Campo de’ Fiori, sconti a chi si vuole ubriacare

L’iniziativa, gradita agli stranieri, è limitata alla «bionda»

\ la sta già facendo da padrone e così i turisti che vogliono passare una serata all’insegna del bere, sanno sempre dove andare. Per il momento niente vino e superalcolici, del resto il ricarico abituale andrebbe in fumo. «Un mio amico è stato a Roma recentemente - racconta Jerry, 22 anni di Boston - e mi ha dato gli indirizzi dei pub che permettono di bere tanto a prezzi stracciati. Con i miei amici, circa 15, siamo venuti a Campo de’ Fiori e ci stiamo divertendo come matti».
Il giro di bevute a poco prezzo però non entusiasma i residenti, da anni in lotta contro il caos che costringe anche loro a fare le ore piccole e che ha trasformato la piazza da qualche anno in una sorta di terra di nessuno, dove a tarda notte, giovani ubriachi si lasciano andare ad atti vandalici. Una situazione al centro degli interventi e delle decisioni del comitato per l’ordine e la sicurezza.
«Assistiamo - spiega il presidente dell’Associazione Residenti Campo de’ Fiori, Marco Calore - ogni sera a comitive di ragazzi che escono dai pub completamente ubriachi e pur di non sprecare l’opportunità di bere tanto spendendo poco, fanno il giro di tutti i locali. Questa - ricorda Calore - è un’usanza che l’Italia ha importato dall’America da almeno dieci anni e che non ci fa onore. Bisognerebbe intervenire per impedire che i locali forniscano un tale servizio che è proprio un incentivo a ubriacarsi».
Il presidente racconta di numerosi episodi in cui ha visto comitive di 15-20 ragazzi uscire dai locali ubriachi e «urinare sui muri della piazza». Altri pub offrono condizioni diverse ma la convenienza resta: il martedì dalle 21 alle 23 è in vigore il “2x1” per tutti i long drink e la birra, come a dire paghi 1 e prendi 2 mentre il mercoledì la birra in bottiglia costa solo 3 euro. «Sappiamo quali sono i giorni “buoni” - raccontano Mirko e Giovanni, 19 anni - e dato che ci piace bere approfittiamo delle offerte speciali».