A Cogne l'autenticità e la cucina d'autore

Carolina De Lucchi

Un «laghetto alpino», rivestito con sabbia, riscaldato e, la sera, illuminato da led che sembrano lucciole festose. La pietra nera ricorda un ghiaione e contrasta con il verde scintillante del prato, il bianco-neve di Punta Fenilia e il cobalto del cielo. «L'uso di sabbia e pietra ricrea una situazione naturale cromatica e tattile» spiega Andrea Celesia, che insieme alla sorella Stefania e ai genitori Irma e Angelo gestisce l'Eco Wellness Hotel Notre Maison di Cretaz a Cogne, di proprietà della famiglia. Così nella sauna entra il paesaggio grazie alle finestre e il calore è quello della fiamma viva del camino. In questo hotel composto da 4 chalet collegati, il calore ha due fonti d'eccezione: quella umana, perché essere ospiti della famiglia Celesia significa sentirsi a casa, e quella che proviene dal legno. Proprio così: il fabbisogno energetico è soddisfatto da una centrale di cogenerazione a biomassa. Dagli scarti delle falegnamerie e dalla pulizia del bosco provengono il calore e l'energia. Un grande investimento per vivere con coerenza l'appartenenza al Marchio di Qualità del Parco Nazionale del Gran Paradiso che l'anno scorso è valso all'hotel l'assegnazione del Green Travel Award, il premio per le eccellenze del Turismo Sostenibile del Gruppo Italiano Stampa Turistica. Ma torniamo in hotel, anzi in casa Celesia, attorno al grande camino centrale del bar. «Abbiamo stilizzato elementi della tradizione: il banco della reception ricorda il tavolo di un falegname, il mobile della colazione la lavorazione del grano, il bar della piscina quella del latte». Pezzi disegnati da Angelo e Andrea, ai quali si sommano dettagli tipici, come gli innumerevoli galli in legno. Un centro benessere con interessanti trattamenti curato da Francesca, mountain bike ed e-bike a disposizione e una cucina d'autore: menù à la carte con più di 10 antipasti, altrettanti primi e secondi e un'ulteriore selezione dello chef Simone Carlone. Molta attenzione alle materie prime a km 0 e piatti «cult» come la Zuppa del Gran Paradiso, la carne cotta alla «Losa», cioè sulla pietra, la sera da Angelo, e in più un menù di mezzogiorno riservato al solarium e uno per i piccoli ospiti. Da 99 euro a persona in mezza pensione. Info: www.notremaison.it.