CESI acquisisce KEMA: un passo in avanti per l'energia italiana

CESI Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano) acquisice KEMA Laboratories. L'annuncio ha un grande significato non solo per l'azienda ma anche per il settore elettrico italiano

CESI (Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano) si espande. L'azienda italiana - che da sessant'anni si occupa di fornire ai clienti servizi di consulenza, testing e ingegneria nel settore elettrico - ha firmato un fondamentale accordo con la DNV GL per l'acquisizione della società olandese KEMA Laboratories. Un accordo che segna un ulteriore salto di qualità da parte dell'azienda italiana leader nel suo settore e che amplia le prospettive di crescita di una società che adesso avrà la possibilità di includere tra le proprie forze - come spiegato in una nota - le attività di testing e di ispezione "realizzate presso i laboratori di proprietà KEMA di Arnhem (Paesi Bassi), Praga (Repubblica Ceca) e Chalfont (USA)" comprendendo anche il personale altamente specializzato che in Europa e nel mondo opera da anni per la società olandese.

Un'occasione di espansione che non si poteva non sfruttare. Come spiegato da Matteo Codazzi, amministratore delegato di CESI, a ilGiornale.it: "Oggi ci si è presentata l’opportunità, che abbiamo deciso di non lasciarci sfuggire, di unire le nostre forze, le nostre competenze e i nostri asset per diventare il numero uno del settore del testing and inspections a livello
mondiale e offrire, così, un ampio ventaglio di servizi di qualità sempre maggiore, ai nostri clienti".

Per CESI, e per il settore elettrico italiano, è sicuramente un punto di svolta. Grazie a questo accordo, infatti, CESI e i suoi clienti non disporranno soltanto del lavoro e del know-how di tutti i laboratori KEMA Laboratories - che si uniranno a quelli dell'azienda italiana -, ma anche del più grande laboratorio al mondo di alta tensione. Il che si traduce nella capacità di operare con tecnologie estremamente all'avanguardia e soprattutto in grado di segnare il netto distacco dell'azienda rispetto ai competitor internazionali. In questo modo, nel testing nella certificaizone per il settore elettrico, CESI si impone come numero uno al mondo nel suo settore.

Un passo in avanti che conferma le capacità dell'impresa e dell'industria italiana di presentarsi al resto dell'Europa e del mondo come forze che rappresentano l'avanguardia dei rispettivi ambiti di competenza. Una decisione che può quindi essere anche un segnale estremamente positivo per l'imprenditoria italiana. Come spiega l'amministratore delegato "per lo sviluppo del sistema Italia, è importante che le aziende del nostro Paese siano in grado di cogliere le opportunità di crescita che si presentano fuori dai nostri confini". E CESI una volta finalizzata l'acquisizione i KEMA, avrà la possibilità di costituirsi ancora di più come azienda leader in un ambito non solo in espansione ma anche dove si sfidano colossi mondiali che hanno alle loro spalle sistemi industriali e tecnologici molto all'avanguardia.

Una sfida che, se unita all'importanza che riveste l'energia e la sfida rivestita dalla transizione energetica, obbliga l'Italia e la sua imprenditoria a guardare al futuro ponendosi sempre in una posizione di vantaggio rispetto ai suoi concorrenti aprendosi al mondo e non rifiutando la possibilità di espandersi. E lo può fare soprattutto in questa fase di grande cambiamento in questo specifico settore. Con l'inarrestabile processo di trasformazione del settore elettrico, con l'elettrificazione che diventa sempre più pilastro delle politiche energetiche di ogni Stato e dell'Unione europea, CESI potrà così offrire ai propri clienti un servizio molto più efficiente per adattarsi ai rapidi cambiamenti del mercato e della tecnologia. Codazzi, su questo punto, lascia trasparire grande ottimismo e fiducia nell'importanza che potrà rivestire l'accordo con KEMA: " Senza dubbio l’acquisizione di KEMA ci consente di offrire i servizi migliori per rispondere alle sfide poste dalla transizione energetica e questo di per sé è un grande vantaggio per tutto il settore. Stiamo vivendo, infatti, una fase in cui il modo di produrre, trasportare e consumare energia sta cambiando in tutto il mondo in modo sostanziale, come non accadeva da più di un secolo". Proprio per questo motivo, conclude l'a.d., "sarà sempre più importante il ruolo di chi dovrà garantire tale affidabilità, attraverso la sperimentazione, il testing, l’ispezione e la certificazione". Quello che CESI e KEMA sanno di poter offrire.