializzati ma saranno anche animati da speciali spazi esperienziali all’insegna di profumi, gusti, suoni, immagini e suggestioni da provare dal vivo. Anche Destination Sport promette di proporre ai viaggiatori situazioni immersive e coinvolgenti che li faranno sentire già in vacanza, mentre gli operatori della “vacanza attiva” potranno beneficiare di un’estensione della durata della fiera che si allinea al resto di Bit.

Parlando di mercati e trend del turismo italiano e internazionale, è previsto un rafforzamento del settore incoming Italia, “su cui lavoriamo sia con gli operatori che con le Regioni che svolgeranno un ruolo importante e stanno mostrando grande interesse verso la nuova Bit che punta molto su un'offerta di eccellenze e destinazioni uniche, spesso ancora da valorizzare pienamente”, sottolinea Nello Martini. E grande attenzione sarà dedicato all’outgoing, a Paesi e mete esteri, ai nuovi modi di viaggiare e fare vacanza, fra trend e novità. Una travel experience che avrà anche una chicca: le destinazioni ancora pochissimo conosciute e frequentate dai turisti italiani.

Business mirato sarà la parola d'ordine a fieramilanocity, con la conferma dell'investimento sugli hosted buyer, la piattaforma proprietaria di Fiera Milano EMP, motore di matching tra domanda e offerta tra più puntuali di tutto il settore fieristico, che a Bit 2016 ha consentito di organizzare oltre 16 mila appuntamenti. I morning speedy meeting, incontri di 20 minuti che ottimizzano il tempo dedicato al business matching saranno estesi ai travel blogger e permetteranno agli espositori di entrare in contatto con influencer attivi su tutta la rete. Previste iniziative per favorire l’aggregazione delle agenzie di viaggi di aree che rappresentano bacini con grandi potenziali di crescita ancora da sviluppare sia per l’incoming sia per l’outgoing. Anche i convegni e la formazione avranno un ruolo di primo piano: saranno più mirati, pratici e concreti, di reale servizio per gli operatori turistici. Una “cassetta degli atrezzi” indispensabile per affrontare le sfide del mercato e la sua continua evoluzione per stare al passo con i tempi.

Bit 2017 è in fieramilanocity a Milano da domenica 2 a martedì 4 aprile. Per informazioni aggiornate sulla manifestazione: www.bit.fieramilano.it, @bitmilano, #Bit2017