Le borse e i foulard di Hermes tra le antichità in mostra a Sarzana

Torna anche quest’anno la grande kermesse dell’antiquariato nelle antiche terre di Luni. Il via ieri sera, nel cuore di Sarzana, con un’ouverture a suon di musica con Gino Paoli e Ornella Vanoni.
Quest’anno la Mostra Nazionale dell’Antiquariato (da oggi al 28 agosto, dalle 18 alle 24) festeggia la XVI edizione all’insegna dello charme e dello stile. Evento collaterale alla rassegna è una mostra dedicata alla maison francese Hermes. S’intitola «Kelly e le altre» e raccoglie il meglio delle borse e dei foulard della griffe, dagli anni trenta a oggi. La rassegna - che di sicuro conterà molti sospiri tra il pubblico femminile - presenta un’ottantina di borse e altrettanti foulard, appartenenti alla collezione dell’antiquaria romana Nicla Boncompagni.
«In barba» a criteri cronologici, il percorso si snoda romanticamente secondo l’uso, partendo dai compagni di ogni giorno per arrivare alle creazioni pensate per le grandi occasioni. Fra filmati e fotografie d’epoca, sfilano la sacca Birkin e un gioiellino rettangolare, chiuso dal bacio di una grande fibbia a forma di H, che accompagnava Jaqueline Kennedy. All’appello non manca - ovviamente - l’ormai mitico sac à courrois, ispirato ai sacchi per le selle dei cavalli, passato alla storia nel ’56, quando compare sulla rivista Life al braccio di Grace Kelly, diventando «la Kelly». Oltre alle borse, in mostra ci sono i foulard - immancabili nel guardaroba di una vera signora - coloratissimi, spesso ispirati dal mondo equestre - non dimentichiamo che Hermes nasce come sellaio - che sono un vero colpo al cuore.
Se la mostra è una tappa obbligata per signore e signorine, rivolta a tutti gli amanti del bello è invece la mostra dell’antiquariato. Negli spazi dell’antica Fortezza Firmafede si seguono uno dopo l’altro gli espositori provenienti da ogni parte dello stivale. Libri, quadri, mobili, gioielli, candide porcellane e servizi di bicchieri: l’antico nelle sue forme più ricercate e preziose è qui riunito.
Una volta usciti dalla Fortezza, la magia dell’antico continua. Per le antiche strade del centro si svolge dal ’65 «La soffitta nella strada» (da oggi al 21 agosto, dalle 17 alle 24), un coloratissimo mercato ove si può trovare di tutto. Mobili, cornici, specchiere, bijoux antichi e monili etnici. Splendidi tappeti, tessuti e stoffe preziose. Abiti, pizzi e tovaglie d’epoca, oggetti di modernariato, vinili introvabili e quant’altro si possa desiderare.
Per venti giorni quest’estremo lembo di Liguria celebra il proprio passato, le antiche botteghe di restauro e d’antiquariato, ove ancora si trovano le armi antiche più belle.