Corea, delegazione di Seulricevuta da Kim Jong-Un

Contatto storico nella zona demilitarizzata fra le due Coree. Una delegazione sudcoreana ha espresso le condoglianze al successore di Kim Jong-Il

Un "contatto" storico nella zona demilitarizzata fra le due Coree. Una delegazione sudcoreana ha reso omaggo, oggi a Pyongyang, alla salma del "caro leader" comunista deceduto il 17 dicembre e ha espresso le condoglianze a Kim Jong-Un, successore di Kim Jong-Il. Fra i membri della delegazione ufficiale eran presenti anche il presidente del colosso industriale Hyundai, Hyung Jun-eun, e l’ex first lady Lee Hee-Ho, vedova dell’ex presidente sudcoreano Kim Dae-jung.

"Spero che la nostra visita al Nord aiuterà a migliorare i rapporti fra Nord e Sud", ha dichiarato la signora Lee all’agenzia Yonhap prima di varcare la frontiera. Suo marito Kim Dae-jung, presidente a Seul dal 1998 al 2003 e morto nel 2009, fu protagonista insieme al Kim Jong-Il dello storico primo vertice fra le due Coree nel 2000. Anche la Hyundai - il gruppo industriale conglomerato di cui il colosso automobilistico Hyundai Motor è una delle società controllate - è stato protagonista del timido avvio di collaborazione economica fra le due Coree negli scorsi anni. Il suo presidente Hyung ha incontrato piuù volte lo scomparso "caro leader".