Brillante, opaco, elegante: è il metallo a effetti speciali

Le ultime novità e gli abbinamenti per rendere moderni gli ambienti di casa

Il metallo oggi gioca un ruolo non indifferente nell'arredo della nostra casa. Fino a poco tempo fa, ad esempio in cucina, il legno, lavorato o colorato, non aveva rivali. Oggi gli elettrodomestici e la tecnologia hanno preso il sopravvento su tutto e sono rimasti al di fuori dell'acciaio e dell'alluminio soltanto i piani, e qualche antina. Ma non solamente in cucina si parla di metallo, anche nel settore delle sedie, con mille variazioni, e dei tavoli con abbinamenti al cristallo, chiaro, acidato o a specchio. Non parliamo poi delle scaffalature, costruite quasi come un meccano e che consentono così ogni tipo di variazione compositiva.
Il metallo si accompagna poi al cristallo in quasi ogni modello di lampada, come pure costituisce spesso la cornice di uno specchio. Grande impiego di questo materiale nei bagni, dove l'abbinamento fatto di lucido, bianco e legno naturale è diventato sinonimo di eleganza. Ma oggi lo ritroviamo anche nei pavimenti componibili, con superfici dalle diverse textures e nella costruzione di caloriferi.
D'altra parte al metallo,erano sempre ricorsi i più grandi architetti, abbinandovi materiali nobili come il cuoio e la pelle e l'esempio più classico è la chaise longue di Le Corbusier. In ogni modo occorre sempre ricordare che, come in ogni arredo, un materiale non deve mai essere predominante e far passare sotto tono tutti gli altri, e così per il metallo ci deve essere una parsimonia che va calibrata ed applicata nei punti e nei modi più eleganti. Infatti nell'immaginario collettivo il metallo sta a significare modernità e attualità, ma molto spesso si tramuta in freddezza.
Ricordiamoci poi che il metallo si deve ritrovare nei mobili sempre con grandissima qualità perché, contrariamente a quanto si può credere, esso invecchia e si può deteriorare più del legno.
(hanno collaborato:
Albino Boffi
e Gabriella Kuruvilla)