Dove porta la strada della (presunta) democrazia diretta

L'ideologia anarchica M5S porterà alla catastrofe come in Venezuela

In Italia si va diffondendo una concezione della società e dello Stato che tende a distruggere alla radice i principi democratici e a bloccare lo sviluppo economico. Questa ideologia è stata portata in Italia da Casaleggio a cui si è aggiunto Grillo e su di essa hanno creato il Movimento 5 stelle. È impressionante come gli intellettuali italiani non abbiano capito la presa che potevano avere queste idee in un periodo di recessione e abbiano sottovalutato la potenza politica di Grillo.

Secondo questa ideologia, non servono il Parlamento e non serve una classe dirigente competente. E infatti in questi anni essi la hanno attaccata, screditata in tutti i modi. Secondo Grillo e Casaleggio saranno i singoli cittadini a dire col web che cosa vogliono e il governo deve limitarsi a darglielo. È l'opposto della tradizione democratica occidentale che richiede invece un Parlamento e un governo formati da persone molto competenti e capaci di elaborare un progetto politico economico di lungo termine.

Secondo l'ideologia 5 stelle sono dunque i singoli cittadini che col web fanno le proposte di legge che gli piacciono, poi le mandano a loro due che ufficialmente le elaborano senza modificarle ma in realtà, poiché sono i soli a vederle, decidono a loro piacimento che cosa fare. Io sono stupito che i giornalisti e gli intellettuali non si siano resi conto che in questo modo questi due hanno instaurato una dittatura sul partito 5 stelle e poiché questo partito è già al potere, una parziale dittatura sul Parlamento e sul Paese. Grillo e Casaleggio già ora sono gli uomini più potenti d'Italia. La loro ideologia anarchica produce sempre un aumento delle richieste salariali, delle pensioni, prelievo di denaro ai benestanti che si immiseriscono, rinvio degli investimenti e dei programmi a lungo termine. In sostanza spese immediate eccessive che portano a catastrofi economiche come sta avvenendo in Venezuela. Noi, essendo nell'euro, non possiamo fare una inflazione pazzesca come la loro. Ma possiamo ridurci lo stesso alla fame.

Commenti

TitoPullo

Dom, 12/08/2018 - 15:31

Nella loro testa vuota!!!

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Dom, 12/08/2018 - 16:22

Da quando lo si era capito, ma gli italiani amano la fantasia la potere!

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Dom, 12/08/2018 - 16:30

Analisi perfetta e puntuale... Ci spiega come mai uno del CDX abbia potuto sposare questa tesi? Vede egregio, sono un po' datato e il credo non trova riscontri in assoluto in nessuno dei vari attori contemporanei, tuttavia avevo delle simpatie sia per Salvini che per Berlusconi in quanto li vedevo complementari. Meloni non valutabile. In base a queste speranze ho votato CDX, ma a seguito di un colpo di sole o altro che non so, mi ritrovo che pur avendo votato la compagine che ha vinto, mi ritrovo al governo quelli che giustamente lei indica come il male del secolo. Ecco, le sarei grato se lei, con la stessa precisione e stringata lucidità, spiegasse a me e a tanti altri increduli come me, come questo sia potuto accadere.

pilandi

Dom, 12/08/2018 - 16:50

Vi brucia eh! Pazienza, un buon antistaminico e passa.

sgarbistefano

Dom, 12/08/2018 - 17:25

La storia spesso si muove come un pendolo, laddove un'eccessiva spinta da un lato provoca un ritorno che oltrepassa il centro, per arrivare in una posizione (quasi) opposta. In questi ultimi anni, troppo spesso gli elettori si sono sentiti ignorati dalle classi dirigenti dei partiti, salvo che in caqmpagna elettorale. Non è un mistero che la crisi del centrosinistra derivi in gan parte dal non aver saputo ascoltare la propria base. La reazione (comprensibile) è che, ora, una buona fetta dell'elettorato è quanto meno affascinata dall'idea di una democrazia diretta, in cui anche il singolo cittadino possa far sentire la propria voce. Certamente, si tratta di un'illusione, la cui origine però è imputabile all'inadeguiatezza della classe politica che sin qui ci ha governato: di sinistra, come di destra.

Giorgio1952

Dom, 12/08/2018 - 17:44

Premesso che non ho simpatia per Alberoni, questa volta sono d’accordo con lui, secondo l’ideologia di Casaleggio non servono il Parlamento e non serve una classe dirigente competente, dovrebbero essere i singoli cittadini a dire col web che cosa vogliono; l'opposto della tradizione democratica occidentale che richiede un Parlamento e un governo formati da persone molto competenti e capaci di elaborare un progetto politico economico di lungo termine. Il problema dell’Italia è proprio questo, avere una classe politica incompetente e poco lungimirante, così come è vero che il web è manipolabile e la Piattaforma Rousseau conta 140mila iscritti solo un terzo dei quali vota e propone leggi. Io non sono così pessimista sul futuro dell’Italia, perché mi auguro che gli italiani capiscano per tempo che il M5S è semplicemente un’Armata Brancaleone, eletti con qualche decina di like sono dilettanti allo sbaraglio.

skywalker

Dom, 12/08/2018 - 18:09

Purtroppo e' la verita'. Nessuno si aspettava che le loro idiozie potessero avere successo. Anche perche' hanno ottenuto un consenso del 31% dell'elettorato. Se adesso potranno mettere in pratica le loro follie lo si deve al grande "stratega" della politica italiana, il padano, ex secessionista, ex discendente dei celti, il tuttologo Salvini.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Dom, 12/08/2018 - 18:12

@pilandi... egregio, specifichi a chi brucia altrimenti il commento è solo una stupidaggine. Quindi lei, quelli che si sentono increduli sul capolavoro in atto, li vede come antagonisti? Spieghi meglio il suo altissimo ragionamento. Sempreché lei sia in grado di argomentare naturalmente.

Ritratto di MyriamZ.

MyriamZ.

Dom, 12/08/2018 - 18:18

Prelievo di denaro ai benestanti che si immiseriscono? E chi sarebbero, i pochi privilegiati della politica? E da quando retribuire in modo equo i lavoratori e aumentare le pensioni minime portano alla catastrofe! Vergogna.

Antonio43

Dom, 12/08/2018 - 18:32

Pilandi, il caldo le fa male, ha fuso un po' tutto nella sua caffettiera. Le sta bene che a comandare siano due tipi come casaleggio e grillo. Si faccia un bagno di acqua fresca, forse ritorna normale.

ohibò44

Dom, 12/08/2018 - 19:18

Il problema di fondo è che un sistema gestito dal web sarà totalmente manipolabile da un’oligarchia tecnocratica e la massa non avrà nessuna possibilità di ribellione semplicemente perché il suo ‘pensiero’ sarà indirizzato grazie alla gestione tecnologica dei mezzi di informazione: la realizzazione Mondo nuovo.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Dom, 12/08/2018 - 19:42

@pilandi... ridi ridi che a pagare tocca pure a te bello de casa. Lo conosci il giochino della botte sulle navi? Ora godi e prendi per il tubo, ma al di la del foro della botte toccherà anche la volta tua poi vieni a dire se ti brucia.

yorick

Dom, 12/08/2018 - 19:47

Questa di Casaleggio è la classica infiltrazione maligna nelle crepe create dalla supponenza e al desiderio di potere della politica.La politica è processo di delega ma quando questa diventa la spoliazione completa dell'avente diritto allora si regisce.Tutte le leggi europee sono state deliberate dal Parlamento senza che il Popolo non solo venisse istruito bensì tenuto ben lontano e ignorante:i risultati sono quelli che viviamo.Ci sarebbe molto anche solo da accennare, più dello spazio concesso ma mi dica egregio, in Svizzera dove si vota per tutto con un sistema rodato e senza intoppi, che siano loro gli scemi ?

mariolino50

Dom, 12/08/2018 - 19:53

Visti i precedenti le possibilità che facciano peggio ci sono, perchè non cè limite al peggio, ma si devono impegnare parecchio, fors eè meglio la fantasi al potere, che avere uno di dietro che te lo vuole mettere in quel posto, e quelli già visti ci si sono messi a tempo pieno, e con "attrezzi" parecchio grossi, e duri.

levy

Dom, 12/08/2018 - 19:57

Quello che si sta' diffondendo in Italia è socialismo e collettivismo, che come è facile prevedere causa una situazione tipo Venezuela. Il M5s intende una democrazia diretta chiedendo al popolo direttamente, se chiedessero: "volete mille euro al mese gratis?" tutti voterebbero si, e se invece arriva un'altro che chiede se vogliono 10.000 euro al mese gratis risulterebbe ancora più democratico, la cosa non funziona. Affidarsi al parlamento e a una classe dirigente competente, come dice l'autore dell'articolo, è rischioso perchè è in dubbio la loro competenza e buonafede. L'anarchia, al contrario di come molti pensano, non è disordine, assenza di regole e caos, ma responsabilizzazione dei singoli cittadini, l'anarchia emancipa l'individuo e lo libera.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 12/08/2018 - 20:30

ma gli italiani si rendono conto quando vanno a votare? pare di no: il centrodestra si è fermato al 37,5 % mentre il M5S al 32.... eppure il secondo è arrivato al governo! come se un atleta arrivato secondo gli fosse imposto di essere premiato come primo arrivato! complimenti vivissimi! gli italiani sono veramente dei fenomeni da baraccone.....

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Dom, 12/08/2018 - 21:05

@pilandi... vi brucia a chi? Quale categoria è affetta da bruciori. Lei ora si gode questo effimero privilegio di sfottere gli altri, ma lo conosce il gioco della botte sulle navi? Lo sa che a turno anche lei starà con il posteriore in asse con il buco della botte? Dopo ce lo venga a dire se brucia... Forse a loro può servire un antistaminico, ma a lei che ora è infatuato, non basterà un chilo di preparato H. Ci faccia sapere egregio.

Pigi

Dom, 12/08/2018 - 21:20

Se un paese ha la peggiore, la più numerosa e la più pagata classe dirigente dei paesi occidentali, logico che i cittadini cerchino altre strade. E' inutile agitare lo spauracchio del Venezuela quando negli ultimi vent'anni siamo stati ultimi al mondo per crescita economica. vogliamo prendercela con i vecchi politici e burocrati prima di prendercela con un governo che ha due mesi e mezzo?

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 12/08/2018 - 22:26

Si meraviglia Alberoni che gli intellettuali italiani non abbiano capito il pericolo del M5S. Giusto. Ma lei dov’era in questi anni? E perché, invece che continuare s scrivere noiosi e ripetitivi pistolotti su innamoramento e amore, come fa da 40 anni, non ci ha illuminato sul pericolo Grillo-Casaleggio? Era distratto o dormiva? Dice che il M5S “È l'opposto della tradizione democratica occidentale che richiede invece un Parlamento e un governo formati da persone molto competenti e capaci di elaborare un progetto politico economico di lungo termine.”. E questa baggianata sulle “persone molto competenti e capaci” dove l’ha scovata? Non certo sulla Costituzione “più bella del mondo”; non solo non c’è scritto niente del genere, ma c’è scritto esattamente il contrario. Ma forse le è sfuggito perché era impegnato a parlare d’amore. Lo ricordavo di recente proprio a Sallusti nell’articolo in cui lamentava “L’Ignoranza al potere”. Lo riporto sotto.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 12/08/2018 - 22:27

Perché ci meravigliamo di avere degli ignoranti al governo? Non c'è mica bisogno di essere dotti, eruditi, saggi e possedere titoli accademici per entrare in Parlamento e diventare ministri o vice. Lo dice la Costituzione. Tutti i cittadini sono uguali e tutti hanno gli stessi diritti, come elettori attivi e passivi, senza bisogno di titoli e capacità specifiche; qualunque richiesta di specifici requisiti sarebbe discriminatoria nei confronti di chi non li possiede. Anche lo scemo del villaggio può diventare ministro. Quindi non prendetevela con chi riesce ad andare al governo grazie alla democrazia ed ai dei principi fondanti della "Costituzione più bella del mondo". Se non vi sta bene cambiatela. E’ un’osservazione che faccio da anni, senza ottenere risposta. Vi accorgete solo ora che, forse, c’è qualcosa che non va in questa democrazia e nella Costituzione? Perché nessuno se ne è accorto prima?

oracolodidelfo

Lun, 13/08/2018 - 07:43

Professor Alberoni, in un "quasi-Venezuela" ci siamo già e ci hanno portato coloro che hanno governato da almeno cinquant'anni. Mi saluti la signora Rosa, che stimo molto.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 13/08/2018 - 07:52

Gli intellettuali stanno con chi comanda. Oggi il web, strumento epocale e lusinga degli analfabeti, sentenzia che Grillo e Casaleggio ne siano padroni. Sono due imbonitori buoni per gli italiani. E' una truffa chiamata democrazia diretta. Molto simile ad nuovo fascismo. Corona e Vanna Marchi sono stati in galera per molto meno.

sgarbistefano

Lun, 13/08/2018 - 08:09

@ Atomix... Credo si possa affermare con ceretezza che tutti gli elettori del centrodestra (me incluso) abbiano votato la coalizione per veder nascere un governo FI - Lega - FdI, laddove al momento del voto nessuno poteva prevedere che si sarebbe arrivati all'attuale esecutivo pentastellato. Ora, giustamente Lei si domanda come ciò sia stato possibile. Le cause vanno ricercate in primo luogo nel meccanismo della legge elettorale (il "rosatellum") approvata nell'ottobre 2017, con il voto di PD, FI e Lega. Tale meccanismo, come si sa, attribuisce il 37% dei voti con sistema maggioritario uninominale ed il 61% con sistema proporzionale. Ne è quindi derivato un sistema elettorale fortemente proporzionale, con il risultato che nessuno schieramento ha vinto le elezioni, nel senso che nè il Cdx, nè il M5s nè il PD hanno avuto un numero di seggi sufficiente per formare autonomamente un governo. Segue...

sgarbistefano

Lun, 13/08/2018 - 08:10

Segue @Atomix... Le successive vicende, relative alle consultazioni per la formazione del governo, sono ben note. Va detto che Mattarella avrebbe ben potuto assegnare un incarico al Centrodestra, affinchè cercasse di trovare i voti in parlamento. In fondo ciò era già successo in passato, nella prima Repubblica. Questa volta, tuttavia, non si trattava di convincere 10-15 parlamentari (compito non facile, ma realizzabile), bensì almeno 60, un numero imponente, da reperire ovviamente nell'area renziana del PD, quando ancora non si intravedeva all'orizzonte una concreta ipotesi di spaccatura all'interno di questo partito. Giusto o sbagliato, fatto sta che Mattarella non diede l'incarico al Cdx, preferendo seguire la "via dei due forni", coinvolgendo il M5s (a torto o a ragione ritenuto "centrale") in entrambe le ipotesi di coalizione con il Cdx o il Csx. Segue...

sgarbistefano

Lun, 13/08/2018 - 08:11

egue @ Atomix... Queste vicende già forniscono una spiegazione: una legge elettorale proporzionale (sottolineo: votata anche da FI e Lega) ed una visione democristiana "vecchia maniera" del Presidente Mattarella, nel ricercare le alchimie per la formazione del nuovo governo. A questo, si aggiunsero i "veti incrociati" delle forze politiche in campo. Da una parte la componente più radicale del M5s (Bi Battista in primis) sbattè violentemente la porta in faccia a FI e FdI, rifiutando anche la sola ipotesi di un appoggio esterno (che Di Majo, alla fine, pareva disposto quanto meno a considerare). Altrettanto fece Renzi, nei riguardi dei grillini, mettendo in campo la maggioranza dei fedelissimi che ancora deteneva all'interno del PD. Segue...

sgarbistefano

Lun, 13/08/2018 - 08:11

Segue @ Atomix... Si arrivò così all'inevitabile "incarico tecnico" a Cottarelli. Un incarico tipicamente "balneare", finalizzato esclusivamente alla gestione degli affari correnti fino alle nuove elezioni, da tenersi quanto prima. Fu a quel punto che una componente di FI, facente capo a Toti, escogitò la formula della "benevola astensione". Tale formula escludeva qualsiasi appoggio, anche solo esterno, di FI al governo pentastellato, riunuciando tuttavia ad ostacolarne la nascita. A questo punto, Berlusconi decise di seguire la strada indicata da Toti, giustificando pubblicamente tale scelta come l'unica possibile, per evitare responsabilmente la formazione dell'ennesimo governo dei tecnici. Segue...

sgarbistefano

Lun, 13/08/2018 - 08:12

Segue@ Atomix... Per concludere, credo di poter affermare che nessun elettore del Cdx, anche tra coloro che (per ora) danno il consenso a questo governo, si sogni di far proprie le assurde tesi della "democrazia diretta" propugnate da Casaleggio e soci.

idleproc

Lun, 13/08/2018 - 09:43

É del tutto normale che quando i partiti degenerano e tradiscono, il popolo trovi altri mezzi di esprimere la sua volontà politica, un passaggio è la democrazia diretta. I partiti degenerati si disintegrano e falliscono e/o diventano reazionari come sta accadendo a FI e ai mai abbastanza vituperati piddí e soci. Nuovi partiti per selezionare classi dirigenti alternative su strategie alternative, fioriscono o nascono. Se la cosa fallisce, fallisce male.

Xplr

Lun, 13/08/2018 - 11:47

Perfettamente d'accordo, gli ingredienti di una dittatura ci sono tutti. Povertà diffusa, populismo, principi democratici fondamentali sempre più usurpati (retroattività delle leggi, inciuci di governo e contratti post elezioni). Ma Grillo dov'è… sparito...

no_balls

Lun, 13/08/2018 - 12:05

e' molto semplice il discorso.... se sei un morto di fame votavi a sinistra .... se sei ceto medio votavi al centro.... se sei un riccone votavi forza italia... siccome il ceto medio e' sparito...e la finta sinistra ha fatto politica liberista ora sono rimaste solo due categorie. Morti di fame e ricconi. I ricconi votano pd e forza italia. I morti di fame votano a sinistra o destra sociale salviniana. I morti di fame sono la maggioranza. Fine dei giochi. Democraticamente l'elite e' fuori gioco. Per riprendere il potere ci sono solo mezzi antidemocratici. E i tempi non lo permettono piu'..... rassegnatevi e nascondete il maltolto. Con la scusa dei migranti salvini vi ha prosciugato i voti dei morti di fame che votavano berlusconi grazie alla propaganda delle sue tv... la paura del nero vi ha fregato, e vi sono rimasti solo i voti dei furbi che erano consepevoli degli interessi tutelati da forza italia. Finita la pacchia.

Giorgio1952

Lun, 13/08/2018 - 12:17

mortimermouse Dom, 12/08/2018 - 20:30 quello che non si rende conto di quello che dice sei tu. Il Cdx aveva il 37,5% ma non la maggioranza per governare, mentre il M5S con la Lega arrivano a superare il 50%; anche Bersani arrivò primo ma non vinse nel 2013. Tu sei veramente un fenomeno da baraccone.....