Carne di pecora regina del gusto in Val Senales

Fino al 24 settembre appuntamenti con la gastronomia tipica nella valle dell'Alto Adige dove da 600 anni si ripete la transumanza delle greggi sul Giogo Alto

La transumanza a Giogo Alto (foto: Anton Raffeiner)

Appuntamento con la gastronomia tipica di montagna in Val Senales, fino al 24 settembre con i ristoranti, hotel e malghe che propongono piatti e specialità a base di carne di pecora della valle ampliati e reinterpretati ma pur sempre patrimonio dell’antico “ricettario della bisnonna”. Sapori di montagna dove la pecora è da sempre un risorsa preziosa che in Val Senales trova pascoli ideali, foraggio biologico in un ambiente incontaminato. Che ispirano da sempre piatti unici come ad esempio l’arrosto alla tradizionale, specialità affumicate, costolette, ossobuco, stinco brasato, nocino: tante scoperte gustose che valgono il viaggio (per tutte le informazioni e i locali clicca qui).

L’iniziativa nella valle dei sapori dell’Alto Adige è collegata alla tradizionale transumanza delle pecore, un avvenimento che si ripete da oltre 600 anni e dal 2011 fa parte del patrimonio immateriale dell’Unesco, che si è svolta domenica a Maso Corto. Con neve fresca, vento e nebbia 1400 pecore accompagnate da pastori e mandriani hanno attraversato il ghiacciaio del Giogo Alto per tornare dai pascoli estivi dell’Ötztal in Alto Adige. Dopo un’escursione di quasi 50 chilometri da Vent, in Austria, passando per il Giogo Alto, pastori e pecore hanno fatto una pausa presso il rifugio Bella Vista, prima di ripartire per la discesa a Maso Corto nel primo pomeriggio.

A valle numerosi visitatori hanno atteso l’arrivo del gregge, nonostante il maltempo, per assistere alla “divisione delle pecore” ai contadini. Il soccorso alpino Senales ha montato delle tende per servire cibo e bevande a ospiti e pastori mentre le Funivie Ghiacciai Val Senales hanno effettuato un servizio speciale per arrivare direttamente al passaggio delle pecore al rifugio Bella Vista.