Condanna per eBay: 40 milioni per false griffe

Condanna pesante per il sito di aste online da parte di un giudice di Parigi: 38,6 milioni di euro in danni e interessi al colosso del lusso Lvhm. Sul motore venivano venduti oggetti contraffatti delle griffe della moda, secondo il tribunale il sito era a conoscenza dei tarocchi

Parigi - EBay è stato condannato oggi da un tribunale parigino a versare 38,6 milioni di euro di danni e interessi al leader mondiale del lusso Lvhm. Ad aver denunciato per contraffazione e vendite illecite il sito di asta on line erano state le griffe del gruppo, Louis Vuitton, Christian Dior Couture e quattro filiali di profumi. Secondo l’accusa, eBay avrebbe lasciato vendere borse, rossetti, profumi e capi di abbigliamento contraffatti nonostante fosse al corrente che si trattasse di falsi. La sentenza interviene dopo due anni di procedura e l’esame di migliaia di pezzi.

Precedenti Il primo ad ottenere una condanna di eBay per contraffazione era stato all’inizio di giugno Hermes. Il sito, condannato a una multa di 20mila euro, ha già fatto appello. Anche il numero uno della cosmesi L’Oreal è sceso in campo contro eBay presentando azioni legali in cinque Paesi tra cui la Francia. Un’altra azione legale intentata da Louis Vuitton in Francia dovrebbe arrivare alla sentenza entro la fine dell’anno. EBay, accusata di lassismo nel controllo degli articoli venduti sul suo sito, si difende affermando di avere rafforzato continuamente i controlli a partire dal 2006 e invitando le grandi marchi a "continuare a verificare se i prodotti messi in vendita non siano contraffatti".