Casarini e i cattivi maestri

«Gli immigrati che muoiono in mare sono colpa di Salvini». Ousseynou Sy, il senegalese che ieri voleva dare fuoco per vendetta a una scolaresca presa in ostaggio su un bus alle porte di Milano, almeno una cosa la pensa come Luca Casarini, il leader dei centri sociali che ha organizzato la sceneggiata del salvataggio in mare, con il suo rimorchiatore «Mare Jonio», di una cinquantina di disperati per sfidare la politica italiana dei porti chiusi. Ma come Ousseynou e Casarini, e questo è più preoccupante, la pensano anche buona parte della sinistra parlamentare, non pochi vescovi, scrittori come Saviano, volontari alla Gino Strada e le grandi firme de La Repubblica. In altri tempi li avremmo chiamati i «cattivi maestri» che, loro sì, incitano all'odio contro istituzioni democraticamente elette, e come noto l'odio genera violenza e dà coraggio a folli, frustrati e delinquenti in cerca di un presunto martirio.

Prima degli scafisti andrebbero fermati quelli che agli scafisti vorrebbero lasciare mano libera mettendo a rischio la sicurezza nazionale e, come è accaduto ieri, la vita dei nostri figli. Non solo pericolosi, Casarini e i suoi cantori in colletto bianco sono anche politicamente stupidi, tanto alimentano il mito e la gloria di Matteo Salvini ben oltre i suoi meriti e i risultati concreti. Come aprono bocca, come inscenano un gesto dimostrativo tipo «Mare Jonio» la Lega fa un balzo nei sondaggi. Più con le loro parole accendono la fantasia malata degli Ousseynou, più Salvini si avvicina alla maggioranza assoluta dei consensi grazie anche al fatto che i Cinque Stelle, per contratto, sull'argomento devono stare al gioco e non possono dire «a», pena la caduta del governo.

Non contenta di aver perso le ultime elezioni proprio sul lassismo nei confronti dell'immigrazione, la sinistra si sta preparando il terreno per una nuova batosta. Tra i «porti chiusi» di Salvini e i «bambini bruciati vivi» di Ousseynou (arrivato in Italia qualche anno fa da un porto aperto) secondo voi gli italiani da che parte stanno? Chi vuole fare credere che i morti in mare, per altro drasticamente diminuiti in numero assoluto grazie alle nuove politiche di contenimento, sono colpa dell'Italia non solo dice il falso ma ci espone tutti a vendette e ritorsioni. Dopo il terrorismo islamico ci mancava solo il terrorismo dei buonisti.

Commenti

INGVDI

Gio, 21/03/2019 - 15:52

Sul fatto che "i Cinque Stelle, per contratto, sull'argomento devono stare al gioco e non possono dire «a», pena la caduta del governo." non sono d'accordo. Salvini ha ceduto ancora una volta anche sul terreno dei migranti, infatti è stata la decisione di Conte su pressione grillina a far sbarcare i 58 clandestini della Mare Jonio. Comunque le colpe di Salvini sono ben altre e si possono così riassumere: aver dato ai grillini le chiavi della stanza dei bottoni e fare da guardiano affinché continuino le disastrose manovre.

fisis

Gio, 21/03/2019 - 15:59

Ed ecco che si ripresenta immutato il vero nodo della politica italiana: la sinistra ex-comunista, dopo il crollo del muro di Berlino, non ha fatto nessuna abiura pubblica e definitiva del suo passato stalinista e totalitario. Si è data una "riverniciata" liberale, ma sotto permane il sua carattere violento, che strizza un occhio a terroristi, oggi islamici, ieri "compagni che sbagliano", accomunati dal combattere il mondo occidentale e "borghese", o delinquenti giustificati perché presunte "vittime" del capitalismo.

BONSIPOGGI

Gio, 21/03/2019 - 16:47

Bravissimo Sallusti, in poche righe ha scritto ciò che pensano non solo i "pro-Salvini" bensì - si badi bene!!! - persino MOLTI di coloro che si dimostrano "contro-Salvini" ma che, a causa del paraocchi ideologico che portano fisso in testa, non possono evidentemente schierarsi. Un cordiale saluto

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Gio, 21/03/2019 - 16:49

Si sa: l'indole sinistra veicola trasgressività culturale, morale, etica e comportamentale. Cotanto status è sia che il soggetto appartenza al clero, alla politica, alla cultura, all'arte, alle professioni. Purtroppo è socialmente una negatività fautrice di enormi danni al tessuto sociale. Il sior casarini è un perfetto modello comprovante l'assunto testè esposto.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 21/03/2019 - 17:34

Non si può non concordare con il Direttore, un maestro. Però io allungherei un poco l'elenco delle persone inaffidabili, tali almeno per chi la pensa come noi. Concordo con la citazione dei cardinali imbufaliti contro Salvini, ma aggiungerei anche lui, il vescovo argentino, incredibilmente Papa, colui per il quale il super presidente Conte arrivò a dichiarare: "siamo gli unici che non sragionino". Ridere o piangere?

Ritratto di nordest

nordest

Gio, 21/03/2019 - 17:38

Questo personaggio dovrebbe stare in galera con tutto quello che ha fatto danni a non finire; solo in questo paese di sprovveduti e faciloni trova sempre chi lo proteggere e giustifica ,solo che le spese dei danni lui non le paga mai ,solo i schifosi comunisti trovano sempre chi li giustifica.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Gio, 21/03/2019 - 17:42

"arrivato in Italia qualche anno fa da un porto aperto"? è nato in francia ale, non fare la gallina...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 21/03/2019 - 17:46

Persona che ritengo inqualificabile.

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 21/03/2019 - 17:53

Caro Direttore di cattivi maestri siamo pieni. Lei accenda la TV e dovunque guardi ce n'è almeno uno. Per non parlare dei politici della sinistra moderna, quelli del "tanto peggio tanto meglio" di renziana memoria, quelli che hanno coccolato ed accarezzato i pargoletti tipo Casarini, autentici delinquenti a piede libero, protetti non solo dai politici ma, soprattutto e vergognosamente, da chi dovrebbe garantire il rispetto del diritto. Di cattivi maestri, poi, ne abbiamo avuti tanti addirittura sul trono più prestigioso...o vuole che le faccia i nomi?

manfredog

Gio, 21/03/2019 - 17:56

...per loro (sinistri ed alleati) questo è il modo più facile, sicuro e, comunque, viscido, vigliacco ed ipocrita, in sostanza, che hanno di combattere l'avversario, ma, appunto, siamo di fronte a sinistri e simili, che se fossero veramente "di sinistra", non sarebbero quel che sono. mg.

edo1969

Gio, 21/03/2019 - 20:58

Grande Sallusti, ogni tanto stupisci positivamente per chiarezza e potenza dei contenuti. Io aggiungo che c’è mancato poco ma se quel tipo bruciava i 51 bambini qua scoppiava la rivoluzione, di qesto i cattivi maestri non si rendono conto, giocano con il fuoco. O forse è proprio quello che vogliono.

sparviero51

Gio, 21/03/2019 - 21:20

SE TUTTO VA BENE SIAMO ROVINATI !!!

Teobaldo

Gio, 21/03/2019 - 22:45

..bello il Casarini con la sigaretta in bocca! il fatto che sia un tabagista fa ben sperare in una sua prossima dipartita. Intanto avete visto com'è conciato? in sovrappeso da fare schifo..insomma lui ce la sta mettendo tutta per lavarsi dagli zibidei quanto prima ...che il signor Dio ci dia una mano.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Gio, 21/03/2019 - 23:59

teo, io ho letto il libro e il tuo nome è scritto prima del suo, spiace.

Popi46

Ven, 22/03/2019 - 06:50

@babbeipersempre-17.42: si,nato in Francia, da genitori magari arrivati in Francia dopo essere approdati in un porto “aperto” italiano o addirittura volontariamente importati da una delle ex-colonie della “grandeur” francese.... Scusi, chi sarebbe il babbeo?

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Ven, 22/03/2019 - 09:41

beh ale pensala come vuoi ma si torna sempre alla questione se è nato prima l'uovo o la gallina. non è sbagliato pensare che togliendo i volontari dal mare i morti aumentano. parlare di aiuti agli scafisti è una scusa perchè comunque sia quelli la gente in mare ce la buttano. parlare di invasione è una falsità o di migranti che ci rubano il lavoro o le donne è solo frutto della paura. la domanda è chi ha tolto le ong dal mare? (dopo che ci aveva provato minniti), chi fomenta la paura? secondo me la gallina. chi semina paura e odio raccoglie paura e odio. te capi' testina!

Ritratto di akamai66

akamai66

Ven, 22/03/2019 - 09:56

Nella RUSSIA degli inizi 900, esisteva un ramo ortodosso del komunismo che faceva capo ad una sorta di setta satanica, collocabile tra l’anarchia e il terrorismo ideologico, predicava nei salotti radical chic e nei giornali, i loro pensieri erano semplicemente deliranti, Fëdor Dostoevskij li descrisse mirabilmente in un romanzo “ I demoni”, il Direttore li definisce cattivi maestri, ma siamo poi sempre lì. Quello che lascia esterefatti è la quantità di personaggi che li supporta e ora come allora, mi riferisco ai primi atti 70, il silenzio delle alte sfere,allora si disse che erano kompagni che sbagliavano, ora che si tratta solo di immigrati esasperati dal clima razzista, insomma ora come allora si scherza col terrorismo perchè tutto ciò che è contro la destra, a prescidere, va supportato:puro stalinismo!Penso che in nessun altro Stato al mondo esista situazione peggiore.

buonaparte

Ven, 22/03/2019 - 19:13

COME AVEVO PREVISTO GIORNI FA LA PROCURA DI AGRIGENTO SI ERA MOSSA PER PRIMA A SEQUESTRARE LA NAVE NON PER MOTIVI DI GIUSTIZIA .MA PER ANTICIPARE LE ALTRE PROCURE E POTER INSABBIARE TUTTO. LA DIMOSTRAZIONE E' OGGI QUANDO LE INDAGINI SU CASARINI SONO STATE AFFIDATE A PATRONAGGIO VICINISSIMO AL PD E LEU. QUELLO CHE ACCUSO' SALVINI CON REATI INVENTATI CHE LO STESSO TRIBUNALE EUROPEO NON HA RICONOSCIUTO.SCOMMETTIAMO CHE FINIRA' CON UNA ARCHIVIAZIONE?- AHAHAH