Il concetto «Zero Energy» per l’abitazione intelligente

Sulla base del sistema costruttivo brevettato “Home Plus”, il gruppo Polo–Le Ville Plus ha realizzato – basandosi anche su consolidate collaborazione con il mondo universitario – il progetto Zero Energy. Di cosa si tratta? È un concetto di «abitazione intelligente» che garantisce il benessere di chi la abita e che non utilizza energia proveniente da fonti non rinnovabili. Un edificio Zero Energy non è collegato alla rete a metano, poiché tutta l’energia necessaria per produrre calore è generata da pannelli solari e fotovoltaici, e mini-impianti geotermici ed eolici. Il calore, per il riscaldamento degli ambienti o dell’acqua, può essere generato attraverso i pannelli solari e i mini-impianti geotermici. Per quanto riguarda questi ultimi, Loris Clocchiatti si considera tra i pionieri di quelli di tipo orizzontale, basati su tubature interrate a un metro circa sotto il terreno dei giardini. Un altro metodo per produrre calore, che il presidente di gruppo Polo spiega essere derivato da sistemi già in uso da parte dei nostri antenati, consiste nello sfruttare in modo «positivo» l’effetto serra: prevedendo cioè, nella parte più soleggiata di un’abitazione, dei locali in grado di catturare e trattenere il calore, che è in seguito trasferito nella parte restante dell’edificio.
Grazie a concetti avanzati di bio-edilizia e bio-architettura, al contrario, è anche possibile, secondo Clocchiatti, avere un’abitazione fresca d’estate evitando o minimizzando l’uso d’impianti di climatizzazione.
«Il risparmio energetico diventa così un mezzo per raggiungere il totale benessere degli abitanti, dalla salubrità dell’ambiente domestico al contatto con il verde esterno».
Il concetto di «casa intelligente» prevede, infine, il dispiegamento di tecnologie di domotica e di monitoraggio, funzionanti 24 ore su 24 e controllabili da remoto via computer, palmare o cellulare. Queste tecnologie sono in grado di percepire variazioni di luminosità, temperatura, umidità e di gestire, per esempio, l’apertura e la chiusura di porte e finestre, l’accensione d’impianti di riscaldamento e rinfrescamento e l’attivazione di altri sistemi di regolazione automatica del comfort domestico o di sicurezza.