Bolt, terzo lampo: oro e record nella 4x100

Il giamaicano completa la sua Olimpiade come l'aveva iniziata. Vittoria schiacciante e l'ennesimo primato mondiale: 37"10 nella staffetta veloce con i compagni Carter, Frater e Powell. Secondo Trinadad&Tobago, terzo posto per il Giappone

Pechino - Se non ne avevate avuto abbastanza. Usain Bolt fa brillare anche il terzo fulmine nella notte cinese. Dopo la doppietta oro e record del mondo sui 100 e sui 200 metri, il giamaicano guida alla stessa impresa la staffetta veloce del suo Paese. Per il neo 22enne che adora il pollo fritto si schiudono le porte di un club molto particolare. Soltante tre americani Jesse Owens, Bobby Morrow e Carl Lewis sono riusciti a realizzare la tripletta olimpica nella storia dei Giochi. La Giamaica, sospinta dal nuovo fenomeno della velocità schierato in terza frazione, si permette anche cambi in sicurezza e va a strappare un 37"10 che entra nei libri di storia dell'atletica. Polverizzato il 37"40 che apparteneva agli Usa (non presenti in finale per aver perso il tetsimone nella batteria) e che gli statunitensi avevano fermato in due diverse occasioni: l’8 agosto 1992 e il 21 agosto 1993. Il quartetto giamaicano formato da Nesta Carter, Michael Frater, Usain Bolt e Asafa Powell ha preceduto Trinidad & Tobago, argento in 38"06, e Giappone, bronzo in 38"15.