Veronica trasferita in carcere: "Non ho ucciso il mio Loris"

Veronica Panarello risponde agli inquirenti, ma non fa ammissioni. La Procura: "È stata lei a uccidere il piccolo". Pure il marito la scarica: "Ora per me può anche morire"

Continua a dirsi innocente Veronica Panarello, la madre del piccolo Andrea Loris Stival, ucciso a 8 anni il 29 novembre a Santa Croce Camerina (Ragusa).

Ieri sera, dopo un interrogatorio durato sei ore, la donna è stata fermata per omicidio volontario e occultamento di cadavere. Dopo una notte passata in una camera di sicurezza in questura, è stata interrogata di nuovo dal gip. La 25enne in un primo momento ha preferito il silenzio, ma poi ha risposto alle domande degli inquirenti senza però ammettere colpe. Subito dopo è stata trasferita alla casa circondariale di Catania. Nella struttura penitenziaria, tra giovedì e venerdì, il gip del capoluogo ibleo la sentirà nell’ambito di un’interrogatorio di garanzia per decidere sulla convalida del provvedimento restrittivo. Ad attenderla anche un centinaio di persone che hanno inveito contro di lei e urlato "Assassina, assassina...!".

Con lei c'era anche Francesco Villardita, legale della Panarello. "È stata indagata mediaticamente 10 giorni prima dell’atto formale", ha detto l'avvocato, "Mi auguro che ora non la condannerete mediaticamente prima di una sentenza definitiva e di un regolare processo".

Intanto nel paesino del Ragusano regna lo sconcerto e la sorpresa. "È davvero incredibile come può una madre uccidere così un figlio. Se fosse stata veramente lei è da sottoporre a perizia psichiatrica immediatamente", dice la mamma di uno dei compagni di scuola di Loris, mentre il maresciallo in pensione Peppino Caggia, proprietario del mulino accanto al quale è stato trovato il piccolo, se la prende con i media: "Non possiamo andare avanti così: fino a che ci saranno i giornalisti tornerò poche volte al Mulino Vecchio. I miei figli mi hanno detto di non andarci più", ha detto.

Emergono poi nuovi dettagli. Questa mattina infatti l’inviato di Chi l’ha visto? Paolo Fattori avrebbe trovato una fascetta bianca da elettricista parzialmente bruciata sul luogo del ritrovamento del corpo di Loris Stival, accanto ai fiori deposti in questi giorni. Concluso il nuovo interrogatorio in questura, Veronica Panarello è stata inoltre sottoposta al prelievo del Dna.

Commenti

magnum357

Mar, 09/12/2014 - 12:20

Sembrerebbe un caso franzoni bis..........per cui stendo un velo pietoso su questo drammatico caso umano !!! Smettetela voi mass media di menare il can per l'aia a tutte le ore sui tg.

Ritratto di semovente

semovente

Mar, 09/12/2014 - 12:22

Aspettiamo si prima di condannarla. Ma al momento opportuno dovrà scontare, se colpevole, con il massimo della pena.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 09/12/2014 - 12:36

In ogni caso, quale che sia la verità, è una povera disgraziata. Alla pena per il bimbo trucidato si aggiunge quella per una povera mamma che, colpevole od innocente che sia, resta comunque un'infelice, meritevole dell'umana compassione.

vince50_19

Mar, 09/12/2014 - 12:52

Sto a guardare.. In ogni caso, se fosse sul serio lei colpevole, si sarà macchiata di un delitto orribile, pur con tutte le possibili motivazioni che l'avranno indotta a compiere questo gesto per me insano. Lo dico da padre di quattro figli: non c'è gioia, fra le più umanamente appaganti, di quella di avere figli. Sono carne della nostra carne, non va mai toccata, solo accarezzata ed aiutata quando se ne ravvede la necessità e quando i figli stessi ce lo chiedono.

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 09/12/2014 - 12:59

Quanto dobbiamo ancora aspettare per conoscere la verità ? Due tre qusttro anni ?

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 09/12/2014 - 13:00

Ecco....è ora della seminfermità mentale......avanti così......

agosvac

Mar, 09/12/2014 - 13:25

Temo che dietro questa più che triste vicenda ci sia qualcosa di ben più grave. In fondo una madre disturbata mentalmente che uccide il proprio figlioletto è quasi normale ai giorni d'oggi. Ma ci potrebbero anche essere altre ipotesi molto più disdicevoli. Spero di no, ma temo di sì.

MLADIC

Mar, 09/12/2014 - 13:46

Nell'ormai famosissima nuova repubblica delle banane tempo 10 anni e sarà nuovamente a zonzo, libera e felice a 35 anni... e vissero felici e contenti, tutti tranne il piccolo Loris. La cosa più atroce e meschina, essere uccisi dalla propria madre e gettato in un canale, come se niente fosse. W la pena di morte, per quello che si è fatto e per quello che si è, ovvero un essere che non merita di vivere, pericoloso per la società.

aldopastore

Mar, 09/12/2014 - 14:07

I giornalisti(?) a "questa", con i loro titoli, riservano ancora il ruolo di "Mamma". Così come nella vicenda di Avetrana.... "lo zio Michele". Offendendo, violentando due termini, dei quali, questi due non hanno più titolo. Ma i giornalisti si sa............questi sono. Se fossero diversi e migliori e piu preparati capirebbero molto meglio il ruolo che hanno. Iniziare subito a smetterla di chiamrli "zio" e mamma", é sufficiente il nome e cognome.Questo serve a riconoscerli. Perchè Mamma E Zio possono essere confusi con le persone ( mamme e zii) per bene. Correggete allora. E suggerite questo anche ai vostri colleghi conduttori di monnezze e felciume televisivo, dove si vedono grandi titoli( che senz'altro trovermero in questi giorni). VOMITO!

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mar, 09/12/2014 - 14:16

Se è tutto vero quello che pubblicano i giornali, non è affatto una povera disgraziata come qualcuno commenta: l'omicidio sembra essere premeditato (si è procurata le fascette), l'occultamento del cadavere studiato (il posto è nascosto ed isolato) e la difesa ad oltranza, anche contro l'evidenza, non è da persona innocente.

guerrinofe

Mar, 09/12/2014 - 14:21

L'incapacita notoria degli investigatori portera anche questa volta ai tre "gradi" e poi e poi con un SIGNOR AVVOCATO non ci sara colpevole e potremmo anche dover risarcire.

rickard

Mar, 09/12/2014 - 14:52

Le alternative sono due: o la signora in questione era una povera ammalata di mente e quindi non la si può accusare in quanto incapace di intendere e volere oppure ha fatto quello che ha fatto per motivi di altra natura e a questo punto è ovvio che non possono esserci attenuanti.

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Mar, 09/12/2014 - 15:06

e' un caso umano che mi suscita compassione, al contrario della Franzoni

1filippo1

Mar, 09/12/2014 - 15:54

Se è davvero lei la responsabile di questa tragica e beffarda fine del piccolo Loris,allora sarebbe proprio il caso più appropriata per dire ai gendarmi:sbattetela dentro e buttate via la chiave.

Ritratto di Tristano

Tristano

Mar, 09/12/2014 - 16:15

Complimentoni a tutti quelli che sono intervenuti in questo blog. Provo invidia per le persone che hanno già tante certezze, (fin dal giorno dopo il ritrovamento) equamente divisi in colpevolisti e innocentisti. Ma percheccazzo fanno i processi a fare ? Potrebbero chiedere ai giuresconsulti che sparano sentenze senza una prova; sai quanto risparmieremmo ? Noto che dagli interventi è sparito l'aggettivo "presunto" largamente usato quando dovete difendere i politici della vostra parte; lo usavate anche dopo la condanna in 3° grado del Pregiudicato

Armandoestebanquito

Mar, 09/12/2014 - 16:15

Processi e condenne mediatiche purtroppo sono le malatie del giornalismo moderno. Pratticamente piuttosto di giornalisti sembrano polizioti e giudici, principalmente quelli italiani.

precisino54

Mar, 09/12/2014 - 16:35

X 02121940 - 12:36; approvo le tue parole con un'unica aggiunta: Veronica Panarello avrà senz’altro pure bisogno di un aiuto per superare l’orrore di quanto fatto se, come sembra, sia stata lei. E’ comunque indubbio che, sin tanto che non sapremo perché, non potremo mai capire il tormento e quanto vissuto dalla mamma di Loris, nessuno può fare quanto è stato fatto senza avere il futuro segnato indelebilmente.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mar, 09/12/2014 - 16:44

E' bastato un semplice escamotage, quello di chiedere agli inquirenti di vedere il luogo del delitto, per mandare in tilt il folto gruppo di cialtroni che segue le indagini. Incredibile che la donna non abbia ancora ufficialmente cantato all'alba del 9 dicembre 2014.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 09/12/2014 - 16:53

@Tristano, lei persevera nel suo intento denigratorio verso i lettori.Qui ciascuno esprime la sua opinione, è permesso persino a lei, che di questa possibilità offerta dal Giornale fa un uso completamente distorto e fazioso.

gcf48

Mar, 09/12/2014 - 16:54

ohilà tristano se non parla di Berlusconi le viene l'orticaria?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 09/12/2014 - 18:02

@precisino54- Mi sbaglio se la identifico con '3 P'? Lei è uomo di grande bontà, e lo dimostra amcora una volta prevedendo un doloroso futuro, segnato dal senso di colpa, per questa donna, ammesso che sia lei la responsabile. Io credo però che una mamma che riesca a compiere una tale azione delittuosa sul figlio, un bambino indifeso, e a condurre il tutto con calcolo e freddezza ,non sia più da considerare un essere a cui riconoscere qualità umane, per cui si potrebbe pronosticare per lei anche un futuro vissuto senza rimorsi.

Ritratto di Tristano

Tristano

Mar, 09/12/2014 - 19:03

Smettetela con le puttanate e la solita solfa del "ma tu ce l'hai sempre con berlusconi". Entrate nel merito di quanto ho scritto e se avete argomenti tirateli fuori. A cosa cxxxo servono i vostri interventi se non argomentate con delle tesi o dei fatti. Quale intento denigratorio contro i lettori ? Vi siete accorti che lo sport più praticato ed amato dagli italioti (dopo il calcio) è quello di schierarsi colpevolisti o garantisti/innocentisti senza mai aver letto una atto d'indagine. Vi accorgete che siete ridicoli ?

Ritratto di Davide.davide

Davide.davide

Mar, 09/12/2014 - 19:16

evvvvvaaaaaaaaaaaaaaaaiiiiiiiiiiiii altra tragedia famigliare e via di titoli e supertitoli, risolviamo il nuovo giallo! intanto a fondo pagina magari ci mettiamo tutti i pezzi di mxxxa che si fregano i soldi degli italiani! siete dei buffoni!il rincoglionito padrone di questo giornale in primis!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Mar, 09/12/2014 - 19:38

.... francamente mi manca la forza di commentare ... sembra un film horror.

gcf48

Mar, 09/12/2014 - 19:45

"Noto che dagli interventi è sparito l'aggettivo "presunto" largamente usato quando dovete difendere i politici della vostra parte; lo usavate anche dopo la condanna in 3° grado del Pregiudicato" tristano questo lo scrive lei. Personalmente amo il calcio e non l'altro sport. non mi interessa se colpevole o innocente, trovo con tutti i problemi che abbiamo, una idiozia che l'italia si fermi per questo caso; provo pena per il piccolo atrocemente ucciso, come provo pena per tutto il male che c'è al mondo e non mi sento per niente ridicolo.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 09/12/2014 - 19:49

@Davide.davide - Ma perché è così irritato? Vada su altri giornali, sui quali non troverà nessuna notizia riguardo a questo tragico evento.Che si dia troppo spazio a simili avvenimenti è vero, tutto sta a non farsi distrarre da altri argomenti. @Tristano - Mi vedo costretta di nuovo a risponderle. Le opinioni sono opinioni,non pretendono di essere verità assolute. Ma lei nei confronti di Berlusconi è innocentista o colpevolista?

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 09/12/2014 - 19:53

Francamente non so se questa donna sia colpevole. Di prove per ora non ce ne sono e darla per colpevole a prescindere è una cosa che mi da fastidio. Come scrissi potrebbe essere colpevole se ci fosse di mezzo un amante che ha progettato e attuato la cosa ma se la si vuole mettere al centro del delitto da sola e senza prove, il tutto diventa una puttanata mediatica alle spalle di questa disgraziata. Effettivamente non abbiamo bisogno di un altro caso Girolimoni, tanto per far contenta la voglia di sangue del popolino e intanto far passare in carrozza le peggiori puttanate politiche del momento, mentre la gente è distratta dalla vicenda.

miales

Mar, 09/12/2014 - 20:09

Il problema per la Procura sarà quello di dimostrare con certezza che Loris sia tornato verso casa e sia entrato nel portone.Le immagini pare non siano così chiare.Poi, chi ci dice che Loris sia salito all'ultimo piano per rientrare in casa?Aveva le chiavi?Potrebbe essere sceso giù nel garage e da li uscire senza essere ripreso dalla telecamera.

miales

Mar, 09/12/2014 - 20:12

Quale sarebbe il luogo dove effettivamente Loris è stato ucciso?Se le analisi scientifiche confermeranno la presenza di tracce organiche in casa o nel garage derivanti da violenza sul corpo riconducibili alla mamma, si potrà sostenere l'accusa.Lo scenario diverso , creerebbe parecchi problemi alla Procura in un eventuale processo.Con le confessioni sono tutti capaci a chiudere le indagini.Ma la signora sembra non voler mollare un centimetro , nonostante la pressione di ore ed ore di interrogatori.

miales

Mar, 09/12/2014 - 20:14

Solo le telecamere non bastano, soprattutto quando non si riesce ad ottenere una buona risoluzione delle immagini.A questo proposito,se la nostra privacy deve piegarsi in ragione di una maggiore sicurezza ben vengano le telecamere, però quelle buone ,anche di uso militare, che diano possibilmente immagini chiare e non interpretabili.Non è possibile che gli inquirenti debbano guardare un filmato centinaia di volte e dover approssimativamente parlare di "figure",o "sagome" applicando per il riconoscimento il principio di esclusione!!Dovremmo mettere dei moviolisti in Procura???

Ritratto di Svevus

Svevus

Mar, 09/12/2014 - 20:34

Credo che occorra sapere se la sig.ra Veronica fosse in trattamento con antidepressivi tipo SSRIs ( Selective serotonin reuptake inhibitors ) che possono provocare psicosi gravi. Sono documentati oltre 5000 omicidi dovuti ai tremendi effetti collaterali di questi farmaci. Un esempio ne sono le terribili stragi a scuola negli USA dovute quasi sempre a giovani in trattamento con SSRIs. Per chi voglia approfondire l' argomento può andare sul sito dedicato alle SSRIs Stories. L' omicidio di un bambino è una tragedia incommensurabile. Prima di giudicare tuttavia lasciamo lavorare gli psichiatri, i medici legali. gli inquirenti e i giudici. Per il momento possiamo solo piangere la morte di un meraviglioso bambino.

Leo Vadala

Mar, 09/12/2014 - 20:50

@Tristano - Ha ragione in tutto. Anzi quasi tutto - lo sport più praticato ed amato dagli italioti è quello di schierarsi colpevolisti o garantisti/innocentisti senza mai aver letto una atto d'indagine. Il calcio e' secondo, di gran lunga.

Seawolf1

Mar, 09/12/2014 - 22:08

Forse se avesse detto tutta la verità, subito, non sarebbe stata alcuna "condanna mediatica"; però non risponde al GIP.. Perchè?

james baker

Mar, 09/12/2014 - 23:00

IPOTESI : la donna vuole punire il figlio che non va a scuola severamente, ed allora : 1)- lo porta in un luogo isolato per mettergli paura, lo lega con le fascette per fargli capire che non si sta scherzando. 2)- si allontana momentaneamente per far capire al figlio che non intende soprassedere. 3)- il bambino si agita terrorizzato, cade dentro al fosso e non si puo' salvare perché é legato. 4)- La donna ritorna là e con orrore constata che il bambino é morto cadendo e sbattendo la testa nel fossato. Arriva il cacciatore e lo trova. Chi ha ucciso il bambino ????? - james baker visionario-.

Ritratto di frank.

frank.

Mar, 09/12/2014 - 23:42

Beh Stock, non sarà colpevole ma è indubbio che ha raccontato una serie di palle una diversa dall'altra a ripetizione. A te probabilmente non ti sembrerà strano che una madre racconti balle una dietro l'altra sulla morte del figlio, a me sinceramente qualche domanda me la pone...

Accademico

Mer, 10/12/2014 - 03:30

Non è vero che gli Inquirenti sono in genere degli incapaci. Non è vero che le Procure sono tutte uguali. Esistono, eccome, autentici Servitori dello Stato. Pochi, pochissimi, ma ce ne sono.

precisino54

Mer, 10/12/2014 - 09:14

X Euterpe- 18:02: No, non sbagli! Evidentemente anche tu frequenti e ricordi; visto che mi conosci dovresti pure sapere che gradisco sempre il “tu”. Non sono come dici: “... uomo di grande bontà ...”, so solo che vivere nel rancore è difficile se non si è proprio malati di cattiveria, e Veronica nonostante tutto mi ispira solo tanta umana pietà e orrore. Condivido la tua analisi sull’essere “madre capace di certi aberranti azioni” ma nel mio profondo non riesco a non pensare che un senso di profondo sconforto albergherà in eterno in Veronica, anche quando fosse stata lei ad uccidere. Se poi è innocente, cosa che allo stato non sembra, il rimorso di non aver saputo proteggere la propria carne sarà assoluto, così come per il marito Davide che si è visto crollare il mondo addosso senza forse aver capito il perché.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 10/12/2014 - 09:44

Accademico: può essere, ma se gli autentici servitori dello Stato rappresentano lo 0,5% del totale, è evidente che il sistema è fallito. O no?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 10/12/2014 - 17:44

@Tristano e @Leo Vadala- E quale sarebbe la vostra costruttiva proposta? Chiudere il forum oppure parlare solo ed esclusivamente male di Berlusconi, ora e sempre?