Al via il concorso Manifactory con Richard Ginori e Legambiente

E' stato presentato all'Accademia Nazionale di Belle Arti di Brera. Obiettivo: portare il Made in Italy di qualità nel futuro

Legambiente e Richard Ginori 1735 hanno presentato all'Accademia Nazionale di Belle Arti di Brera la prima edizione di Manifactory, concorso di idee rivolto agli studenti delle Accademie Nazionali di Belle Arti indetto nell'ambito della campagna nazionale Legambiente sui beni culturali Salvalarte.
Manifactory nasce dalla collaborazione tra Legambiente e Richard Ginori 1735 con l'obiettivo di far emergere i giovani talenti che possono dare nuova linfa alle produzioni di eccellenza del Made in Italy, impostesi nel mondo grazie al mix unico di originalità, eleganza e impeccabile funzionalità che distingue il design italiano.
Per questo motivo, il concorso di idee invita gli studenti under 30 che frequentano le Accademie Nazionali di Belle Arti a cimentarsi con la progettazione di oggettistica in porcellana per la casa e per l'ufficio che sia idonea a essere messa in produzione negli stabilimenti Richard Ginori 1735.
Il tema scelto per la prima edizione di Manifactory è la "contaminazione" tra le arti, ovvero l'incontro tra il mondo creativo della porcellana, che poggia su solide basi artigianali, e la sperimentazione attraverso il ricorso a suggestioni relative a linguaggi artistici apparentemente distanti. Quattro le categorie di oggetti ammesse al concorso: bomboniere, oggetti regalo, arredo ufficio e tavola destrutturata.
Per i giovani che intendono partecipare si tratterà di un autentico banco di prova, in tutto e per tutto conforme al lavoro di progettazione svolto per Richard Ginori da designer del calibro di Gio Ponti, Mari, Castiglioni, Giugiaro e Vannozzi.
Entro il 31 maggio 2010, infatti, i candidati dovranno far pervenire alla storica sede Richard Ginori 1735 di Sesto Fiorentino (FI) un progetto per la realizzazione di un oggetto in pura porcellana, completo di tavole di studio, relazione descrittiva e prototipo in gesso, porcellana o altri materiali.
Entro luglio 2010, una giuria composta da rappresentanti del mondo culturale italiano selezionerà i cinque migliori lavori nelle quattro sezioni, che saranno esposti in una mostra itinerante che si concluderà nel mese di novembre. A quella data, saranno nominati i vincitori di ogni sezione, i cui progetti avranno l'onore di passare alla fase della produzione in serie negli stabilimenti Richard Ginori 1735.
"Richard Ginori 1735 ha scelto di affiancare Legambiente nell'edizione 2009 di Salvalarte perché condivide l'approccio concreto della campagna al recupero e alla valorizzazione del patrimonio artistico considerato minore, ma non per questo meno significativo per la memoria storica e l'economia delle comunità," ha dichiarato Alberto Piantoni, amministratore delegato di Richard Ginori 1735. "Il concorso di idee ManiFactory è un esempio concreto della progettualità che scaturisce dalla collaborazione tra ambientalismo e impresa perché stimola la maturazione di nuovi talenti nel campo del design, mettendoli a confronto con l'ideazione di oggetti in porcellana destinati alla produzione su larga scala. E' anche da iniziative come questa, pensate per dare continuità alle caratteristiche distintive del Made in Italy di eccellenza, che passa il futuro del nostro Paese".