La carica dei mille per un pallone di Kakà

Sarà il campione del Milan a consegnare il trofeo «Do you Ringo Championship»: sono rimaste 144 squadre che parteciperanno alla fase finale. E per tutti un sogno: incontrare l'asso brasiliano

Mille bambini per un campione: è il grande successo della «Do You Ringo Championship 2009», il torneo di calcio per giovani calciatori dai 7 ai 13 anni. Oltre 10.000 bambini provenienti da tutta Italia, con una forte adesione dal Nord Italia da cui provengono il 50% delle cartoline spedite, si sono iscritti all'iniziativa, per vivere una giornata da veri campioni. Mille Ringo Boys sono stati estratti, 144 squadre, 48 per ogni città del torneo: domenica 31 maggio a Reggio Calabria (Scuola Calcio Ciccio Cozza), domenica 7 giugno a Roma (Stadio Terme di Caracalla) e domenica 14 giugno a Milano (Arena Civica). Le 48 squadre sono state divise in tre categorie: 7-8 anni, 9-10 anni, 11-13 anni. I tre team vincenti (uno per categoria) delle tre città, si sfideranno domenica 14 giugno nella Finalissima. L'ambito trofeo Do You Ringo Championship sarà consegnato dal Pallone D'Oro Kakà, alle tre squadre vincitrici, nel corso della cerimonia di premiazione.
Proviene da Reggio Calabria l'unica squadra femminile, la Champions Girl: 7 ragazze tra gli 11 e i 13 anni, sfideranno fino all'ultimo gol gli avversari. La Do You Ringo Championship, giunta alla seconda edizione, promuove un modo semplice di vivere lo sport all'insegna di valori come lo spirito di gruppo, la competizione sana e leale e il rispetto delle regole. Dà la possibilità a 1000 bambini di coronare il loro sogno e di essere protagonisti di una giornata interamente dedicata allo sport come dei veri campioni.
Tutti i Ringo Boys, ma non solo, collegandosi al sito www.ringo.it dal 1 maggio, potranno programmare il proprio piano di allenamento e organizzare le partite preparatorie nel campetto vicino casa, per arrivare all'evento pronti a sfidare ogni avversario. Il sito Ringo dà ai ragazzi semplici consigli per diventare dei veri campioni, proponendo una serie di esercizi utili per migliorare le loro qualità atletiche; aiutandoli a costruire un vero piano di allenamento, che possa permettergli di seguire i progressi nel tempo; e offrendo dei corretti suggerimenti per diventare dei campioni sportivi a 360°, anche fuori dal campo, anche a livello morale.