La scrittura di Corona rivela la sua personalità

Dall’analisi della scrittura di Corona emerge un carattere esuberante, alla ricerca di un’identità che trova compensazioni nel narcisismo

Il contributo della grafologia è fondamentalmente per capire le vere motivazioni che stanno alla base della personalità: i sentimenti, le emozioni, i comportamenti e gli atteggiamenti più o meno coerenti. Dall’analisi della scrittura di Corona emerge un carattere esuberante, alla ricerca di un’identità che trova compensazioni nel narcisismo, che lo porta a sentirsi unico e a voler essere a tutti i costi protagonista in tutti i settori che esplora. Sappiamo però come il narcisismo condizioni la personalità! Egli, infatti, ama adottare comportamenti che esaltino la sua immagine, usando anche atteggiamenti di sfrontatezza e di baldanza, con modalità quasi puerili. Paradossalmente è come se chiedesse scusa per “aver messo il dito di nascosto nella marmellata”. Infatti, nella sua grafia si notano dei segni grafici semplici, quasi scolastici, e privi di slancio tanto da produrre una scrittura piuttosto “piatta”, ma non disordinata. Si notano solo alcune lettere addossate che mettono in risalto un fondo di ansia di prestazione. E’ forse proprio questa ansia che fa da stimolo e che lo spinge a non voler mai perdere terreno né vedere infranto il suo carisma. Il senso estetico che possiede viene usato per affermare in ogni situazione il suo profondo narcisismo, che lo rende prigioniero di se stesso e sempre alla ricerca di paradisi facili, di conquiste incredibili, di acquisizioni inaccettabili e di forzature al limite del lecito (vedi la notevole occupazione dello spazio con un interrigo stretto e alternanza di stampato maiuscole e corsivo minuscolo).


Commenti
Ritratto di Giano

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 29/10/2016 - 13:40

(dall'anonimo) Di chi sia Corona non ce ne può fregar di meno. Ancor meno della sua scrittura. Interessa solo voi che riempite le pagine con inutili pettegolezzi da cortile su questo personaggio (ed altri della stessa compagnia di giro, e non faccio nomi perché l'elenco sarebbe molto lungo) creato dai media, ad uso e consumo dei media, per interesse dei media. Gli unici interessati a questi personaggi sono coloro che ne scrivono sulla stampa o ne parlano in TV; perché sono pagati per farlo e ci campano. Punto.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 29/10/2016 - 13:57

Ma quand'è che lo metterete nel dimenticatoio?

Angiolo5924

Sab, 29/10/2016 - 14:08

Beh, e allora? Qualche annetto di galera gli farà trovare la sua giusta collocazione. Specialmente quando non sarà più tanto giovane e avrà meno fiato per reclamare la sua (presunta) superiorità.

lorenzovan

Sab, 29/10/2016 - 14:21

MA CHE C'AVETE UN CONTRATTO con i vari corona..belem..balottelli ??? ossia con l'inutilita' dannosa per menti fragili

Ernestinho

Sab, 29/10/2016 - 16:30

Sta facendo di tutto per rientrare in galera, l'unico luogo in cui dovrebbe stare!

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 29/10/2016 - 17:38

------io francamente trovo questa rubbrica molto stucchevole-----parlare di un personaggio di cui già si conoscono a priori pensieri ed azioni e dire che tutto ciò lo si evince anche dalla scrittura è un pò come insistere nel far credere ad un bambino di 5 anni che babbo natale esiste ed è in mezzo a noi---ho sempre detto che dedurre da una scrittura le caratteristiche di una persona ma nella condizione in cui non si conosce il soggetto alla quale quella scrittura è legata è tutta un'altra storia---hasta