La California legalizza l'eutanasia

È il quinto Stato degli Usa in cui i malati terminali possono chiedere di porre fine alla propria vita

A partire dal 9 giugno prossimo, gli abitanti della California che sono malati terminali avranno il diritto legale di chiedere al proprio medico farmaci per porre fine alla propria vita. Secondo quanto stabilito dalla nuova legge, le medicine per il suicidio assistito potranno essere somministrate al malato solo dopo il parere favorevole di due dottori, e solo se il paziente è capace di intendere e di volere.

La legge è stata firmata dal governatore democratico Jerry Brown dopo una sessione straordinaria sul sistema sanitario, a seguito dello scalpore per la vicenda di Brittany Maynard, 29enne californiana con un tumore al cervello, che si era trasferita in Oregon proprio per porre fine alla propria vita tramite l'aiuto dello Stato.

La California diventa così il quinto Stato degli Usa ad avere una disposizione di legge per l'eutanasia, dopo aver superato le opposizioni di Repubblicani e organizzazioni cattoliche, che hanno accusato l'amministrazione democratica di favorire la pratica del suicidio incondizionato.

Annunci

Commenti

joecivitanova

Lun, 14/03/2016 - 15:31

Egregi Signori, sono d'accordo. Ogni essere umano, Gesù Cristo o non Gesù Cristo, deve poter disporre della SUA vita, in condizioni di coscienza e perfettamente in grado di intendere e di volere (e con il supporto di medici legali), come meglio crede; questo, per me, vale ovviamente solo in caso di malati terminali (può sembrare riduttivo e lo è in base al mio ragionamento, ma non sono pronto e non lo siamo per andare oltre, credo). Poi se, come sostengono e credono fermamente i cattolici Dio esiste, l'uomo se la vedrà con lui, anche perché comunque mi risulta che sia misericordioso. Poi ci sono i malati terminali che soffrono moltissimo e che non sono in grado di intendere e di volere; come la mettiamo con loro!?.. G.

mila

Mar, 15/03/2016 - 04:13

@ joecivit -I malati che non saranno in grado di intendere e di volere potranno felicemente essere eliminati, con grande beneficio per il bilancio della Sanita' e soddisfazione dei parenti in attesa dell'eredita'.