Il blitz Usa fa rinviare la luna di miele ai novelli sposi William & Kate

Esperti di sicurezza
citati dal <em>Daily Mail </em>sostengono che la decisione di posticipare la
partenza per il viaggio di nozze avrebbe più a che fare con la
sicurezza che con il desiderio del principe di rientrare al lavoro

Londra - Freschi di matrimonio, e la luna di miele? Forse settimana prossima, forse alle Seychelles. C'è un'aura di mistero attorno al viaggio di nozze dei Duchi di Cambridge, i novelli sposi William e Kate. Fino a ieri era serpeggiato che il ritardo potesse essere causato da William - obbligato a presentarsi alla base aerea di Anglesey dove lavoranell'unità di salvataggio in vista della missione nelle Falkland -, oggi rumors di corte avanzano la possibilità che il ritardo sia dettato dalla decisione del governo americano di compiere un blitz contro il rifugio di Osama Bin Laden.

Luca di miele riviata Esperti di sicurezza citati dal Daily Mail sostengono che la decisione di posticipare la partenza per il viaggio di nozze potrebbe avere più a che fare con la sicurezza che con il desiderio del principe di rientrare al lavoro. William e Kate si sono sposati lo stesso giorno in cui Barack Obama avrebbe dato l’autorizzazione al blitz in Pakistan, un evento che avrebbe spinto il Palazzo reale britannico a scegliere di non far partire per l’estero i due sposi, ma piuttosto tenerli nel paese. Ma un portavoce della Casa Reale citato dallo stesso quotidiano ha insistito nell’attribuire la decisione del rinvio a motivazioni personali.