Caschi e Airbag per il motociclista responsabile

Per chi desidera viaggiare contando su un livello di sicurezza più elevato, il mercato offre numerose opportunità, destinate ad ampliarsi ulteriormente con le novità che saranno presentate a questo Salone. Uno dei temi del momento è l’Airbag. Dopo i primi prototipi, le prime giacche complete di un cuscino d’aria capace di gonfiarsi in caso di caduta, per proteggere la colonna vertebrale del motociclista, sono state realizzate dall’italiana Spidi. Ora il tema ha subito un’accelerazione, come confermato dalla presenza di un Airbag sul prototipo dello scooter elettrico Smart. L’evoluzione più recente arriva però dalle competizioni MotoGp; Dainese presenta infatti il progetto D-air, un cuscino di sicurezza che sarà disponibile in due versioni. La prima, già pronta per la commercializzazione, sarà quella Racing, per l’uso in pista, mentre quella Street arriverà in seguito.
Varie novità sono annunciate anche nel settore dei caschi, che continuano a essere il principale strumento di sicurezza, l’unico obbligatorio per legge. Nolan presenterà la gamma aggiornata, anche in questo caso beneficia dell’esperienza nelle corse maturata nell’ultimo anno con il fresco campione del mondo Jorge Lorenzo. Momodesign ha interamente riprogettato uno tra i caschi più apprezzati per stile e comfort. Il jet Fighter, con visiera sferica antigraffio bordata in pelle e montata su supporti in carbonio aeronautico, è completo di visierino parasole interno azionabile manualmente e di interni estraibili e lavabili. Particolarmente adatto all’uso urbano sarà disponibile in sei nuove colorazioni, comprese tinte dedicate al pubblico femminile: rosa e lilla. Entra in produzione anche il casco Airflow di Pininfarina, che ha superato il test finale nella galleria del vento lo scorso 15 settembre. Presentato un anno fa come prototipo, è stato in varie fasi corretto al fine di ottenere la più efficace ventilazione interna.