L'ultima della Cassazione: se lo stupro è completo la pena viene ridotta

Rigettando una sentenza della Corte di Appello di Venezia la Cassazione ha accolto il ricorso di uno stupratore che ha ripetutamente abusato della moglie contro la sua volontà

Secondo la corte di Cassazione esistono stupro e stupro. Traducendo il consueto faldone di motivazioni dal burocratese tanto caro alla magistratura italiana emergono le motivazioni che hanno portato la Terza sezione penale della Suprema Corte ad accogliere il ricorso di uno stupratore già condannato in appello dalla corte di Venezia.

L'uomo era stato condannato per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale sulla moglie costringendola, in preda ai fumi dell'alcool, ad avere rapporti sessuali completi contro la sua volontà. I suoi avvocati hanno richiesto l'attenuante alla pena richiesta dai gip di Vicenza e confermata in appello. Secondo i legali per valutare la gravità di uno stupro, deve "assumere rilevanza la qualità dell'atto compiuto (e segnatamente il grado di coartazione, il danno arrecato e l'entità della compressione) più che la quantità di violenza fisica esercitata".

A questo funambolismo verbale e legale i magistrati hanno risposto accogliendo le ragioni dello stupratore, annullando di fatto la sentenza dei giudici di Venezia. La decisione è stata motivata con queste parole: "ai fini della concedibilità dell'attenuante di minore gravità, assumono rilievo una serie di indici, segnatamente riconducibili, attesa la 'ratio' della previsione normativa, al grado di coartazione esercitato sulla vittima, alle condizioni fisiche e mentali di quest'ultima, alle caratteristiche psicologiche, valutate in relazione all'età, all'entità della compressione della libertà sessuale e al danno arrecato alla vittima anche in termini psichici".

Parole che, una volta tradotte in italiano corrente, creano un pericoloso precedente per le future sentenze sul reato di stupro.

Commenti
Ritratto di sailor61

sailor61

Gio, 25/09/2014 - 18:22

ancora dubbi sulla necessità di una riforma della magistratura, TUTTA?

fabio tincati

Gio, 25/09/2014 - 18:32

vorrei vedere cosa sarebbe successo se avesse stuprato un giudice in toga!!!!

gian paolo cardelli

Gio, 25/09/2014 - 18:45

"ai fini della concedibilità dell'attenuante di minore gravità, assumono rilievo una serie di indici, segnatamente riconducibili, attesa la 'ratio' della previsione normativa, al grado di coartazione esercitato sulla vittima, alle condizioni fisiche e mentali di quest'ultima, alle caratteristiche psicologiche, valutate in relazione all'età, all'entità della compressione della libertà sessuale e al danno arrecato alla vittima anche in termini psichici". e chi dovrebbe quantificarli, quegli "indici"? certi magistrati italioti sono ormai da ricovero coatto in una clinica psichiatrica, visto che teorizzano una quantità dove non puo' esistere!

michele lascaro

Gio, 25/09/2014 - 19:05

Le frasi virgolettate mi sembrano sanscrito, non le capisco. Se poi il titolo riportato dal Giornale renda più chiara la sentenza, dovrei dedurre che il coitus interruptus deve essere considerato un reato rispetto al completo? Questo arzigogolare non rende merito a chi lo ha "evidenziato" giuridicamente, per così dire. O persisteva ancora la fregola del concetto?

moichiodi

Gio, 25/09/2014 - 19:09

per un pugno di commenti(magari morbosi) per aumentare il numero dei contatti e quindi della pubblicità sul giornale. come si fa a capire il motivo di una sentenza di una causa di cui esistono magari 3 4 cento pagine con testimonianze deposizioni valutazioni di contensto, estraendo 5 parole?

magnum357

Gio, 25/09/2014 - 19:13

Tradotto in parole povere, ci stiamo islamizzando visto che per i giudici lo stupro fa parte del quotidiano !!!!

roberto.morici

Gio, 25/09/2014 - 19:13

Sconto per un maggiore numero di prestazioni?

Ritratto di Paola70

Paola70

Gio, 25/09/2014 - 19:19

Cosa? Cosa ?! Cosa ???!!!

lento

Gio, 25/09/2014 - 19:21

Chissa' quanto tempo c'e' voluto per pensare a una stronzata del genere .,

Ritratto di danjacky

danjacky

Gio, 25/09/2014 - 19:42

Ormai i voli pindarici della magistratura non hanno più confini. Quindi stuprare la moglie è meno grave che stuprare una sconosciuta, bisogna vedere se, come, quanto, quando....Questi sono gli stessi giudici che ti condannano per eccesso di legittima difesa se uccidi un ladro in casa tua, perché forse il ladro voleva "solo" rubare. Queste sentenze "innovative" ci riporteranno a giustificare il delitto d'onore.

lamwolf

Gio, 25/09/2014 - 19:47

Viviamo in un paese dove l'illegalità dilaga vittime ogni giorno di furti, rapine, scippi, stupratori e assassini. Spero che un giorno uno di questi stupratori facciano la festa a chi emette sentenze o parentela che vergognosamente offendono l'umanità e chi onestamente cerca di resistere a questa giustizia che di quest'ultima parola è rimasto il nulla.

Ettore41

Gio, 25/09/2014 - 20:00

Fare I nomi dei giudici che hanno emesso questa aberrante sentenza e mandateli in pensione senza assegni. E poi dicono che la magistratura non e' da riformare. Ma bisogna mettere le mani dal concorso di ammissione nella magistratura

ecastellani

Gio, 25/09/2014 - 20:11

sono perplesso: il giornalista si è appiattito nel linguaggio spesso incomprensibile della magistratura, ne è uscito un articolo di cui non si capisce il senso. una spiegazione per venire incontro alle mie scarse facoltà mentali? grazie

aredo

Gio, 25/09/2014 - 20:36

Arriverà il giorno che nelle piazze verranno impalati tutti i giudici e magistrati '68ini di questa sinistra mafiosa criminale che aiuta i compari criminali e terroristi vari!

achina

Gio, 25/09/2014 - 20:39

E se avesse stuprato le loro mogli e figlie avrebbero emesso la stessa demenziale sentenza?

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Gio, 25/09/2014 - 20:51

In una pentola piena di acqua, si può aggiungere del sale, come se si dovessero cuocere gli spaghetti. Poi si può continuare ad aggiungerne e ancora.....e ancora......e ancora. Ad un certo punto la soluzione, sarà satura e il sale non si scioglierà più e se con pervicacia ed ostinazione si continuerà si riempirà la pentola di sale e sarà più o meno sale bagnato....una pentola traboccante sale. Perdonatemi questo stupido prologo, ma io, ho un sogno. Ogni volta che vengo messo di fronte a questioni come queste, si aggiunge sale e poi, ancora sale. E sogno di non essere solo, sogno una levata generale sogno di vedere e partecipare alla presa della Bastiglia e finalmente gli eventi diventano inarrestabili, le teste mozzate e la rabbia che cresce e solo il rosso la può placare. Altro che i quattro pecorai dell'isis. Ma la rivoluzione francese è solo un ricordo....e a me non resta che buttare sale sopra altro sale. In un paese di pecore anche un lupo, se incaprettato a fil di ferro può solo esser calpestato.

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Gio, 25/09/2014 - 20:55

OGNUNO FA QUELLO CHE VUOLE A CASA SUA! BASTA CON QUESTI PERBENISMI DELLA SINISTRA!

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Gio, 25/09/2014 - 20:57

Ma il "cosiddetto" stupratore di che parte politica e'? Perche' se si venisse a sapere che e' sinistro....si spiegherebbero tante cose

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 25/09/2014 - 20:58

Il sistema giudiziario italiano,è sganciato dal "senso comune". Deve essere elettivo!

vince50

Gio, 25/09/2014 - 21:13

Non è possibile non può essere vero,si tratta di uno scherzo dai..

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 25/09/2014 - 21:26

POI FANNO LEGGI FEMMINISTE ; MA ANDATE AFFA.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 25/09/2014 - 22:05

Questa è veramente grossa ci sono gli stupri di serie A e quelli di serie B...cosa lo determina la lunghezza dell'aggeggio?

cgf

Gio, 25/09/2014 - 22:26

quindi, per la regola usa lo stesso metro anche quando devi giudicare il tuo operato, non solo quello di altri.... una bottiglia di Coca da 2 litri e mezzo, ovviamente piena e 'tutta' ........ la pena ridotta? qualcosa non mi convince.

carpa1

Gio, 25/09/2014 - 22:36

L'unico commento possibile ad una motivazione del genere, sia per il suo contenuto che per il lessico usato, è: DEMENZIALE.

claudio63

Gio, 25/09/2014 - 23:08

e qui mi ricollego al fatto che la magistratura sia una casta a se: ma avete letto con che italiano si pronunciano? e sopratutto i funanbolismi e le tattiche per darla vinta a questo imputato? bisognerebbe sapere e capire se in questa corte ci sono state delle " cene" chiarificatrici" tra le parti per poter ottenere un simile verdetto.

claudio63

Gio, 25/09/2014 - 23:12

allora secondo quanto ho interpretato, se io mi impongo per atti sessuali NON RICHIESTI NE VOLUTI con il mio/a compagno/a, e se questi non soffre di alcun danno fisico, in considerazione dell'eta' e della promiscuita dell'atto eventualmente eseguito in un momento di allucinazione e comunque dichiarandomi " non presente mentalmente" al momento dell'atto sessuale, orbene io non sono un violentatore, perbacco. ma questi della cassazione dove vivono???

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 25/09/2014 - 23:54

Ci risiamo con il veleno degli psicologismi sociologici introdotti nella giustizia dai trinariciuti in toga. QUEI TALI DI MAGISTRATURA DEMOCRATICA CHE HANNO DEFINITO "GIUSTIZIA BORGHESE" LA NORMALE APPLICAZIONE DELLE LEGGI.

michaelsanthers

Ven, 26/09/2014 - 02:32

Non ci sono parole,ha ragione Silvio al cento per cento sulla magistratura

Marcolux

Ven, 26/09/2014 - 02:54

Di questo covo di briganti non mi meraviglio più. La nostra Magistratura comunista comincia ad assimilare la legge coranica.

Marcolux

Ven, 26/09/2014 - 02:56

Nella foto c'è scritto: la legge è uguale per tutti. Va modifcata con: la legge coranica sarà uguale per tutti.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 26/09/2014 - 05:25

Il titolo dell'articolo fa pensare male ma leggendo l'articolo si scopre che la Cassazione non ha tutti i torti. Effettivamente possono esserci delle attenuanti dipendenti dalle condizioni d'intendere e di volere dello stupratore, e anche da cosa rappresenta la persona stuprata o come si pone davanti all'azione dello stupro.

LOUITALY

Ven, 26/09/2014 - 06:02

questi putridi giudici sono eletti anche dal parlamento marcio

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 26/09/2014 - 06:19

Chissa se la moglie o meglio la figlia di codesti personaggi e' stata mai violentata

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 26/09/2014 - 07:19

Nella Magistratura Italiana, abbiamo Giudici cosi perversi ??? Capitasse uno stupro, a un qualsiasi famigliare di questi giudici, SAREI CURIOSO DI SAPERE COME METTONO LA LEGGE !!!

fafner

Ven, 26/09/2014 - 08:05

E' difficile trovare un qualcosa di più odioso , eppure degli azzeccagarbugli , che disonorano la professione , riescono a far concedere le attenuanti . E , con riferimento a questa sorprendente sentenza e alle astruse motivazione addotte ( ma è colpa mia se non c'ho capito una beata mazza , perchè sono un povero ignorante appena appena dotato di un pò di senso comune ), dei supremi giudici ? Mah!!!

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 26/09/2014 - 08:11

Ci auguriamo vivamente che in mancanza di una possibilità concreta di "stuprare" la Cassazione, venga almeno stuprata qualche consanguinea dei "funamboli" che hanno ribaltato la sentenza d'appello, per veder da vicino l'effetto che fa. Glielo auguriamo, però con tutti i sentimenti.

poitelodico

Ven, 26/09/2014 - 08:32

Niente di strano, siamo in Italia...

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 26/09/2014 - 09:33

....qualcuno disse: la MAGISTRATURA è allo sfascio. Aveva forse ragione?? Ma ci rendiamo conto di questa "sentenza"?? Ma si rendono conto?? PAZZESCO!!

Coolpix

Ven, 26/09/2014 - 09:34

è tutta manna per gli avvocati, il cavillo lo trovano sempre per allungare i tempi del processo.

steacanessa

Ven, 26/09/2014 - 09:39

Se questa è la suprema corte chissà cosa sono le altre.

fedeverità

Ven, 26/09/2014 - 09:39

DOBBIAMO SUBITO DENUNCIARE IL MAGISTRATO!!! Un 'INCOMPETENTE!!Come del resto una bella maggioranza!!! VERGOGNA!VERGOGNA! L'Italia si ricorderà di voi!!!!

Ritratto di wtrading

wtrading

Ven, 26/09/2014 - 09:50

Siamo veramente alla "pazzia" della magistratura. Sarei curioso di vedere la reazione di uno di questi giudici, qualora omosessuale, preso con violenza e senza la sua attiva partecipazione, dal suo partner.!! Altro che ""compressione...". Ve la dò io la "compressione" idioti da strapazzo.!!

claudio63

Ven, 26/09/2014 - 15:26

per stock47; riporto il tuo messaggion integralmente " Il titolo dell'articolo fa pensare male ma leggendo l'articolo si scopre che la Cassazione non ha tutti i torti. Effettivamente possono esserci delle attenuanti dipendenti dalle condizioni d'intendere e di volere dello stupratore, e anche da cosa rappresenta la persona stuprata o come si pone davanti all'azione dello stupro." Dunque se lo STUPRATORE puo' addurre alla vittima delle circostanze tipo, 1)portava la minigonna e mi ha fatto capire che ci stava, oppure, 2) ero ubriaco fradicio non ricordo, oppure ancora, 3)fino a ieri ha detto si oggi ha detto no ed io l'ho fatto lo stesso anche se ha detto no, sarebbero tutte giustificanti per definire lo STUPRATORE uno stupratore che NON ha commesso il fatto? per favore spiegami, perche dalle mie parti, No means no.

claudio63

Ven, 26/09/2014 - 15:33

Moichiodi, 34 pagine di sentenza non giustificano il tatticismo di questa frase che' e' di per se sconcertante oltre che grottescamente e sintatticamente sconclusionata, che insinuae dubbi di interpretazione, un esempio tipico del resto in un sistema dove si e' inventato un reato di concorso esterno in associazione mafiosa... siamo alla stessa stregua, uno violenta e abusa, ma non tanto, eddai....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 26/09/2014 - 23:33

Queste sentenze hanno un solo responsabile. L'assurdo sistema di avanzamento di carriera in magistratura. SI VIENE PROMOSSI PER ANZIANITÀ E NON PER MERITI. COSÌ MAGISTRATI INCOMPETENTI E INADEGUATI ARRIVERANNO A PORTARE LA LORO INCOMPETENZA FINO AI PROCESSI IN CASSAZIONE. Non mi stancherò di ripetere che questi PSICOLOGISMI D'ACCATTO sono un frutto velenoso introdotto nella giustizia da MAGISTRATURA DEMOCRATICA.