Cesena calciomercato: il rinforzo in avanti arriva dal Portogallo?

Cesena che, perso Pavoletti nelle ultime ore di calciomercato, cerca possibili rinforzi tra gli svincolati. Nel mirino un compagno di Nazionale di Cr7

Per Almeida nella scorsa stagione con il Besiktas 33 presenze e 15 reti

Terminata la sessione estiva del calciomercato, le società continuano però a guardarsi intorno per vagliare alcuni possibili colpi da poter piazzare tra quei giocatori che sono rimasti senza squadra. Spesso si tratta di giocatori di medio livello e non più giovanissimi, ma parliamo sempre di elementi che possono portare esperienza e alzare il livello qualitativo di una squadra.

Particolare è, tra gli svincolati di lusso attuali, la storia di Hugo Almeida, punta lusitana classe 1984, che chi segue il calcio con una certa costanza avrà sicuramente sentito nominare in questi anni. La punta portoghese è stata infatti suo malgrado protagonista di una vicenda di mercato particolare: dopo aver trovato il modo di svincolarsi dal Besiktas a parametro zero, aveva trovato un'intesa con il club più importante del calcio turco, il Galatasaray. A quanto pare mancava solo la firma sul contratto, ma poi è saltato tutto. Il motivo? L'approdo di Prandelli sulla panchina turca. L'ex ct della Nazionale italiana avrebbe infatti fatto pressioni sui suoi nuovi dirigenti per ottenere l'acquisto di Pandev, punta con caratteristiche molto diverse da quelle del Lusitano. Una volta ultimato l'acquisto del macedone per Hugo Almeida non c'era spazio nel progetto tattico di Prandelli e quindi l'accordo è saltato. Risultato: il giocatore si trova senza squadra.

Nonostante non parliamo di un top player, il Portoghese è senz'altro una discreta punta, come testimoniano, del resto, le cifre: in Turchia, in 4 annate, 47 reti in 110 gare e prima, con la maglia del Werder Brema, 177 apparizioni e 63 reti. Per il centravanti, reduce dal Mondiale americano, poi, tanta esperienza in Nazionale, dove vanta 55 convocazioni e 19 gol.  Ora sta trattando con il Cesena, ma l'ostacolo sono le sue richieste economiche, visto che la società romagnola per ora offre 700 mila euro per un anno, bonus esclusi, mentre lui pretenderebbe almeno 1 milione e 300 mila euro, sempre non contando gli eventuali bonus.