Cresce ancora il mercato dei computer

Il mercato mondiale dei computer, prodotti secondi solo alle TV in termini di performance, nel 2009 ha raggiunto un valore di 115 miliardi di dollari con 151 milioni di unità vendute.
E' quanto emerge dalla ricerca GfK Digital World, recentemente realizzata da GfK Retail and Technlogy e da CEA (US Consumer Electronics Authority), che fornisce analisi e previsioni sui trend del mercato dell'elettronica di consumo a livello mondiale. Il rapporto integra in un nuovo database globale dati di vendita del comparto Technical Consumer Equipment (elettronica di consumo, fotografia, informatica e telefonia) provenienti dai produttori in USA e dalle rilevazioni effettuate da GfK in oltre 400mila negozi nel mondo.
L'evoluzione del mercato mondiale dei PC nel 2009 è stata fortemente influenzata dalla crisi economica: la crescita a volume (solo +6%) non è stata sufficiente a bilanciare la flessione a valore (-3%). Il trend generale del mercato è spiegato da dinamiche diverse al suo interno. Mentre il segmento PC desktop ha invertito la tendenza positiva (-13% a volume; ancora peggio in termini di valore), il contributo alla crescita nel 2009 è arrivato dal segmento laptop, sia a volume (+20%) che a valore (+7% nel 2009). Questo risultato positivo è spiegato principalmente dalla buona performance di vendita dei netbook, la cui crescita è stata favorita da un prezzo medio posizionato nella fascia bassa di mercato. La crescita del peso relativo dei netbook spiega tra l'altro la diminuzione del prezzo medio del segmento laptop, attestatosi nel 2009 a 850 dollari (-11% rispetto al 2008).
Il 2009 si conferma pertanto a livello mondiale un anno con quota in crescita per i laptop, che ormai rappresentano il 64% del totale PC. Benché questo trend sia stato più evidente in alcune aree rispetto ad altre, si può affermare che il 2009 è stato l'anno della svolta: in tutte le sette regioni mondiali rilevate da GfK (Western Europe, Eastern Europe, North America, LATAM, Asia, Middle East e Africa) le vendite di laptop hanno infatti superato quelle dei desktop.