Lavaggio del cervello e torture. Così manipolavano i bambini

Durante le terapie, gli psicologi avrebbero convinto i bambini a confessare abusi in modo tale da sottrarli alle loro famiglie d'origine e affidarli in maniera illecita ad amici e conoscenti

Avrebbero affidato in maniera illecita bambini ad amici e conoscenti grazie a un vero e proprio sistema ben collaudato. Un sistema che spesso si giocava sulla pelle di bimbi costretti a raccontare bugie sulle loro famiglie di origine pur di compiacere gli psicologi che erano parte di questo meccanismo. Sono questi i nuovi dettagli che emergono dalle carte riguardanti l’inchiesta Angeli e demoni.

I documenti visionati da ilGiornale.it parlano chiaro. Gli psicologi sarebbero addirittura ricorsi a vere e proprie torture psicologiche per influenzare la mente dei più piccoli e inculcare nella loro testa convinzioni inesistenti.

Tutto inizia con una segnalazione ai servizi sociali e il successivo percorso di terapia curato dagli psicologi. Sarebbero stati proprio loro a spingere i bambini a confessare abusi e violenze che in realtà non avrebbero mai subito.

Un sistema macchinoso e ben collaudato. Studiato nei particolari. Durante le sedute, i medici seguivano sempre lo stesso schema. Tempestavano i bambini di domande poste in modo, in modo tale da suggerire loro la risposta. Dai semplici racconti di vita quotidiana dei piccoli pazienti, le psicologhe cercavano collegamenti ingiustificati in grado di collegare il comportamento del minore ad abusi e violenze subite nei primi anni di vita. Abusi e violenze spesso inesistenti. Dopodiché cercavano di convincere il piccolo che fosse andata realmente così. Secondo la versione suggerita dagli psicologi stessi. Una versione fantasiosa, da libro degli orrori in cui venivano utilizzate frasi come: "Fammi indovinare…tu facevi male al gattino come qualcuno ha fatto male a te da piccola? E questo qualcuno è il tuo papà?". Talvolta i medici asserivano pure che a raccontarlo a loro fosse stato proprio il bambino in incontri precedenti.

Con questo modus operandi portavano avanti l’intero colloquio. Poi, quando il bambino iniziava ad autoconvincersi dei falsi ricordi suggeriti dalla psicologa, era il momento di lavorare sulla confessione. Il piccolo doveva riuscire a dire il falso anche durante il colloquio con il giudice, ultima fase del processo per l’affido. Un lavoro di auto convincimento, un danno irreparabile per le piccole vittime finite nella rete dei carnefici. Le psicologhe si rivolgevano spesso al minore fingendo di tranquilizzarlo: "Non c’è niente di male se dici che non volevi più vedere il tuo papà perchè avevi paura che ti facesse del male…". E così via. Poi, per falsificare in maniera più credibile le relazioni degli incontri e convincere i giudici del tribunale dei minori che fosse necessario allontanare il bambino dalla propria famiglia, alteravano i disegni fatti dai bambini. Arrivavano ad aggiungere perfino “connotazioni sessuali”.

Nella stanza delle torture psicologiche venivano fatti anche giochi di ruolo. Gli psicologi si travestivano da personaggi “cattivi” delle fiabe, mettevano paura ai bimbi, e poi accostavano quella figura ai genitori naturali. Lo scopo? Far credere loro che il papà fosse il lupo cattivo, pronto a far loro del male. E come se non bastasse durante la perquisizione dei carabinieri a “La Cura” è stata trovata un specie di macchinetta che veniva utilizzata per suggestionare la mente dei bambini e convincerli ancora a tirare fuori ricordi di abusi e violenze mai esistiti. In che modo? La cosidetta “macchinetta dei ricordi”. Una macchina infernale fatta di elettrodi che venivano attaccati alle mani o ai piedi dei bambini e mandavano impulsi elettromagnetici. “Cerchiamo di scoprirlo insieme…io non so cosa c’è in quello scatolone…che è un po’ là, in cantina” dicevano le psicologhe ai bambini. E così li convincevano che attraverso quel meccanismo avrebbero sostituito ai brutti ricordi sensazioni molto più belle. Sensazioni che li avrebbero fatti sentire meglio. Seppur il collegamento degli elettrodi al piccolo corpo dei bambini non provocasse nessun dolore, e non producesse effetti collaterali, per legge non poteva assolutamente essere utilizzato in quanto si tratta di uno strumento illegale in Italia e che viene utilizzato a scopo terapeutico solo in America.

Il marchingegno non è l’unica prova materiale che testimonia l’orrore che si nasconde dietro tutta questa storia. I servizi sociali omettevano di proposito di consegnare ai bimbi le lettere e i regali che i loro genitori, preoccupati, mandavano quotidianamente. Tutti questi oggetti sono stati ritrovati dai carabinieri in un magazzino, dove venivano accatastati uno sull’altro e abbandonati lontano dagli occhi dei bambini. Dimenticati, per loro.

Commenti

dagoleo

Lun, 01/07/2019 - 10:02

Questi sono dei Satanisti. Il volto del Demonio e del Male. Sarebbe ro da condannare a morte per il male enorme che hanno causato ai bambini ed alle loro famiglie. Maledetti per sempre.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Lun, 01/07/2019 - 10:46

Questo "vizietto" perdura dal 1975, con la nascita dei cosiddetti consultori e la riforma del diritto di famiglia, quale "chicca" dalla democrazia cristiana offerta ai comunisti mediante l'affidamento loro del cosiddetto "sociale". Impossessatisi di questa "manna", i "soloni di sinistra" hanno poi fatto fuori la DC e, della DC, chi si era accorto di aver fatto un errore aprendo al centrosinistra, nel frattempo sorretto da voti e consensi dei sinistri beneficiati con la manna del "sociale", a sua volta sorretto dalle toghe rosse, tutti all'unisono intenti a distruggere rapporti genitoriali. Come è stato beffardamente attuato anche nei confronti del sottoscritto, depredato del figlio con questi sistemi tipicamente sovietici. CANAGLIE!

killkoms

Lun, 01/07/2019 - 10:56

e questi erano quelli che volevano l'arcobaleno!

Dordolio

Lun, 01/07/2019 - 12:07

Vi sono sincero, in questa realtà mostruosa quasi da film horror di serie B una cosa suscita il mio sdegno più acceso. Sarà un dettaglio ma è quello che non so perchè mi ha colpito di più, forse i ricordi d'infanzia ancora vivissimi dei regali dei miei genitori dietro i quali - lo so (eravamo poveri) - c'era sempre anche un profondo sacrificio economico personale. E cioè regali e lettere MAI CONSEGNATI AI PICCOLI, e finiti accatastati un un magazzino. L'orrendo della cosa si sottolinea da solo. Unicamente per questo "dettaglio" pretenderei la pena di morte. Anche solo per questo...

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 01/07/2019 - 12:20

La pena di morte per questa gente sarebbe un regalo. Meglio il resto della vita, si spera poco, a spaccare pietre in una miniera di piombo, magari dai loro sodali in Siberia.

Edmond Dantes

Lun, 01/07/2019 - 12:25

C'è un filo rosso che parte da lontano e che avrebbe dovuto rigenerare l'uomo quale protagonista organico al nuovo mondo rappresentato dalla società comunista. Di qui lo sviluppo di una pedagogia ed una psicologia ad hoc, della teoria gender e di tutte quelle aberrazioni che compongono il corpus del pensiero unico. Ma siccome non sempre la natura umana accetta di essere manipolata ecco che si arriva all'utilizzo della coercizione, di cui quella esercitata da questa banda di aguzzini ideologici è uno degli esempi e non differisce se non per quantità dalla crudeltà che gli orrori dei lagers sovietici e dei campi di rieducaione cinesi e cambogiani ci hanno fatto conoscere. Insomma la piccola Cambogia del Reggiano benedetta dai compagni.

Giorgio Rubiu

Lun, 01/07/2019 - 12:29

Non si abbia nessuna pietà per chi plagia, tormenta o approfitta dei bambini e, a maggior ragione, se lo si fa per sfruttare le opportunità pecuniarie di un sistema nel quale manca un efficace controllo. Istituire pene di estrema severità per i reati contro i bambini che sono esseri indifesi e si fidano degli adulti che essi vedono come guide e protettori!

Calmapiatta

Lun, 01/07/2019 - 12:30

Non ho visto processioni di dirigenti PD...forse questa storia non fa nositizia.....

Dordolio

Lun, 01/07/2019 - 12:50

Il fatto è che il "piano" di questi degenerati era la costituzione di una sorta di "famiglia migliore". Nuova. Moderna. Rivoluzionaria. Abbiamo capito quale taglio politico avessero questi ceffi, e a quale ideologia facessero riferimento. L'allarme dovrebbe essere generale. I vecchi rivoluzionari con la bandiera rossa si riciclano così nel sovvertimento dei valori tradizionali, quelli di sempre. Fallito il loro progetto economico sociale marxista tentano questa nuova via. Vanno combattuti con ogni mezzo. E direi che siano ancora più pericolosi di prima, nascosti nelle istituzioni e - come si vede - pronti ad ogni nefandezza.

uberalles

Lun, 01/07/2019 - 13:01

Metodi appresi dal politburo nell'immediato dopoguerra! Non per niente i consultori familiari sono retti e amministrati da kompagni komunisti della peggiore razza: BUGIARDI & IPOCRITI

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Lun, 01/07/2019 - 13:08

Pensate a quanti ce ne sono ancora in giro, così. Pensate a quanti "educatori" a porte chiuse, senza testimoni, a quante assistenti sociali hanno in mano altri bambini, o vecchietti, e infine a quante maestre d'asilo hanno in mano i vostri bambini che portate negli asili nido fiduciosi, o affidate speranzosi, mentre davanti vi sorridono, ma dietro la maschera, a porte chiuse, sono dei mostri.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Lun, 01/07/2019 - 13:23

I vertici del PD cosa dicono?? ah già stanno parlando di migranti e si Salvini... Della serie "Fate quello che dico, ma non dite quello che faccio". Tranquilli, gli elettori non dimenticano...

necken

Lun, 01/07/2019 - 13:26

ecco con questa storia uno puo farsi un idea di cosa significa associazione a delinquere (non avrei pensato che un umano potesse arrivare a tanto)! questilosschi personaggi devono riarcire ecomomicamente le loro vittime, essere radiati da qualsiasi incarico pubblico e sociale, scontare anni di galera essendo sociammente pericolosi e contemporaneamente addetti alle pulizie in ospedali e case di riposo come lavoro coatto.

jaguar

Lun, 01/07/2019 - 13:33

Con le leggi annacquate che abbiamo in Italia, questi mascalzoni rischiano poco o nulla.

evuggio

Lun, 01/07/2019 - 14:00

gli interrogatori dei bimbi dovrebbero essere condotti da commissioni composte da un numero rilevante di professionisti provenienti da ENTI DIVERSI e PROVINCE DIVERSE non mi sembrerebbe molto complicato, soprattutto se si pensa che è a garanzia di evitare terribili aberrazioni ai danni di piccoli innocenti. Inoltre quando si scoprono soprusi del genere, a prescindere dall'iter giudiziario la legge dovrebbe prevedere che coloro che si macchiano di crimini contro bambini ed anziani siano INTERDETTI a vita a lavorare presso qualsiasi struttura con perseguimento di obietti sociali.

maurizio-macold

Lun, 01/07/2019 - 14:02

L'articolista usa sempre il condizionale perche' sui fatti denunciati si stanno compiendo ancora le dovute indagini. Nel frattempo la speculazione politica avanza a passo di carica. Ed i soliti babbei ci abboccano.

dante59

Lun, 01/07/2019 - 14:31

maurizomacold@ sei proprio senza speranza. Leggi gli articoli del Corriere e di Repubblica su questo caso schifoso, che a quanto pare ti mette a disagio perché chiama in causa un sindaco pd e tutto l'armamentario della sinistra sulle famiglie arcobaleno, e scoprirai che riportano esattamente le stesse cose.

Dordolio

Lun, 01/07/2019 - 14:46

L'unico babbeo appare essere lei macold. Storie come queste se ne erano già viste. Dei veri sequestri di bimbi MAI PIU' restituiti alle famiglie nonostante la falsità delle accuse mosse ai genitori. Me le ricordo perfettamente, e quel che dicevano gli sventurati era fotocopia di quel che sentiamo nelle interviste di questi giorni. Ma lei macold le ha seguite? L'unica novità - finalmente provata - è IL PIANO. Questi criminali sono stati scoperti solo perchè TROPPI e in un'area TROPPO LIMITATA erano i presunti bimbi abusati e maltrattati. Se i Carabinieri non si fossero insospettiti nessuno se ne sarebbe accorto. E chissà in altre località come ci marciano tuttora.... Prima si pensava ad "errori". Ora finalmente se ne comprende IL LUCRO.

ziobeppe1951

Lun, 01/07/2019 - 14:49

MACOLD...eh già..la volpe dice..l’uva era acerba...e il gatto non raggiungendo la carne dice...che puzzava (Esopo)

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 01/07/2019 - 14:55

Macold. la speculazione politica l'avete inventata voi komunisti. Dall'unione Sovietica di Stalin ad oggi. Quella usata prima contro la Dc, perché non riuscivate a governare, poi quella contro Berlusconi perché ve l'aveva messo in tasca più volte. Ora contro Salvini. Però, se a delinquere sono i compagni, vale sempre il metodo, prima "compagni (poverini) che sbagliano". e poi attendere il terzo grado di giudizio. Ma questo, per voi, vale solo per voi.

Mauritzss

Lun, 01/07/2019 - 15:02

Connotati perfettamente uguali al nazismo, che richiedono un uguale processo di Norimberga . . . .

Drprocton

Lun, 01/07/2019 - 15:05

Maledetti

Luigi Farinelli

Lun, 01/07/2019 - 15:25

Questo è il mondo che i "progressisti" laicisti stanno realizzando con esperimenti come Bibbiano e Forteto per plasmare i futuri individui schiavi del Pensiero Unico mondialista, evoluzione di quello marxista, engeliano. L'attacco alla famiglia naturale e al padre di famiglia ( "l'assassino che ti dorme accanto" dal femminismo antagonista, propalando tutta una serie di menzogne sulle cifre della violenza, esaltate dai giornaloni di regime) è devastante. La realtà non conta nulla per le femministe vestali di Gaia e della Gran Madre, stolido strumento in mano ad autentici personaggi satanici che dirigono l'ingegneria sociale. Valgono ideologie stravolgenti il buonsenso: riscaldamento antropico, demonizzazione della Storia Occidentale, del Cristianesimo e del maschio tout court, sostituzione etnica dei popoli europei, esaltazione laicista. E se non la pensi così sei contro le donne, fascista, xenofobo, razzista, omofobo. Insomma...cattivo! In realtà, sei solo lucido di cervello.

Dordolio

Lun, 01/07/2019 - 15:36

Altro che nazismo... ERA LA GERMANIA EST che sottraeva i figli agli oppositori politici. Leggete della "Strega Viola"... La Merkel stessa - dirigente della gioventù comunista - non poteva non sapere. E guardate come è stata brava a riciclarsi....

gianrico45

Lun, 01/07/2019 - 16:11

Per cercare i falsi torturatori in Libia hanno trascurato i torturatori veri che stavano in Italia.Brutti schifosi.

rodolfoc

Lun, 01/07/2019 - 16:14

macold, faccia un favore, sparisca

killkoms

Lun, 01/07/2019 - 16:17

dopo il Forteto un'altra chicca comunista!

CarloLinneo

Lun, 01/07/2019 - 16:22

Questi del PD non sono veri komunisti. I veri komunisti i bambini se li mangiavanio, a voltre pure vivi.

pastello

Lun, 01/07/2019 - 16:46

Qualcuno sa che non provo eccessiva simpatia per i sinistri. Ma di primo acchito stentavo a credere che degli esseri viventi potessero arrivare a tanto. E vi giuro, ancora adesso, faccio una fatica immane.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 01/07/2019 - 17:30

assistenti sociali..quelli che nei campo rom na hanno mai messo piede!!

Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 01/07/2019 - 17:50

Zingaretti, Delrio, Boldrini, Bonino, e compagni sinistrati dell'Anpi, attori, cantanti, scrittori, presentatori...tutti in silenzio stampa a santificare la martire punkabbestia anarchica tedesca, questi bimbi non valgono una parola per loro.

ziobeppe1951

Lun, 01/07/2019 - 18:02

Non vedo il commento di CARDELLINO...eppure qui si parla di minori..I suoi figli potrebbero apprendere molte cose su ciò che è la SINISTRA.....Gli antifascisti sono i nazi-fascisti rossi

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 01/07/2019 - 18:43

^(*@*)^ Questa è la vera essenza dei comunistupidì, Chissà da quanto tempo andava avanti questo maledetto luridume, Sa in quanti altri posti avviene questo scempio Visto che i comunistoidi spadroneggiano in tutti campi ma soprattutto in questi , erano, sono convinti Di farla sempre franca visto che lavorano ed operano sempre nel loro brodo di coltura fatto da amici, amici di amici e amici di amici di amici, Per farla breve un vero porcaio. Da una vita dico: quando pensi ai comunisti devi sempre pensare il peggio del peggio possibile ed immaginabile tanto alla fine è sempre ancora peggio .

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 01/07/2019 - 18:56

Non ho mai amato gl istrizzacervelli. Pericolosi, se non sei malato, lo diventi.

Luigi Farinelli

Lun, 01/07/2019 - 19:53

@ Dordolio 14:46: la comunità del Forteto è andata avanti con i suoi orrori per 30 anni, esaltata dalla sinistra come "il miglior modello educativo da seguire" (i suoi rettori, Rodolfo Fiesoli e Luigi Goffredi erano già stati arrestati nel '78 per atti di libidine e violenza su minori e maltrattamenti di disabili). Tutti sapevano delle atrocità del Forteto ma la Sinistra toscana parlava di "complotto giudiziario" mentre PCI-PDS-DS lo foraggiavano con denaro pubblico. Solo un'inchiesta bipartisan (con un esponente di FI) ha permesso di scoprire un altro Vaso di Pandora della Sinistra.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 01/07/2019 - 20:51

^(*@*)^ Come ho detto nel post precedente la regola aurea è: quando si parla di comunistoidi bisogna sempre pensare il peggio del peggio possibile ed immaginabile perché alla fine dei conti immancabilmente sarà sempre ancora peggio di quanto immaginato. Hanno rovinato centinaia di migliaia di persone con le loro banche comunistarde PAZIENZA, fanno concorrenza sleale con le loro cooperative, PAZIENZA, hanno messo le mani su tutto ma proprio tutto ,PAZIENZA, quando c’era la cortina di ferro plaudivano i missili nucleari s.s. 20 puntati contro l’Italia,PAZIENZA, tutto quello che toccano diventa mxxxa , PAZIENZA , ecc..ecc..ecc.. Ma nemmeno con la mia teoria consolidata nel pensare per loro il peggio possibile avrei mai potuto immaginare che arrivassero a tanto con dei poveri bambini disagiati ed indifesi, poter arrivare a questo luridume da fare vomitare vermi e scarafaggi , livelli così infimi pensavo nemmeno potessero esistere. Maledetti.

Luigi Farinelli

Mar, 02/07/2019 - 14:47

@ primulanonrossa: 20:51- Pienamente d'accordo ma ci si è ormai dimenticati (il politicamente corretto cerca di sminuire i suoi più atroci delitti) del Forteto, con i delittuosi episodi protrattisi per 30 anni pur ormai con l'evidenza degli orrori perpretrati (con la CHIARISSIMA connivenza di PCI-PDS-DS e coop rosse). Solo una commissione d'inchiesta bipartisan, con un esponente, finalmente di FI, ha permesso, nel 2011, di scoperchiare quest'ennesimo rivoltante, antiumano Vaso di Pandora di una classe politica nipote di Marx e Engel, ora alleata dei più luciferini criminali mondialisti impegnati a tramutare gli individui in zombie schiavi della produione, del consumo e del relativismo laicista antioccidentale.