Consigli utili per risparmiare energia e denaro

Ci si lamenta ogni qualvolta ci arrivano le bollette dei consumi energetici per la nostra casa, ma in realtà gli italiani non si adoperano molto per risparmiare, mentre invece con tutta una serie di accorgimenti non troppo onerosi potremmo pagare molto meno. Cominciamo dalle lampadine: le compatte fluorescenti debbono sostituire quelle normali ad incandescenza. Le nuove durano in media otto anni, e il risparmio sul costo dell'illuminazione è del 75%.
Se il vostro frigorifero ha più di dieci anni, va assolutamente cambiato, anche se ancora efficiente. I nuovi modelli di classe A+ e A++ vi mostreranno come la bolletta scende violentemente. Attenzione anche all'acqua dello scaldabagno, il termostato va regolato affinché la temperatura non superi i 50°.
Ricordate che il 13% dei consumi energetici in casa sono dovuti proprio al riscaldamento dell'acqua. Molto spesso le nostre finestre e le nostre porte d'ingresso non hanno una buona tenuta stagna e sigillando spifferi, perdite e infiltrazioni d'aria si arriva risparmiare il 40% sia sul riscaldamento che sul condizionamento.
Le lavatrici: quelle con l'oblò di carico anteriore generalmente consumano meno, ed è meglio farle funzionare solo a pieno carico, mai oltre i 60 gradi e lavando spesso il filtro. Chi possiede un vecchio modello sappia che quelli più recenti consumano quasi il 25% in meno. Il condizionatore. Pensate che ogni grado di freddo comporta una spesa energetica del 3%, e i modelli più recenti hanno il vantaggio di aumentare modularmene, in base alle temperature degli ambienti circostanti. Se avete una caldaia autonoma ricordate che abbassando il riscaldamento di giorno da 22 a 20 gradi si risparmia il 12% sulla bolletta, vale a dire per ogni grado in meno si riducono i consumi del 7%.