Capodanno a tempo di musica dal centro storico alle periferie

Guida agli eventi della notte più lunga (e del 1° gennaio) La mobilità e i trasporti

Pietro Calvisi

Sarà una notte fredda e piena di musica quella che porterà i romani a braccetto verso il 2006. Numerose le iniziative che animeranno la notte più lunga dell’anno sia in centro sia in periferia.
Rock a piazza della Repubblica. Per gli amanti del rock, l’appuntamento è alle 22 in piazza Repubblica con il maxi concerto dal titolo «Rock Revolution». L’iniziativa organizzata dal Comune di Roma, dall’Amit e da Maximage Experience prevede l’esibizione di due band, i Peng e la Rock&Roll New Comets Band, che ripercorreranno la storia cinquantenaria del rock’n’roll. Sul palco saliranno inoltre Federico Zampaglione dei Tiromancino, il cantante romano Max Gazzè e Greg per una volta «orfano» di Lillo. Partendo dai lontani anni Cinquanta del secolo scorso con le melodie di Elvis Presley, proseguendo poi con i Beatles e i Rolling Stones, si arriva agli anni settanta con Janis Joplin e Jimi Hendrix. La serata si chiuderà poi attorno alle 2 del mattino con un omaggio ai Police e con alcuni brani dedicati al punk. Se per caso la piazza non dovesse contenere tutti gli spettatori, in piazza dei Cinquecento è stato allestito un maxi-schermo e un impianto audio attraverso cui seguire il concerto.
La mobilità. Per raggiungere la piazza si potrà usufruire degli autobus che circoleranno regolarmente, in tutta la città, solo fino alle ore 21 oppure della linea A della metropolitana scendendo alla fermata Termini o Barberini visto che, per motivi di sicurezza, la stazione di Repubblica rimarrà chiusa. Le linee A e B della metropolitana effettueranno il servizio sino alle ore 2,30 di domani mattina, per permettere un regolare reflusso dei partecipanti al concerto. Gli autobus, i tram e i filobus, invece, riprenderanno a circolare regolarmente alle 8 di domani, secondo gli orari previsti dalla tabella festiva. È prevista inoltre, all’altezza di via delle Terme di Diocleziano, un’area riservata ai disabili che potranno raggiungere la piazza del concerto usufruendo di bus navette da otto posti, organizzati e messi a disposizione dalla Croce rossa italiana che partiranno dalla stazione Termini angolo via Cavour ogni 15 minuti. È previsto infine il blocco del traffico in piazza della Repubblica e in alcune vie circostanti dalle ore 20 di questa sera.
Quirinale... classico. Sempre in centro, nella piazza del Quirinale, è organizzato il concerto di capodanno di musica classica alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e di tutte le massime autorità del governo. Vi saranno alcune deviazioni al traffico in via Nazionale, da largo Magnanapoli al Quirinale e da via delle Quattro Fontane sempre al Quirinale.
Non solo centro. Oltre alle iniziative culturali previste in centro, sarà il quartiere del Pigneto ad ospitare il concerto dal titolo «Turn off the fire». La serata organizzata da Bluechesse Project con il contributo del Comune di Roma, prevede, nell’area pedonale in via del Pigneto angolo circonvallazione Casilina, l’esibizione dei dj Keir, Leo_m e Tizzy Wizzy, a cui seguiranno gli artisti delle Bluecheese crew e i vj del team creativo Flex. In programma ci saranno anche selezioni di rumba e liscio, mentre chiuderanno la serata le musiche della «Fiesta argentina». Per il Capodanno romano il Comune di Roma metterà in servizio circa 300 vigili urbani dei quali 200 opereranno in centro e i rimanenti in periferia.
E domani? Per la giornata di domani il programma prevede il concerto di Capodanno della banda musicale della Polizia municipale che, alle ore 12 in piazza di Spagna, delizierà i presenti con le sinfonie di Schubert, Mozart e Haendel. In caso di pioggia il concerto verrà spostato nella vicina Galleria Colonna. Nel pomeriggio poi, alle ore 14 in piazza del Popolo, si ripeterà l’appuntamento dedicato al Capodanno dei bambini. Il tema di quest’anno è dedicato a «Supereroi, Supernormali... fantasia senza confini». Fra uno spettacolo di acrobati francesi, «Les Elatonautes», e quello dei «Monrnig Show» di radio Globo, i bambini potranno ammirare super eroi come i Fantastici Quattro o X-Men. «Quest’anno - ha detto l’assessore alle Politiche culturali del Campidoglio, Gianni Borgna - l’organizzazione della festa è a costo zero per il Comune perché tutte le risorse provengono dalle sponsorizzazioni».