Malpensa, parte il restyling: 28 milioni per Expo 2015

Sea amplia e ristruttura il Terminal 1: layout moderno e servizi più efficienti. Area shopping ispirata alla Galleria di Milano. App utili e Wi-fi gratuito. Nuovi voli. Il presidente Modiano: "Occasione di riscatto, auspico la concessione dell'open sky durante Expo"

L'aeroporto di Milano Malpensa fa un salto nel futuro e si prepara al grande appuntamento con l'Expo Milano 2015 lanciando una grande operazione di restyling che in realtà ha una valenza molto più importante dal punto di vista strategico, perché con "l'operazione Expo" punta a conquistare un ruolo sempre più importante fra i grandi aeroporti intercontinentali europei.

Le parole di Pietro Modiano, presidente di Sea, indicano chiaramente qual è la posta in gioco: "L'aeroporto di Malpensa per una serie di vicissitudini è visto da milanesi e lombardi come un’occasione perduta. Ma l'Expo può essere l'occasione ritrovata. Non dimentichiamo che dopo l'abbandono di Alitalia lo scalo non è morto e oggi ha 54 linee aeree e 200 frequenze in più e continua a d investire guardando avanti con orgoglio. Eppure oggi è il simbolo di quello che avrebbe potuto essere e non è stato: un grande hub. Expo - ha ribadito Modiano - è l’opportunità perché sia una sfida vinta. Dopo l’Expo, Milano avrà un aeroporto che manterrà tutti i vettori arrivati a Milano per l'Esposizione universale e ne attirerà altri. E soprattutto è in grado di far fronte senza alcun problema ai flussi di visitatori che arriveranno da tutto il mondo perché, ultimati i lavori, potrà accogliere 30 milioni di passeggeri".
E il presidente di Sea ha lanciato un messaggio preciso - importante - al governo: "Il nostro grande auspicio è che si possa fare per Expo a Malpensa ciò che sta facendo il Brasile per i Mondiali di calcio, e cioé l'open sky (la deregulation delle autorizzazioni in quinta libertà per le compagnie aeree, ndr), e su questo stiamo facendo opera di sensibilizzazione con l'esecutivo".

Messaggio chiaro, quello lanciato da Modiano alla presentazione di "Milano Malpensa per Expo 2015", nella sede di Expo, presente Giuseppe Sala, ad e commissario unico di Expo Milano 2015 che ha sottolineato l'importanza dell'impegno di Sea: "Malpensa sarà sicuramente un aeroporto bello, caldo, accogliente e integrato con Expo. Un ottimo biglietto da visita: colpiremo subito i visitatori che arriveranno nel primo luogo in cui incontreranno lo stile italiano e che sarà anche il luogo del congedo. Lasceremo loro il desiderio di tornare".

Parte così il restyling del Terminal 1, con un progetto firmato dall'architetto Gregorio Caccia Dominioni, che interesserà un’area di 18.000 mq con il salone degli arrivi, il piano check-in e l’atrio di accesso all’aeroporto dalla stazione ferroviaria. Sarà realizzato in 18 mesi con un investimento da parte di Sea di 28 milioni di euro. Progetto che "mette al centro il viaggiatore e le compagnie aeree" e manda nell'archivio storico il lay out attuale datato 1998 ormai superato rispetto agli scali internazionali più moderni, come ha spiegato Giulio De Metrio, chief operating officier di Sea.

Al T1 è stato infatti realizzato il "terzo terzo" del satellite, modernissimo e funzionale al cui standard sarà portato l'intero terminal che diventerà una struttura all’avanguardia, elegante e luminosa, con forme aerodinamiche, realizzata in acciaio e vetro, con nuovi pavimenti in marmo e rivestimenti esterni in zinco-titanio. Il Terminal 1 raggiungerà una superficie totale di 350.000 mq, avrà 90 gates di imbarco e fino a 270 banchi check-in, 41 pontili mobili di attracco dei velivoli (loading bridges) e, primo fra gli aeroporti italiani, potrà accogliere contemporaneamente 2 Airbus A380, imbarcando i passeggeri attraverso 3 pontili (uno per il ponte superiore e due per il ponte principale).

"Sarà uno scalo a struttura aperta - ha precisato De Metrio - per facilitare il transito e rendere più confortevole l'attesa trasformandola in un'esperienza piacevole nella scenografia con i nuovi colori e materiali: dai pavimenti in marmo alle pareti e alle controsoffitature, alla luce naturale fino all'illuminazione interna di nuova concezione, non più quella industriale. Ambiente gradevole e accogliente che si sposa a una grande efficienza dei servizi che è fondamentale nella nostra strategia. Penso ad esempio ai varchi e ai filtri della sicurezza che consentiranno accessi rapidi e poca perdita di tempo e saranno spostati al piano superiore del T1, o alle nuove isole dei check-in. Poi ci sarà una nuova segnaletica e, inparticolare, servizi studiati su misura per i viaggiatori in arrivo dalla Cina per i quali stiamo attuando un programma speciale, tenendo conto dell'importanza della Cina anche per Expo, dove sarà presente con ben tre padiglioni".

Grande novità della nuova Milano Malpensa la galleria commerciale accessibile da tutti i passeggeri sia a quelli destinati ai voli Schengen che a quelli non-Schengen. Con i suoi 13.000 mq e i suoi 46 nuovi spazi commerciali, tra cui un duty free di circa 2.500 mq, sarà tra le più grandi d’Europa e porterà l’offerta retail delle partenze a 23.000 mq con circa 100 esercizi tra ristoranti, bar e negozi. "Questo fa parte della strategia di Sea - ha proseguito
De Metrio - che, in linea con le best practices mondiali, sta sviluppando fortemente l’offerta retail dei suoi aeroporti alla luce dell'importanza dei ricavi nel settore non-aviation".

Innovazione, design, materiali all’avanguardia, spazi rinnovati e ampliati accoglieranno gli appassionati dello shopping a Milano Malpensa. Con una particolarità: il design della nuova galleria commerciale sarà italian style e renderà omaggio a Milano, richiamando esteticamente la Galleria Vittorio Emanuele. Accoglierà i maggiori brand luxury mondiali che saranno tutti concentrati nella piazza del lusso: da Bulgari, Armani, Ermenegildo Zegna a Etro, Ferrari Store e Gucci; da Hermes, Montblanc a Salvatore Ferragamo. La nuova galleria diventerà a tutti gli effetti una "meta da raggiungere" e non solo una zona di passaggio.

Altra novità di rilievo, sul fronte dell'efficienza dei servizi offerti al viaggiatore in visita ad Expo Milano 2015 è quella dei numerosi servizi tecnologici che i passeggeri potranno utilizzare negli aeroporti gestiti da Sea che diventano 2.0: un’offerta integrata fra i siti, le app, il software itiView che rendono gli aeroporti di Milano all’avanguardia anche nell’offerta di servizi digitali.
Le nuove App ufficiali dell'aeroporto di Milano Linate e Milano Malpensa accompagnano i passeggeri nei loro viaggi, ottimizzandone i tempi e le informazioni necessarie che si potranno trovare a portata di click. A cominciare dal "motore", il Wifi gratuito con tre diverse fasce di accesso a tempo illimitato già operativo da poco.

Per quanto riguarda le App, E015 - Digital Ecosystem consente ai passeggeri in arrivo di visualizzare in tempo reale lo stato del traffico lungo le principali arterie della città, la situazione aggiornata del trasporto pubblico locale e lo stato del trasporto ferroviario.
Elenco completo dei voli forisce informazioni dettagliate sui voli in partenza o arrivo in tempo reale come lo stato del volo, l’orario previsto ed effettivo di atterraggio e partenza, la durata del volo, il nastro di riconsegna bagagli, l’area check-in e il gate, le condizioni meteo e la valuta della città di destinazione.
MyFlight Planner aiuta i passeggeri nella pianificazione del viaggio, l’utente sarà avvisato in tempo reale su stato del volo, apertura del check-in e del gate. Tramite una mappa interattiva MyFlight Planner calcola il percorso e il tempo necessario per raggiungere l'aeroporto da casa.
Shops&Food propone un elenco completo e aggiornato dei negozi e dei ristoranti presenti negli scali che mostra le offerte disponibili nei singoli store.
E ancora. Sezione Customer Care con tutti i dettagli per i contatti; descrizione, foto e ubicazione delle sale vip di Sea e dei servizi Vip a disposizione dei clienti più esigenti; Sezione dedicata al servizio Shop&Collect; accesso diretto all’acquisto di parcheggi, sale vip e Fast track all’interno del nuovo sito di e-commerce Sea.

Sea ha scelto l'applicativo itiView un software di navigazione basato su una successione di immagini hd panoramiche a 360° che potrà essere integrato con un sistema di geolocalizzazione. Tramite un' interfaccia molto intuitiva sullo stile di Google Street View, il servizio itiView permetterà di di esplorare l’interezza delle aerostazioni di Malpensa e Linate e pianificare in tutta libertà la loro permanenza in aeroporto avendo anche la possibilità di avere indicazioni precise ed interattive sui percorsi che si troveranno a dover affrontare.

Nuovi voli intercontinentali
Milano Malpensa intanto aumenta il suo ruolo di network globale di destinazioni intercontinentali, importante anche dal punto di vista di Expo. E' partito infatti il 22 novembre 2013 il nuovo volo giornaliero non-stop di American Airlines tra l’aeroporto di Milano Malpensa e l’aeroporto di Miami. Air Canada ha annunciato l’apertura del collegamento non stop Milano - Toronto, operativo a partire dal 18 giugno 2014: cinque volte la settimana decollerà da Milano Malpensa un Boeing 767-300ER di Air Canada configurato con due classi di servizio, la Executive First e l’Economy. Delta aumenta l’operatività del volo stagionale giornaliero Milano Malpensa - Atlanta da fine maggio a metà settembre 2014, rispetto al periodo giugno-luglio del 2013. A conferma crescente interesse delle grandi compagnie intercontinentali a volare su Malpensa.
Un buon auspicio in vista dell'Esposizione Universale che porterà il mondo a Milano nel 2015.

Commenti

Giuseppe Borroni

Sab, 30/11/2013 - 13:38

qualche negozio in meno e qualche cesso in piu' non sarebbe male!!

Mario-64

Sab, 30/11/2013 - 16:30

Finalmente ,si investe sull'aeroporto piu' importante del nord Italia ,il biglietto da visita per la clientela business ( che e' poi quella che paga ) . Alitalia doveva credere di piu' in Malpensa ,e si dovevano limitare i voli su Linate ,che ingrassa le compagnie del nord europa. Che senso ha guadagnare mezz'ora scegliendo Linate se poi per un intercontinentale devo aspettare due ore la coincidenza a Londra o Parigi?? Piu' voli diretti da Malpensa ,con buona pace dei politicanti romanocentrici. Purtroppo non credo che Malpensa diventera' un mega hub a livello dei piu' grandi ,diciamo che sara' di taglia media assestandosi sui trenta milioni di passeggeri. Troppa concorrenza in val padana ,13 aeroporti, con Venezia che di fatto sta diventando l'hub del nordest ,il terzo . In compenso Malpensa rimarra' saldamente in testa nel traffico merci ,aspetto non secondario.

blues188

Sab, 30/11/2013 - 18:17

Concordo con Giuseppe Borroni. Ma perché hanno tolto i vespasiani? C'è un motivo?

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 01/12/2013 - 09:42

Fatevi un giretto sull'autostrada dei laghi, che collega Malpensa a Milano, e poi vedrete le infrastrutture di un aeroporto moderno.

Ramese

Dom, 01/12/2013 - 13:18

malpensa e' l'aeroporto di Varese ...

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 02/12/2013 - 09:41

Secondo me l'iniziativa è partita tardi. E comunque non so quanto sia migliorabile un aborto ingegneristico come Malpansa.