Festa del cinema: aumenta il pubblico e film e star fanno salire l’attenzione dei media

Si chiude con un bilancio positivo la manifestazione romana . Roberto Benigni sul red carpet e all’incontro in cui si racconta al pubblico, intervistato dal direttore artistico Antonio Monda

Quest’anno, alla Festa del cinema di Roma, il pubblico è aumentato del 18 per cento, i biglietti venduti del 13 e gli accreditati del 6. Il bilancio dell’edizione firmata dal direttore artistico Antonio Monda è assolutamente positivo, visto il successo ottenuto dalle 313 proiezioni, con 72 film e 50 omaggi e retrospettive, all’Auditorium Parco della Musica e in altre sale nella città come il museo Maxxi.

Grandi film, come «Captain Fantastic» premiato dal pubblico e famosi personaggi hanno attratto più del passato i media internazionali, che hanno dedicato alla Festa di Roma appena chiusasi il 38 per cento di articoli in più, mentre i servizi di tg e trasmissioni televisive e radiofoniche italiani sono aumentati del 19 per cento, i lanci di agenzie del 12, gli articoli sui quotidiani del 7 e quelli sul web dell’1 per cento.Sul red carpet in questi dieci giorni si sono viste star internazionali, da Tom Hanks a Meryl Streep, da Viggo Mortensen a Oliver Stone, e poi Ralph Fiennes, Kristin Scott Thomas, Juliette BinocheMolti protagonisti, come Hanks, Streep, Stone, Paolo Conte, Don De Lillo, Daniel Libeskind, Renzo Arbore, si sono anche raccontati, incalzati dalle domande di Monda, negli affollatissimi incontri con il pubblico, una delle novità che ha avuto più successo di quest’edizione.Roberto Benigni, è stato l’ultimo domenica a «marciare» sul tappeto rosso, prima di affrontare il pubblico nella sala dell’Auditorium.

Con il suo fare istrionico ha fatto la sua sfilata firmando autografi e posando per le foto o i selfie, accompagnato dalle note de «La banda del pinzimonio», la marcia che da diversi anni fa da colonna sonora all’attore toscano.Ad essere coinvolti anche tanti bambini. Soprattutto attraverso il progetto educativo Emca «Rispettiamo la creatività», che ha interessato oltre 85 mila studenti delle scuole secondarie di primo grado e 3.500 classi che hanno lavorato ai temi della campagna attraverso materiale interattivo, giochi, video e approfondimenti forniti nel Kit didattico inviato alle scuole. All’Auditorium sono stati presentati i risultati dell’iniziativa di Afi, Anica, Fapav, Mpa, Nuovoimaie, Siae e Univideo, che ha inoltre coinvolto centinaia di giovani studenti nel Concorso creativo «Disegna la locandina - Rispettiamo la Creatività». E i disegni premiati sono stati esposti nello spazio dedicato all'evento.