Blade Runner 2: nel 2018 al cinema

Ritornerà nel 2018, un anno prima dell'ambientazione del cult di Ridley Scott, Blade Runner: un nuovo capitolo che avrà nel cast ancora una volta Harrison Ford, nei panni di Rick Deckard

È ufficiale: il mitico Blade Runner avrà un sequel; le riprese inizieranno a Luglio e la data di uscita nelle sale è prevista il 12 gennaio 2018. L’evento è stato annunciato alla stampa dalla Alcon Entertainment che ha acquisito i diritti cinematografici, televisivi e di franchising del film già nel 2011 per produrre prequel e sequel.

La Sony Pictures sarà il distributore mondiale ad eccezion fatta per il Nord America e il Canada che spettano alla Warner Bros Pictures; i produttori nonché co-fondatori della casa di produzione States Kosove e Broderick Johnson hanno dichiarato: "Siamo molto entusiasti di lavorare con Tom Rothman, Michael Lynton e col team della Sony, ma anche di mantenere rapporti col nostro storico partner Warner Bros Pictures". Hampton Fancher (co-sceneggiatore dell’originale) e Michael Green hanno scritto la sceneggiatura originale, basata su un’idea di Fancher e Ridley Scott che è anche uno dei produttori esecutivi insieme a Frank Giustra, Tim Gamble e la Thunderbird Films. Blade Runner 2 sarà ambientato diversi decenni dopo i fatti raccontati nel film del 1982, a sua volta tratto da un romanzo di Philip K. Dick, e vedrà l’attore Ryan Gosling al fianco di Harrison Ford, pronto a rientrare nei panni di Rick Deckard. Ancora mistero invece sul resto del cast così come sul titolo della pellicola che sarà diretta dal canadese Denis Villeneuve.

Qualche fan ha accolto la notizia con poco entusiasmo perché i puristi del cinema conoscono bene la maledizione dei sequel che vede realizzazioni mai all’altezza del primo film, con dovute e brillanti eccezioni ovviamente. Blade Runner è un classico e in questo caso anche capostipite del genere ma, indubbiamente, la curiosità è alle stelle soprattutto per l’interpretazione di Ford che ci si augura sia più incisiva e duratura della rentrée come Ian Solo in “Star Wars, il risveglio della forza”.