New York pagherà 200 volontari pronti a dormire al freddo e al gelo

Gli aspiranti senzatetto prenderanno 85 dollari e dovranno seguire un corso di formazione

New York è pronta a pagare 85 dollari chi volesse provare l’esperienza di vivere come un senzatetto. Chiunque voglia provare a passare un po’ della sua vita come farebbe un clochard, deve solo spedire il suo curriculum e sperare di essere selezionato. Sono 200 i posti disponibili per questo particolare lavoro. Una volta selezionato, l’aspirante senzatetto dovrà seguire un corso di formazione, per conoscere le tecniche di sopravvivenza tra le strade della Grande Mela. I luoghi di lavoro saranno vie e ponti di Brooklyn e Manhattan. Come mai una città come New York, già colma di reali clochard, all’incirca 62mila, dovrebbe assumerne di finti? Per una questione pratica ed economica. In questo modo infatti il Comune risparmierebbe moltissimi soldi.

A fine gennaio, come ogni anno, New York deve fare l’annuale censimento degli homeless. E saranno più o meno 4mila i volontari che dovranno girare per la città, controllando la vita e gli usi dei senzatetto e soprattutto registrandone il numero effettivo. I finti clochard vivranno esattamente come quelli veri, senza ulteriori aiuti, cercando di sopravvivere con quello che viene loro dato dal Comune. Questo lavoro servirà per migliorare i servizi e poter rendere migliore la vita di chi non ha una casa. Come ha spiegato il New York Times , il reclutamento di homeless per una notte servirà al Comune per affinare il bilancio complessivo.

Chi passerà la selezione finale lavorerà in coppia con un collega. Resteranno vicini, a pochi metri di distanza per tutto il periodo lavorativo. Nel momento in cui i volontari li dovessero avvicinare per chiedere loro se desiderano un rifugio, i finti senzatetto dovranno rivelare la propria identità, permettendo loro di poter continuare il censimento senza intoppi. A questo punto chi è stato avvicinato può smettere di lavorare e tornare alla propria vita. Coloro che invece non vengono avvicinati da nessun volontario, devono restare in strada e continuare il proprio lavoro fino alle 4 del mattino. Considerando che a New York si arriva anche a temperature molto rigide, di diversi gradi sotto lo zero. Tutto questo per 85 dollari.