Ciak, si ri-gira A Hollywood trionfa il remake (con superstar)

da New York

Hollywood (ri)lancia l’epoca dei remake. Di fronte alla mancanza di idee, il cinema americano s’imbarca in una serie di produzioni volte a rivisitare storie classiche in chiave moderna. Ma saranno pellicole da Oscar? Molti dubitano perché Hollywood sembra aver perso la creatività e punta tutto su un 2012 di sequel, prequel e rifacimenti vari. La lista è lunga: dal remake di RoboCop a quello di Spider Man e numerosi horror: Fright Night (remake di Ammazzavampiri, 1985), Quando i mondi si scontrano (film catastrofico del ’51), Non avere paura del buio (remake di una serie tv del ’73, stavolta con Katie Holmes e Guy Pearce), La cosa (tratto dall’originale diretto nell’82 da John Carpenter), The Raven (remake dell’omonimo film del ’35), Il mostro della laguna nera del ’54).
Ormai, dicono i critici, a Hollywood non è facile scegliere la sceneggiatura giusta e così si preferisce puntare su un vecchio film di successo, che rassicura le case di produzione. E come se non bastasse, anche la tv ha scelto per quest’autunno la ricetta del reboot: torneranno le Charlie’s Angels, i Flintstones, La donna bionica e Melrose Place.
Quest’estate i remake di due cartoon, Winnie the Pooh e I Puffi, stanno avendo successo, ma molti critici speravano che perlomeno i divi da Oscar trascorressero il 2011 girando pellicole ad alto contenuto di creatività. Nessuno sembra però volersi affidare alle sceneggiature di giovani autori, così la lista dei film da naftalina previsti per l’anno prossimo passa da un indimenticabile musical come Footlose ad Alba rossa, mentre le sale americane offrono già una nuova versione de Il pianeta delle scimmie con un ottimo cast: James Franco, John Lithgow e Brian Cox. Arriverà poi il remake di Avengers, il film del 1998 (Uma Thurman e Ralph Fiennes). Stavolta nel cast degli agenti speciali ci saranno Samuel L. Jackson, Scarlett Johansson e Edward Norton. Dopo vent’anni torna anche Atto di forza (Arnold Schwarzenegger e Sharon Stone). È certo ormai che il re della commedia, Ben Stiller, ha firmato l’accordo con la 20th Century Fox per dirigere e interpretare il ruolo del protagonista nel remake di un classico di Hollywood del ’47, Sogni proibiti. Leonardo Di Caprio sarà Il Grande Gatsby (per la regia di Baz Luhrmann), nel ruolo che fu di Robert Redford e apparirà nel grande classico È nata una stella, alla sua quarta versione, con Clint Eastwood regista. Il remake re di Hollywood, dunque? Anche Spike Lee, che aveva osato inventare il cinema dei neri, si arrende a questo trend e dirigerà il rifacimento di Old Boy, che nel 2004 aveva regalato al regista Park Chan-wook il Grand Prix Speciale della Giuria a Cannes.