Colluttori efficaci? Quelli con oli essenziali

La bocca è il nostro biglietto da visita quando parliamo, sorridiamo o diamo un bacio. Preziosa per alimentarci e per comunicare.
Per questo è fondamentale non trascurarla. Ogni giorno disponiamo di tanti strumenti di prevenzione che garantiscono una difesa efficace contro carie, tartaro, gengiviti e parodontiti.
Usando con regolarità spazzolino, filo interdentale e scovolini, infatti, si allontanano molti batteri che mettono a rischio la salute del cavo orale. Ma i mezzi meccanici riescono a raggiungere una porzione limitata della bocca tralasciando guance, lingua, gengive, palato.
È importante, quindi, non dimenticare di aggiungere uno sciacquo con un colluttorio che raggiunge tutte le parti della bocca, anche quelle che si puliscono con difficoltà, eliminando le possibili minacce alla sua salute.
Il professor Antonio Carrassi, direttore della Clinica odontoiatrica dell'Ospedale San Paolo di Milano ha sviluppato un interessante blog (www.antoniocarrassi.it), in cui, tra gli altri, affronta il tema delle malattie del cavo orale e della loro prevenzione e spiega: «Esistono molte informazioni scientifiche sull'efficacia dei collutori, e anche indagini “ad hoc” condotte da istituzioni come la Food and Drug Administration, grazie alle quali si è scoperto, considerando i principi attivi e i prodotti in commercio, che i colluttori più performanti sono soprattutto quelli agli oli essenziali e, quindi, al cetilpiridinio e al fluoruro di sodio».
Il colluTtorio agli oli essenziali più conosciuto e diffuso è Listerine, creato dal dottor Joseph Lawrence e dal farmacista Jordan Wheat Lambert nel lontano 1879. La sua composizione contiene sostanze, ottenibili con un processo di distillazione a freddo dei componenti di alcune piante, come eucalipto, menta, timo e betulla (da cui si estrae il metil salicilato). L'azione antibatterica agisce in tutta la bocca e riesce a scalfire la membrana batterica cioè la «corazza» esterna dei batteri. I colluttori di questo tipo non presentano effetti collaterali anche se si effettuano due sciacqui tutti i giorni.
Molte persone desiderano completare la propria igiene orale quotidiana con un colluttorio dal gusto delicato, per questo motivo Listerine ha sviluppato la tecnologia «Zero» che può soddisfare anche le esigenze di chi per un proprio stile di vita, motivi religiosi o medici preferisce un prodotto senza alcol. Senza dimenticare che può essere usato anche dai bambini dai 6 anni in su.
La gamma comprende Listerine Zero e Listerine Total Care Zero che confermano la capacità antibatterica grazie ai 4 oli essenziali solubilizzati e stabilizzati in una soluzione acquosa. Grazie a questi componenti, che agiscono in profondità sulla placca esercitando un'efficace azione per una completa igiene orale, è possibile eliminare fino al 99 per cento dei batteri (in test di laboratorio).